Aziende

Fao

La sigla Fao (Food and Agriculture Organization of the United Nations) è quella che identifica l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura. Fondata nel 1945 a Quebec City, in Canada, la Fao ha avuto, fin dall’inizio della sua opera, il mandato di aiutare ad accrescere i livelli di nutrizione, aumentare la produttività agricola, migliorare la vita delle popolazioni rurali e contribuire alla crescita economica mondiale. E' un'assemblea internazionale nella quale i rappresentanti degli stati partecipanti dibattono le politiche mondiali legate a queste importanti tematiche. La Fao ha la sua sede operativa a Roma ed è presieduta dal senegalese Jacques Diouf che è in carica dal 1993 e ha la funzione di direttore generale. Il lavoro dell’organizzazione è controllato dalla Conferenza degli Stati Membri che, riunendosi ogni due anni, verifica l’applicazione del programma di lavoro precedentemente approvato e ne stila uno nuovo per il biennio successivo. Sono otto i dipartimenti nei quali la Fao è suddivisa: Amministrazione e Risorse Finanziarie, Agricoltura e Difesa del Consumatore, Sviluppo Sociale ed Economico, Pesca e Acquacultura, Foreste, Comunicazione, Gestione delle Risorse Naturali e Tecniche di Cooperazione. Inoltre la Fao è strutturata per operare “sul campo” con sedi in circa 80 paesi: esistono poi uffici regionali per diverse aree mondiali (in Thailandia, Ghana, Cile ed Egitto) e uffici di collegamento per le operazioni internazionali (a Ginevra in Svizzera, a Washington negli Usa, a Bruxelles in Belgio e a Yokohama in Giappone). Nella Fao sono impiegati circa 3.600 funzionari che prestano la loro opera tra la sede centrale e le sedi distaccate. Periodicamente la Fao pubblica rapporti analitici che contengono informazioni globali, statistiche e proiezioni sulla situazione mondiale delle foreste, della pesca, dell’agricoltura e della nutrizione.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Regioni | Fao | Stati Membri | Onu | Jacques Diouf | Giappone | Canada | Stati Uniti d'America | Belgio | Conferenza | Svizzera |

Ultime notizie su Fao

    Grano a prezzi record, con il Covid è corsa ad accumulare scorte

    La stagione 2020-21 secondo la Fao si chiuderà con una produzione mondiale di cereali di 2,762 miliardi di tonnellate, un record storico. ... Il Food Price Index della Fao è salito dell'8% tra maggio e settembre, trainato proprio dai cereali e dagli oli vegetali.

    – di Sissi Bellomo

    La "FOOD ERA" è appena cominciata.

    I sistemi agroalimentari stanno ricevendo attenzioni e pressioni senza precedenti.  Mai come oggi, infatti, sono al centro di un dibattito internazionale fitto che non relega più il tema alle stanze dei policy makers, ma che lo apre a piattaforme multi stakeholder che coinvolgono anche agricoltori, chef, giovani attivisti, innovatori, e gli imprenditori dell'industria alimentare, sempre più consapevoli che il cibo oggi non è più una mera commodity, una merce da assoggettare alle leggi di mercat...

    – Sara Roversi

    Tutti giù per Terra!

    Politica Agricola Comune: tra urla e silenzi qual è la retta via? Il Parlamento Europeo ha appena approvato la Politica Agricola Comune così come era stata presentata. Una serie di provvedimenti che avevano raccolto già numerose polemiche da Associazioni ambientaliste e ONG. Ma sono soprattutto i giovani attivisti ambientali ad aver sollevato, a livello mondiale, una poderosa protesta contro la PAC (politica agricola comune). Lo hanno fatto attraverso la campagna "Vote this CAP down" indirizzata...

    – Sara Roversi

    Cibo, quanto spreco. I consumatori non hanno idea di quel che mangiano

    L'autore di questo post è Andrea Ciucci, PhD in filosofia contemporanea, prete cattolico, ufficiale della Pontificia Accademia per la Vita. Lavora sui nessi tra antropologia, etica ed esperienza religiosa, con particolare riferimento alle nuove tecnologie, alla comunicazione, alla condizione giovanile e familiare, al cibo. I suoi libri migliori sono per bambini. Twitta come @donciucci -  Oggi 29 settembre si celebra in tutto il mondo la prima Giornata mondiale per la Consapevolezza sullo spreco...

    – Econopoly

    2024: assalto al cielo della classe media asiatica. I campione del Pil secondo Fmi e Banca Mondiale

    La classe media va in paradiso, ma solo in Cina. Anzi, solo nei Paesi asiatici. Secondo i dati della Banca mondiale e del FMI,  le multinazionali asiatiche come la cinese Huawei e l'indiana Tata contribuiranno ad aumentare il Pil dei rispettivi Paesi spingendole a occupare nei prossimi due anni la top five delle economie top. La partita non è chiusa, le guerre commerciali di Trump contro i produttori cinesi non sembrano però in grado di cambiare il tassi di crescita. Una possibile seconda pandem...

    – Infodata

    Overshoot Day. Ci stiamo mangiando il "mondo".

    22 Agosto - Overshoot Day 2020 Oggi è il giorno che segna l'esaurimento delle risorse che la Terra è in grado di rigenerare. Il nostro debito con il Pianeta continua inesorabilmente ad aumentare.  Anche quest'anno possiamo calcolare (grazie al Global Footprint Network) quando esattamente l'intera umanità ha estratto, nonostante grandi differenze tra Paese e Paese. Abbiamo usato tutta la biocapacità rigenerativa della Terra, disponibile per quest'anno, facendo così aumentare il nostro "debito e...

    – Sara Roversi

    Formule di apprendimento per cambiare rotta

    Formazione: il modello della Future Food Academy "Non puoi insegnare qualcosa ad un uomo. Lo puoi solo aiutare a scoprirla dentro di sé". Così si esprimeva Galileo Galilei, il padre della scienza moderna e l'ideatore del metodo scientifico. Oltre 400 anni dopo, questo principio è ancora valido. Viviamo un'epoca storica in cui la formazione - a tutti i livelli - sta subendo dei radicali cambiamenti. Un'epoca in cui gli Enti di formazione sono stati improvvisamente costretti ad accelerare i p...

    – Sara Roversi

1-10 di 689 risultati