Persone

Ferruccio de Bortoli

Ferruccio de Bortoli è un giornalista italiano. Per due mandati direttore del Corriere della Sera, in passato ha rivestito la stessa carica anche a Il Sole 24 Ore.

Laureato in Giurisprudenza alla Statale di Milano, Ferruccio de Bortoli ha intrapreso la carriera giornalistica nel 1973, come praticante al Corriere dei ragazzi. Successivamente ha lavorato al Corriere d'Informazione, al Corriere della Sera e a L'Europeo. Nel 1987 Ferruccio de Bortoli è tornato al Corriere della Sera come Caporedattore dell'Economia, nel 1993 è stato nominato Vicedirettore e nel 1997 ha assunto la guida del primo quotidiano italiano. Nel 2003 è diventato Amministratore delegato di Rcs Libri e poi è passato alla direzione del quotidiano economico-finanziario Il Sole 24 Ore, carica che ha mantenuto fino al 2009, quando è stato nominato Direttore del Corriere della Sera (fino al 2015). Nello stesso anno ha rinunciato alla proposta di diventare Presidente della Rai.

Dal 12 maggio 2015 è presidente della casa editrice Longanesi. Collabora come editorialista per il Corriere della Sera e il Corriere del Ticino.

È anche presidente della “Fondazione Memoriale della Shoah di Milano Onlus” e dell'Associazione Vidas di Milano.

Ferruccio de Bortoli è sposato e ha due figli.

Ultimo aggiornamento 26 aprile 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Società dell'informazione | Ferruccio de Bortoli | RCS | RAI |

Ultime notizie su Ferruccio de Bortoli

    Premio Strega: presentati i 54 titoli in gara

    Tra questi saranno selezionati i dodici romanzi che saranno votati dalla giuria composta dagli Amici della domenica e da altri lettori forti e che saranno annunciati il 15 marzo

    – di La.Ri.

    Alla riscoperta del buon senso

    "Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune." Così il Manzoni nei Promessi sposi sintetizza l'atteggiamento dei milanesi di fronte agli untori e alla peste. Il senso comune sembra ritornato protagonista: in fondo è la base su cui sono nati e affermati i movimenti populisti. Non sarà tutta colpa della "narrazione", ma indubbiamente tra i tanti problemi italiani uno dei più rilevanti è quello della percezione distorta, superficiale, approssimativa e quindi in fondo fu...

    – Gianfranco Fabi

    Talenti italiani a Zurigo

    Perché i talenti italiani sono attratti da Zurigo. Titolava così pochi giorni fa il Tages-Anzeiger uno dei principali quotidiani della Svizzera tedesca e nel sottotitolo precisava "Oggi, soprattutto ricercatori, avvocati e medici italiani immigrano in Svizzera e vedono in Zurigo la città perfetta." In due pagine di interviste, principalmente a giovani immigrati/emigrati (a seconda dei punti di vista) ma anche al console italiano a Zurigo, a ricercatori e imprenditori, si profila il quadro di gio...

    – Giuliano Castigliego

    Il senso dello Stato ricordando Ambrosoli e Baffi

    Suona quasi come uno schiaffo la scelta di dedicare al senso dello Stato la Giornata della virtù civile 2019, che quest'anno non ricorda solo Giorgio Ambrosoli (nel quarantennale dell'assassinio), ma anche Paolo Baffi nel trentennale della morte. Uno schiaffo salutare, vista «la semiparalisi

    – di Marco Ferrando

    Paolo Bricco del Sole 24 Ore tra i vincitori del Premiolino

    Paolo Bricco, inviato speciale del Sole 24 Ore, è tra i vincitori del «Premiolino», uno dei più antichi e prestigiosi riconoscimenti di settore. Bricco è tra i vincitori della 59° edizione per la sua rubrica quindicinale, pubblicata ogni 15 giorni (la domenica) nella pagina di Commenti e nella

    – di Stefano Salis

    Al via «A tutto volume»: a Ragusa debutta la cinquina dello Strega

    Quattro eventi speciali, tra cui la presenza dei finalisti del premio Strega,cinque guest director, libri, dibattiti, reading e mostre a cielo aperto. Sono alcune delle novità che caratterizzeranno la decima edizione del festival letterario "A Tutto Volume - libri in festa a Ragusa" in programma

    – di S.U.

    Bonomi: sulle scelte delle imprese pesa il rischio-Italia

    Cari amici e colleghi,desidero innanzitutto ringraziare il direttore della sede di Milano della Banca d'Italia, Giuseppe Sopranzetti, per aver accolto il nostro invito di tenere oggi nel nostro auditorium la presentazione del Rapporto Bankitalia sull'economia lombarda.E con lui ringrazio tutti gli

    – di Luca Orlando

1-10 di 363 risultati