Persone

Ferruccio de Bortoli

Ferruccio de Bortoli è un giornalista italiano. Per due mandati direttore del Corriere della Sera, in passato ha rivestito la stessa carica anche a Il Sole 24 Ore.

Laureato in Giurisprudenza alla Statale di Milano, Ferruccio de Bortoli ha intrapreso la carriera giornalistica nel 1973, come praticante al Corriere dei ragazzi. Successivamente ha lavorato al Corriere d'Informazione, al Corriere della Sera e a L'Europeo. Nel 1987 Ferruccio de Bortoli è tornato al Corriere della Sera come Caporedattore dell'Economia, nel 1993 è stato nominato Vicedirettore e nel 1997 ha assunto la guida del primo quotidiano italiano. Nel 2003 è diventato Amministratore delegato di Rcs Libri e poi è passato alla direzione del quotidiano economico-finanziario Il Sole 24 Ore, carica che ha mantenuto fino al 2009, quando è stato nominato Direttore del Corriere della Sera (fino al 2015). Nello stesso anno ha rinunciato alla proposta di diventare Presidente della Rai.

Dal 12 maggio 2015 è presidente della casa editrice Longanesi. Collabora come editorialista per il Corriere della Sera e il Corriere del Ticino.

È anche presidente della “Fondazione Memoriale della Shoah di Milano Onlus” e dell'Associazione Vidas di Milano.

Ferruccio de Bortoli è sposato e ha due figli.

Ultimo aggiornamento 26 aprile 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Società dell'informazione | Ferruccio de Bortoli | RCS | RAI |

Ultime notizie su Ferruccio de Bortoli

    L'Europa chiamò. Ma serve più educazione finanziaria

    FIRENZE. Serve una maggior educazione finanziaria e una più approfondita conoscenza delle istituzioni che regolano l'Europa per aiutare quell'integrazione fra i popoli ancora più importante in una fase di elevata incertezza come quella attuale. E' chiaro e forte, oltre che ambizioso, il messaggio di

    – dal nostro inviato Maximilian Cellino

    Per la Reggia di Caserta garantire una governance di alto profilo

    La Reggia di Caserta è un gioiello architettonico di valore mondiale. Negli ultimi anni il rilancio. Positivo lo sviluppo in Italia di una nuova cultura di management dei beni culturali che ha visto un'importante crescita di interesse, partecipazione e frequentazione dei siti museali. La sfida ora è consolidare e rilanciare quanto finora realizzato. Il laboratorio Caserta stimola indubbiamente la riflessione  e il confronto, in un Paese - l'Italia - che dovrebbe essere sempre all'avanguardia nel...

    – Vincenzo Chierchia

    Cdp, vigilanza Rai, Copasir: il Parlamento stringe sulle nomine

    E' una settimana importante per la partita delle nomine pubbliche, che vede sul piatto un pacchetto di 350 posti da riassegnare entro il 2018. La prima tranche che potrebbe essere decisa nei prossimi giorni comprende in particolare pezzi forti delle partecipate pubbliche come la Cassa depositi e

    – di V.N.

    Nomine, un maxi-risiko da 350 poltrone. Costamagna lascia Cdp

    Dagli incarichi di sottogoverno, alle presidenze delle commissioni parlamentari passando per i vertici delle partecipate, delle Authority e i membri laici elettivi del Csm: un maxi-risiko con quasi 350 caselle da riempire entro la fine dell'anno. E anche per questo motivo quella delle nomine si

    – di Marco Rogari e Laura Serafini

    Giovanna Cavazzoni: storia, passioni e sogni della signora di Vidas

    Vita, giustizia, sentimenti, dono. Quattro parole, tra le molte possibili, che cercano in un qualche modo di illuminare la direzione verso la quale si è mossa l'esistenza di Giovanna Cavazzoni, la fondatrice dell'associazione milanese Vidas, così come ce la racconta nel suo bel libro-biografia

    – di Massimo Donaddio

    Ghizzoni: Boschi mi chiese se possibile acquisizione Etruria, ma senza pressioni

    Il 12 dicembre 2014 l'allora ad di Unicredit Federico Ghizzoni incontrò la ministra Maria Elena Boschi che gli chiese «se era pensabile per Unicredit valutare un'acquisizione o un intervento su Etruria». Lo ha detto Federico Ghizzoni, ex amministratore delegato di Unicredit, nel corso

    – di Redazione online

    Effetto Milan ed Etruria sulle elezioni politiche. Lo spettro di voti persi per Boschi e Berlusconi

    Effetto Etruria e Milan sulle prossime elezioni politiche? C'è un filo rosso che collega le vicissitudini di Maria Elena Boschi, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri, sul caso Etruria a quelle di Silvio Berlusconi sull'affaire Milan. Sul tavolo, per entrambi, secondo l'opinione di questa rubrica, c'è infatti l'impatto in termini di voto che potrebbero avere le conseguenze negative in termini di immagine delle vicende dell'istituto toscano, finito in fallimento, e d...

    – Carlo Festa

1-10 di 349 risultati