Ultime notizie:

Farinelli

    Stefano Accorsi e la sua fabbrica dei sogni

    In occasione dell'uscita nelle sale del nuovo film di Stefano Mordini, vi riproponiamo questa intervista, pubblicata sul numero di dicembre 2019 di "IL", in cui l'attore racconta tutto il suo amore per il cinema e dice: «E' una magia che non si può spiegare»

    – di Federica Polidoro

    Benvenuti nel paradiso dei cinefili

    «Mi chiamo Gian Luca, come Godard». Nei labirinti della Cineteca di Bologna con il direttore Farinelli, alla scoperta di cimeli restaurati, vecchie e nuove pellicole. Un regno di immagini in movimento: «Il cinema è l'arte dell'ottimismo, ed è rivolto a tutti»

    – di Federica Polidoro

    Il turismo dopo la quarantena: istruzioni per farsi trovare pronti

    Chi si ferma, anche online, ha già perso. La chiusura forzata deve essere, per chi opera nell'industria del turismo, trasformata anche in un'opportunità per potenziare le proprie strategie di comunicazione e promozione e mantenere vivo il contatto con il cliente fedele

    – di Gianni Rusconi

    100 anni di Fellini

    Il 20 gennaio del 1920 nasceva il regista, sceneggiatore, illustratore riminese. Il ritratto dell'uomo, dei suoi film e degli attori feticcio

    – di Cristina Battocletti

    Il grande spettacolo della moda con Stefano Accorsi

    Il nuovo numero di IL è in edicola da venerdì 29 novembre con Il Sole 24 Ore. In copertina: l'attore, indossatore d'eccezione nella Cineteca di Bologna

    – di Nicoletta Polla Mattiot

    How to Spend It, il sapore della festa: fiori, cristalli, primizie gourmand

    Per vestire la tavola della festa "basta" la scelta di un bicchiere: barocco o modernista, spinto alla massima trasparenza oppure nero o d'oro puro. Una parata di cristalli e vetri colorati. Con calici arabescati, amber da vino, flute impero, calici arlecchino o in vetro affumicato. Bassorilievi,

    C'era una volta... Sergio Leone

    Ovviamente si inizia con un bel «C'era una volta»... E c'è anche adesso: la morale, anticipiamo tutto, alla fine, è sempre questa; anzi, come se non bastasse, ci sarà ancora e ancora, ogni volta che ripeteremo la storia, a noi stessi o ad altri. Non ci poteva essere titolo, incipit, intuizione e

    – di Stefano Salis

1-10 di 61 risultati