Le nostre Firme

Fabrizio Onida

Fabrizio Onida è Professore ordinario di Economia internazionale presso l'Università Bocconi dal 1983. E’ Presidente del CESPRI - Centro di Ricerca sui Processi di Innovazione e Internazionalizzazione.

Dal 1989 al 1995 Onida è stato coordinatore del Corso di Laurea in Economia Politica. Ha insegnato in precedenza nelle Università di Milano e di Modena.
Fabrizio Onida è stato delegato italiano presso il consiglio Ocse per la politica della scienza e della tecnologia, presidente dell'Istituto per la Ricerca Sociale di Milano e presidente dell'Ice (Istituto per il Commercio Estero).

I suoi interessi di ricerca spaziano dall’economia al commercio internazionale con focus particolare sull’integrazione economica e le imprese multinazionali. Fabrizio Onida ha anche effettuato ricerche e pubblicazioni nell’ambito dell’aiuto pubblico allo sviluppo e al rapporto fra innovazioni tecnologica e competitività.

Fabrizio Onida è Laureato in Economia e Commercio presso l'Università Commerciale "Luigi Bocconi" di Milano (1964). M.A. in Economics presso la University of Michigan.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

Ultimi articoli di Fabrizio Onida

    Una sana politica industriale Ue e la revisione di industria 4.0

    Nell'articolo «Cinque mosse per un Mise al passo coi tempi» (Il Sole 24 Ore, 6 dicembre 2019) il sottosegretario allo Sviluppo economico, Gian Paolo Manzella, propone autorevolmente di rilanciare il ruolo del suo ministero, in raccordo con altri ministeri e altri soggetti pubblici (regioni, Cdp,

    – di Fabrizio Onida

    Rivale e partner, il dualismo cinese per l'Europa

    Un provocatorio articolo di Thomas L. Friedman sul New York Times dello scorso 28 novembre segnala il timore che le tensioni diplomatico-commerciali tra gli Stati Uniti e la Cina, culminate lo scorso maggio nell'inserimento del gigante elettronico Huawei nella Entity list americana dei sorvegliati

    – di Fabrizio Onida

    La commissione alla sfida dei campioni europei

    Soffiano sull'Europa i venti avversi dei dazi statunitensi, aggravando gli effetti del pesante rallentamento della locomotiva tedesca, mentre la Cina prosegue inesorabile la conquista di nuovi mercati nelle nuove tecnologie digitali. La nuova Commissione europea deve riscoprire obiettivi e

    – di Fabrizio Onida

    La battaglia alle diseguaglianze passa da equità fiscale e scuola

    Sappiamo da tempo che la globalizzazione accorcia le distanze di reddito e benessere fra Paesi, favorendo l'uscita dalla povertà assoluta e relativa di centinaia di milioni di persone nei Paesi che ereditano livelli elevati di arretratezza (casi emblematici sono Cina, India e Asia orientale), ma

    – di Fabrizio Onida

    Industria 4.0, il rilancio passerà da uno stato più capace

    Il giusto rilancio di Industria (Impresa) 4.0 nel programma del governo chiama in causa la fantasia e la competenza dei neo ministri pentastellati allo Sviluppo economico (Stefano Patuanelli), all'Innovazione tecnologica (Paola Pisano) e all'Istruzione (Lorenzo Fieramonte) sotto la sorveglianza del

    – di Fabrizio Onida

    Aperture sui dazi e capitalismo illiberale

    Nella cornice multilaterale del G20 di Osaka di fine giugno, la decisione rigorosamente unilaterale di Trump di sospendere l'imposizione di dazi addizionali su più di 300 miliardi di dollari di esportazioni cinesi ha fatto tirare un respiro di sollievo ai mercati. Contemporaneamente, l'intervento

    – di Fabrizio Onida

    Sfida hi-tech europea per le imprese italiane

    «Se oggi solo 5 delle 40 più grandi imprese a livello globale sono europee allora c'è qualcosa che non va»: è l'allarme lanciato a margine del "Manifesto franco-tedesco per una politica industriale europea adatta al 21° secolo", firmato lo scorso 19 febbraio dai ministri delle Finanze e

    – di Fabrizio Onida

    Più risorse al digitale per creare campioni europei

    Il richiamo di Ignazio Visco al fatto che «l'Italia ha risposto con ritardo alla rivoluzione tecnologica» (Considerazioni finali, pag. 11) riflette una particolare sensibilità del Governatore, già dai tempi in cui era capo-economista dell'Ocse e in diversi libri recenti, al ruolo fondamentale degli

    – di Fabrizio Onida

    Se il manifatturiero cambia pelle la produttività torna a crescere

    C'è una notizia molto interessante, in questi giorni dominati dall'euroscetticismo di alcuni e dal diffuso pessimismo sulla crescita zero del Paese: da 10 anni l'industria manifatturiera italiana non è più in ritardo nella crescita della produttività rispetto a Germania e Francia. La segnala un

    – di Fabrizio Onida

    Un'Ice dinamica al servizio delle eccellenze

    Nell'intervista di Carmine Fotina al neo presidente dell'Ice Carlo Ferro ("Useremo la blockchain per tutelare il Made in Italy") pubblicata martedì su questo giornale emerge un ampio spettro di obiettivi di azione, giustamente centrati sulla digitalizzazione come strumento per potenziare le

    – di Fabrizio Onida

1-10 di 72 risultati