Ultime notizie:

Federico De Cesare Viola

    Flower bar e bistrot, le oasi di verde e del buon gusto

    E' vero, Milano è famosa per i suoi giardini segreti, che però sono spesso inaccessibili ai comuni mortali. Al netto di queste poche oasi, il tessuto verde urbano a disposizione dei cittadini non è certo all'altezza di altre città italiane, Roma in primis. Sarà proprio questa penuria ad aver

    – di Federico De Cesare Viola

    Etichetta d'autore: la creatività spinge le vendite

    Alla fine della Seconda Guerra Mondiale, il Barone Philippe de Rothschild decise di celebrare la liberazione e di dedicare il suo vino dell'annata 1945 all'Année de la Victorie, commissionando a Philippe Jullian un'immagine simbolica con la "V" della vittoria. Nasceva la leggendaria collezione di

    – di Federico De Cesare Viola

    Cosa e dove mangiare: i consigli di una «stella» Michelin

    Aveva lasciato Savoia di Lucania a 16 anni per fare la gavetta e crescere al fianco dei più grandi chef d'Italia, da Paolo Teverini a Gianfranco Vissani («il numero uno sulla materia prima, ha una conoscenza assoluta degli ingredienti»). Poi, per dieci anni, si era riavvicinato a pochi chilometri

    – di Federico De Cesare Viola

    Orange wine, il quarto colore del vino

    Orange is the new white. Non sulle passerelle, ma nelle carte dei vini di ristoranti e wine bar di tutto il mondo. Da New York a Londra, da Milano a Sydney si fa spazio il quarto colore del vino: insieme a bianchi, rossi e rosati ecco anche gli orange wines, una (non) categoria che sta sparigliando

    – di Federico De Cesare Viola

    Il campione di stelle è al museo Mudec

    Dopo la sbornia di riconoscimenti gentilmente offerta dalla Michelin, lo chef più stellato d'Italia si gode queste settimane di gloria. A Parma, lo scorso 16 novembre, la guida rossa ha voluto premiare anche la Locanda del Sant'Uffizio a Cioccaro di Penango (Asti), inaugurata solo a marzo,

    – di Federico De Cesare Viola

    Dopo il caffè: speziato o ghiacciato, ma sempre amaro

    E' il sigillo conclusivo di ogni pasto italiano, rigorosamente dopo il caffè. E' una sintesi di creatività, convivialità e campanilismo. E' l'elisir che tonifica e "contrasta persino il logorio della vita moderna", come suggeriva l'imperturbabile gentleman Ernesto Calindri nell'immortale spot Cynar

    – di Federico De Cesare Viola

    Lux Vitis, da Frescobaldi un'inedita interpretazione di Montalcino

    «E' un progetto che viene da lontano. E come per tutte le cose speciali e desiderate a lungo, bisogna saper aspettare fino a quando si è davvero pronti». Era il 2004 quando Lamberto Frescobaldi decise di piantare in via sperimentale, nel regno del Sangiovese, tre ettari di vigneto a Cabernet

    – di Federico De Cesare Viola

    Aquapetra resort, l'arte di creare una nuova destinazione fra ulivi e reality show

    Quasi tutti i tavoli intorno a noi parlano inglese e sono in vena di romanticherie. Nulla di strano, se fossimo a Notting Hill o anche a Venezia, nel Chianti o in Costiera. Ma noi siamo comodamente seduti - in una splendida sala rinnovata, anche nella disposizione dei tavoli, ora giustamente

    – di Federico De Cesare Viola

    Bar di culto: i 50 più 1 anni del Bar Basso dove è nato il Negroni Sbagliato

    Ci sono bar consacrati al restyling, quelli che cambiano pubblico e layout a ogni stagione, che inseguono gli ultimi trend del bere miscelato e surfano sulla third wave of coffee. E poi ci sono i locali cristallizzati nel tempo, immuni a mode e intemperie, capaci di inventare un cocktail-icona per

    – di Federico De Cesare Viola

1-10 di 424 risultati