Ultime notizie:

Federacciai

    Ilva e Alitalia: statalisti, liberisti o, una volta tanto, aziendalisti?

    L'autore di questo post è Marco Gallone, investment manager attivo nel campo della finanza e delle valutazioni d'impresa dal 1989 - Non se ne può più di sentir parlare di Ilva e di Alitalia, quanto meno nel modo in cui se ne sta parlando; per slogan, statalisti o liberisti che siano. Dicono in sostanza gli statalisti: dobbiamo statalizzare (o ristatalizzare) llva e Alitalia perché sono due aziende strategiche per il Paese. Nessuna grande industria al mondo può fare a meno dell'acciaio nazionale...

    – Econopoly

    Russi, indiani e turchi pronti a spartirsi l'ex Ilva

    Uno scenario di produzione zero da parte di Taranto porterà a uno sbilanciamento della bilancia commerciale dei prodotti siderurgici, già pericolosamente in bilico

    – di Matteo Meneghello

    Gas cruciale per assicurare la competitività del sistema

    Secondo il report di Viale dell'Astronomia la complessità delle sfide ambientali ed energetiche future non può portare il paese a puntare su un'unica tecnologia. E il gas sarà centrale per gestire la transizione verso gli obiettivi fissati dal Pniec e dalla Ue

    – di Celestina Dominelli

    Trasporti eccezionali, l'allarme di Brescia

    Spedizioni sempre più lente per le imprese bresciane. Aib, con Federacciai e Anima, lancia il grido d'allarme sul tema dei trasporti eccezionali (Te): alla crescita delle richieste di questi ultimi si accompagna una generale ed esponenziale criticità nelle procedure del rilascio delle stesse per le

    – di Matteo Meneghello

    Bene la salvaguardia, ora più attenzione al rischio distorsioni

    La conferma delle misure di salvaguardia, rese definitive dalla Commissione europea con ampio consenso dei Paesi membri, per Federacciai è più che giustificata per tutelare la produzione da «incontrollati e ingiustificati incrementi delle importazioni dovuti da un lato ai dirottamenti dei flussi

    – di Matteo Meneghello

    Valorizzazione dei residui, la miniera della siderurgia

    I forni elettrici delle acciaierie italiane «ingoiano» ogni anno 20 milioni di tonnellate di rottame. Un quantitativo che, altrimenti, sarebbe un rifiuto. E' la ragione principale per la quale i siderurgici si ritengono a pieno titolo protagonisti dell'economia circolare. «E' un settore dove, in

    – di Matteo Meneghello

1-10 di 313 risultati