Persone

Ferruccio de Bortoli

Ferruccio de Bortoli è un giornalista italiano. Per due mandati direttore del Corriere della Sera, in passato ha rivestito la stessa carica anche a Il Sole 24 Ore.

Laureato in Giurisprudenza alla Statale di Milano, Ferruccio de Bortoli ha intrapreso la carriera giornalistica nel 1973, come praticante al Corriere dei ragazzi. Successivamente ha lavorato al Corriere d'Informazione, al Corriere della Sera e a L'Europeo. Nel 1987 Ferruccio de Bortoli è tornato al Corriere della Sera come Caporedattore dell'Economia, nel 1993 è stato nominato Vicedirettore e nel 1997 ha assunto la guida del primo quotidiano italiano. Nel 2003 è diventato Amministratore delegato di Rcs Libri e poi è passato alla direzione del quotidiano economico-finanziario Il Sole 24 Ore, carica che ha mantenuto fino al 2009, quando è stato nominato Direttore del Corriere della Sera (fino al 2015). Nello stesso anno ha rinunciato alla proposta di diventare Presidente della Rai.

Dal 12 maggio 2015 è presidente della casa editrice Longanesi. Collabora come editorialista per il Corriere della Sera e il Corriere del Ticino.

È anche presidente della “Fondazione Memoriale della Shoah di Milano Onlus” e dell'Associazione Vidas di Milano.

Ferruccio de Bortoli è sposato e ha due figli.

Ultimo aggiornamento 26 aprile 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Società dell'informazione | Ferruccio de Bortoli | RCS | RAI |

Ultime notizie su Ferruccio de Bortoli

    Transizione ecologica: per l'Italia almeno mille miliardi e un milione di ettari

    L'autore del post è Enrico Mariutti, ricercatore e analista in ambito economico ed energetico. Founder della piattaforma di microconsulenza Getconsulting e presidente dell'Istituto Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG). Autore di "La decarbonizzazione felice" - Ma di quanti soldi e di quanta terra avremo bisogno per installare tutti i pannelli solari e tutte le pale eoliche che ci serviranno nel quadro della transizione ecologica? Gli editoriali di Alessandro Barbano, Ferruccio...

    – Econopoly

    Quelle luci in fondo al tunnel del 2020

    2021 ti aspettiamo a braccia aperte, dice Babbo Natale sulla scatola dei cioccolatini. Come dargli torto, dopo questo 2020 che ci ha lasciato senza parole, noi abituati a vivere in anni andati al massimo un po' meglio o un po' peggio di quello precedente. Pure questo 2021 inizia con la sua dose di ombre vecchie e nuove, che difficilmente potranno dissolversi in una girata di calendario. Stiamo peggio di salute e di umore, l'Europa che si ruba di mano i vaccini a loro volta così divisivi ci fa ...

    – Marco Ferrando

    La virtù civile esplora il cambiamento

    «Noi giovani siamo visti come il cambiamento imminente da parte di generazioni che lo temono. E non sempre si pensa che siamo noi stessi a temere un futuro sempre più precario, e a temere che avvenga non un'evoluzione bensì un regresso. E ciò che ci circonda, la storia di cui facciamo parte e chi

    – di Marco Ferrando

    Premio Strega: presentati i 54 titoli in gara

    Tra questi saranno selezionati i dodici romanzi che saranno votati dalla giuria composta dagli Amici della domenica e da altri lettori forti e che saranno annunciati il 15 marzo

    – di La.Ri.

    Alla riscoperta del buon senso

    "Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune." Così il Manzoni nei Promessi sposi sintetizza l'atteggiamento dei milanesi di fronte agli untori e alla peste. Il senso comune sembra ritornato protagonista: in fondo è la base su cui sono nati e affermati i movimenti populisti. Non sarà tutta colpa della "narrazione", ma indubbiamente tra i tanti problemi italiani uno dei più rilevanti è quello della percezione distorta, superficiale, approssimativa e quindi in fondo fu...

    – Gianfranco Fabi

1-10 di 369 risultati