Ultime notizie:

Federico Barocci

    J.P. Getty Museum vs Regno Unito: export per un Rubens da 7,7 milioni di sterline

    Il Regno Unito rischia di veder fuggire oltre confine un altro gioiello della storia dell'arte conservato da oltre 100 anni nei confini del territorio della Corona. Si tratta di un raro studio preparatorio di Sir. Peter Paul Rubens (Siegen, 1577-Anversa,1640) in mano privata, preliminare per la

    – di Gabriele Biglia

    Un anno di acquisti e doni per i musei nazionali e internazionali

    L'arricchimento delle collezioni attraverso l'acquisizione di nuove opere d'arte, riveste un'importanza centrale per la vita di un museo. Nel 2017, nuovi capolavori dell'arte di ogni secolo sono entrati a far parte delle principali istituzioni museali europee e americane. E anche l'Italia

    – di Gabriele Biglia

    Carabinieri TCP di Monza: nel 2016 recuperate opere per 5 milioni di euro

    Un lavoro prezioso quello svolto dal Comando dei Carabinieri del Nucleo di Tutela del Patrimonio Cultuale di Monza che ha permesso di recuperare nel 2016 beni artistici per un valore di 5 milioni di euro. Sono 8.750 i beni di antiquariato, archivistici e librari rintracciati, oltre a 136 reperti

    – di Gabriele Biglia

    Dopo 30 anni torna alla luce il volto rubato di Federico Barocci

    Dopo 35 anni ritrovato il volto di un fanciullo dipinto da Federico Barocci (Urbino, 1535 -1612) e sottratto dal Duomo di Urbino. Le incantevoli tele del pittore urbinate hanno sempre fatto gola per via della loro bellezza e delicatezza. Chi si trova a percorre la sala XXVIII della Pinacoteca di

    – di Gabriele Biglia

    Gesù continua a nascere

    Nelle "Lettere milanesi" di Rilke si legge una riflessione che potrebbe aiutarci a meglio comprendere il Natale: "Nasciamo, per così dire, provvisoriamente, da qualche parte; soltanto a poco a poco andiamo componendo in noi il luogo della nostra origine, per nascervi dopo, e ogni giorno più

    – di Armando Torno

    «Venere» torna a turbare Urbino

    Nell'ottobre del 1631 a Firenze piovve sul serio sul bagnato. In una città che si presentava oltremodo ricca di opere d'arte accumulate grazie al collezionismo mediceo - con gli Uffizi già allestiti e rigurgitanti di capolavori - si era venuta ad aggiungere, come se non bastasse, l'eredità di

    – di Marco Carminati

    Vienna, record per il fiammingo Frans Verbeeck

    Record da Dorotheum a Vienna il 21 ottobre per il cinquecentesco fiammingo Frans Verbeeck il cui dipinto "Satira della follia umana" è passato di mano per 3.035.000 euro rispetto alla stima di 900.000-1.200.000 euro. E' il record mondiale per l'artista e uno dei prezzi più alti mai realizzati ad

    – di Silvia Anna Barrilà

    A noi oggi pare una stranezza, ma ci fu un tempo in cui i dipinti, le sculture e le miniature realizzate tra Medioevo e Umanesimo non interessarono più. Questo tracollo di stima avvenne a partire dal Cinquecento, si protrasse per tutto il Seicento e lambì i primi decenni del Settecento. I polittici

    I salvatori dei Maestri Primitivi

    Alle Gallerie dell'Accademia la mostra dedicata a eruditi-pionieri poco noti che riscoprirono l'arte medievale e umanistica tra '700 e '800. E, collezionandola, la salvarono dall'oblio

    – Marco Carminati

1-10 di 27 risultati