Ultime notizie:

Fidesz

    Chi è Manfred Weber e perché gli serve l'appoggio di Conte

    Gli avversari lo accusano di essere privo di carisma. I suoi sostenitori lo apprezzano per una dote affinata in 15 anni di attività all'Eurocamera: il pragmatismo o, a seconda dei casi, lo spirito di adattamento. Manfred Weber, 47 anni, è l'uomo politico bavarese che oggi (10 giugno) è in visita da

    – di Alberto Magnani

    Riusciranno i sovranisti a cambiare le regole economiche europee?

    Gli autori di questo post sono Tammaro Terracciano e Nicolò Fraccaroli. Tammaro è Ph.D. candidate presso lo Swiss Finance Institute di Ginevra. La sua maggiore area di interesse è la macroeconomia internazionale. Nicolò è dottorando in economia presso l'Università di Roma Tor Vergata, ha lavorato presso il dipartimento di Relazioni europee della Banca centrale europea e ha pubblicato con Robert Skidelsky il libro Austerity vs Stimulus. The Political Future of Economic Recovery (2017) -  Il rece...

    – Econopoly

    I nazionalisti dell'Est a Matteo Salvini - Alleati ma con giudizio (senza scuotere l'economia)

    Il segretario della Lega e vicepremier Matteo Salvini può legittimamente salutare con soddisfazione gli ultimi risultati elettorali. In pochi anni il suo partito è diventato il primo in Italia, con oltre il 34% dei voti alle elezioni europee della settimana scorsa. Nelle consultazioni nazionali del 2018 aveva ottenuto poco più del 17% dei suffragi. Il suo obiettivo è "di cambiare l'Europa", alleandosi con i partiti più nazionalisti ed euroscettici del nuovo Parlamento europeo. Non sarà facile; e...

    – Beda Romano

    Orbán: improbabile una collaborazione con Salvini

    Resta in salita la costituzione della «internazionale sovranista» di Matteo Salvini. Gergely Gulyas, capo di gabinett0 del primo ministro ungherese Viktor Orbán, ha liquidato come «molto improbabile» una collaborazione con il vicepremier italiano a Bruxelles e Strasburgo. Gulyas ha precisato che

    – di Alb.Ma.

    Salvini, Le Pen, Orban: i margini stretti dei sovranisti per cambiare le regole Ue

    DAL NOSTRO CORRISPONDENTEBRUXELLES - L'impianto comunitario è una struttura complessa; votata al compromesso e al consenso, più che alle prese di potere e alle rivoluzioni politiche. Al di là dei toni tonitruanti con i quali la Lega e altri partiti nazionalisti stanno promettendo di «cambiare

    – di Beda Romano

    Exit poll: boom dei Verdi in Germania, cala Cdu, non sfonda la destra

    In Germania l'Unione Cdu-Csu di Angela Merkel si conferma il primo partito negli exit poll con il 27,5%, ma perde il 7,8 per cento. L'Spd otterrebbe il 15,6%, perdendo l'11,9 per cento. Successo dei Verdi: arrivano al 20,5%, con un +9.8%, ben oltre le attese, e diventano il secondo partito. L'AfD è

1-10 di 142 risultati