Aziende

Fao

La sigla Fao (Food and Agriculture Organization of the United Nations) è quella che identifica l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura. Fondata nel 1945 a Quebec City, in Canada, la Fao ha avuto, fin dall’inizio della sua opera, il mandato di aiutare ad accrescere i livelli di nutrizione, aumentare la produttività agricola, migliorare la vita delle popolazioni rurali e contribuire alla crescita economica mondiale. E' un'assemblea internazionale nella quale i rappresentanti degli stati partecipanti dibattono le politiche mondiali legate a queste importanti tematiche. La Fao ha la sua sede operativa a Roma ed è presieduta dal senegalese Jacques Diouf che è in carica dal 1993 e ha la funzione di direttore generale. Il lavoro dell’organizzazione è controllato dalla Conferenza degli Stati Membri che, riunendosi ogni due anni, verifica l’applicazione del programma di lavoro precedentemente approvato e ne stila uno nuovo per il biennio successivo. Sono otto i dipartimenti nei quali la Fao è suddivisa: Amministrazione e Risorse Finanziarie, Agricoltura e Difesa del Consumatore, Sviluppo Sociale ed Economico, Pesca e Acquacultura, Foreste, Comunicazione, Gestione delle Risorse Naturali e Tecniche di Cooperazione. Inoltre la Fao è strutturata per operare “sul campo” con sedi in circa 80 paesi: esistono poi uffici regionali per diverse aree mondiali (in Thailandia, Ghana, Cile ed Egitto) e uffici di collegamento per le operazioni internazionali (a Ginevra in Svizzera, a Washington negli Usa, a Bruxelles in Belgio e a Yokohama in Giappone). Nella Fao sono impiegati circa 3.600 funzionari che prestano la loro opera tra la sede centrale e le sedi distaccate. Periodicamente la Fao pubblica rapporti analitici che contengono informazioni globali, statistiche e proiezioni sulla situazione mondiale delle foreste, della pesca, dell’agricoltura e della nutrizione.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Regioni | Fao | Stati Membri | Onu | Jacques Diouf | Giappone | Canada | Stati Uniti d'America | Belgio | Conferenza | Svizzera |

Ultime notizie su Fao

    Allarme clima, il ruolo dell'allevamento nella produzione di gas serra

    "Il modello alimentare attuale, basato sugli allevamenti e le proteine animali, è disastroso". Ad affermarlo non è solo Greta Thunberg, la sedicenne svedese attivista per il clima diventata famosa per l'impegno ambientalista e scesa in piazza ieri insieme a milioni di giovani in tutto il mondo, ma anche "autorevoli agenzie e istituzioni mondiali, tra cui Nasa, Fao e Università di Oxford", scrive l'associazione Essere Animali in una nota. "Una delle cause principali di inquinamento, gas serra e s...

    – Guido Minciotti

    La pesca illegale si combatte riconoscendo i diritti umani nel lavoro

    Per sconfiggere la pesca illegale e garantire uno sviluppo sostenibile del settore occorre coinvolgere maggiormente i pescatori e le loro rappresentanze nelle misure di conservazione e gestione delle risorse, come anche affrontare il tema del lavoro decente nel rispetto della Convenzione ILO, l'agenzia delle Nazioni Unite che ha come obiettivo la giustizia sociale e il riconoscimento universale dei diritti umani nel lavoro. E' il messaggio lanciato dalla Uila Pesca in un convegno, dove ha presen...

    – Guido Minciotti

    Così il buon cibo italiano può fare volare la meccanica made in Italy

    Il mondo ci invidia molte cose. Una fra tutte (forse la principale) è il made in Italy: non un'arida definizione commerciale che localizza il sito di produzione. Made in Italy, per qualunque straniero, sono le vacanze in costiera amalfitana, oppure la gita nelle cantine del vino del Chiantishire (termine che gli inglesi usano in mancanza di una definizione più corretta). Ti parla, o turista straniero, dello shopping sfrenato che hai fatto in Montenapoleone o del panettone (sweetbread in inglese,...

    – Enrico Verga

    Controlli da rivedere ma il rame è ok

    Sul tema dei controlli e delle certificazioni il mondo del bio è disposto a fare autocritica, «tanto che abbiamo proposto di inserire nel Disegno di legge in arrivo al Senato una delega, in modo tale che il ministro dell'Agricoltura possa emanare un decreto in merito», sostiene Paolo Carnemolla,

    – di Mi.Ca.

    Ihs Markit:« Preoccupano sindrome bassa crescita Italia e Ue divisa»

    Preoccupa l'Italia, in preda da anni alla sindrome della bassa crescita e ora scivolata in una recessione tecnica, ma preoccupa anche la situazione della Unione europea, che si dirige verso le elezioni in balia di divisioni mai viste. Nariman Behravesh, capo-economista di Ihs Markit, è tornato da

    – di Giuliana Licini

    La FAO riconosce il Soave patrimonio dell'umanità per l'agricoltura

    Il castello medievale si staglia sulla collina tra i vigneti e accoglie il visitatore con scorci che sembrano cristallizzati nel tempo. Intorno alla rocca di Soave, il paesaggio è dolcemente ondulato e dedicato alla vocazione enologica.

    – di Giambattista Marchetto

1-10 di 598 risultati