Ultime notizie:

Fernand Braudel

    Il «G7» ai tempi di Leonardo e i due primati della Cina e dell'Italia

    Alla vigilia del summit dei sette grandi, se giriamo all'indietro la bobina della Storia nella ricorrenza del cinquecentesimo di Leonardo, morto in Francia il 2 maggio 1519 nel castello di Cloux, presso Amboise sulle rive della Loira, possiamo chiederci come sarebbe stato un immaginario G7 di allora

    – di Piero Fornara

    La Green Economy plasma il nuovo capitalismo

    Se stai nei luoghi, sul territorio, sei a rischio di spaesamento ed euforia. Mai come oggi la parola territorio è usata e abusata. Se guardi in alto verso l'Europa geoeconomica e geopolitica ti senti spaesato. Con la Via della Seta che arriva e l'avvicinarsi delle elezioni europee. Se guardi in

    – di Aldo Bonomi

    Ascesa e declino d'Europa attraverso la storia del Mediterraneo

    La vita del mare è mescolata inseparabilmente a quella della terra, affermava settant'anni fa Fernand Braudel nell'introduzione al suo grande affresco sul Mediterraneo al tempo di Filippo II. Gli fanno eco, oggi, i curatori della mostra Europa und das Meer, in corso al Deutsches Historisches Museum

    – di Tommaso Munari

    Massimo Bottura: «Il successo? Anima contadina, arte e zero sprechi»

    Lo dichiaro subito: Massimo Bottura, per me, è il più grande chef al mondo. Lo dichiaro così, con la faziosità non razionale di chi pensa che nessun altro attaccante italiano degli anni 70 sia paragonabile al numero 11 del Torino Football Club Paolo Pulici e che Fernand Braudel sia il maggiore

    – di Paolo Bricco

    Il cantuccio ricco di storia nel museo-bottega della famiglia Pandolfini a Firenze

    C'è un cosa che accomuna i famosi biscotti di Prato di casa Mattei e la nazionale di calcio. E' il blu della maglia di Buffon e compagni e il blu della carta usata per le confezioni di cantuccini. Un colore che ha una medesima origine: è il blu Savoia che la Nazionale adotta il 6 gennaio 1911 dopo

    – di Corrado Benzio

    Il cibo del futuro sarà così

    «L'identità culturale non esiste», sostiene il filosofo francese François Jullien, nel pamphlet omonimo (Einaudi); perché la questione dell'identità è «viziata all'origine. Suggerisco di affrontare la diversità delle culture in termini di scarto; invece dell'identità, in termini di risorsa o

    – di Riccardo Piaggio

    Addio a Folco Quilici, il re dei «documentari» italiani

    E' morto all'ospedale di Orvieto Folco Quilici, uno dei più importanti documentaristi italiani. Aveva 87 anni ed era originario di Ferrara. La notizia della morte di Quilici è stata confermata anche dal sindaco di Orvieto Giuseppe Germani. «Con Folco Quilici se ne va una delle figure più importanti

    Per le aziende la nuova «chiave a stella» si chiama sostenibilità

    La sostenibilità è una delle nuove chiavi a stella del capitalismo contemporaneo. Ed è una occasione fondamentale per l'economia italiana. Forse irripetibile. Ed è così per quattro ragioni. Prima di tutto, per la natura specifica della manifattura europea, dunque anche italiana, nella sua

    – di Paolo Bricco

    Se Ankara fa terra bruciata intorno a sé

    Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan viene spesso accusato di perseguire una politica estera neo ottomana nel tentativo di riportare la Turchia ai fasti imperiali dei sultani. Per ottenere questo risultato Erdogan ha sperimentato la cosiddetta politica di "zero problemi" con i vicini, ma dopo

    – Vittorio Da Rold

1-10 di 56 risultati