Persone

Fabrizio Cicchitto

Fabrizio Cicchitto è un politico italiano nato a Roma il 26 ottobre 1940. E' stato capogruppo del Popolo della Libertà, alla Camera dei deputati, durante la XVI legislatura. Ha fondato ed è direttore della rivista Ircocervo, rivista trimestrale dei riformisti, liberalsocialisti e cattolici liberali e Presidente della Fondazione Riformismo e Libertà per le ricerche politiche, storiche ed economiche. È inoltre editorialista de Il Giornale e membro della direzione de L’Avanti.

Negli anni ’70 Fabrizio Cicchitto è stato segretario della Federazione Giovanile Socialista Italiana e poi membro del Partito Socialista Italiano, per il quale ha ricoperto le cariche di Deputato e Senatore partecipando ai lavori della Commissione Bilancio della Camera e alla Commissione Industria del Senato.

Nel 1999 Fabrizio Cicchitto ha aderito a Forza Italia e tra le cariche assunte ha preso parte alla Commissione parlamentare sul G8 di Genova. Quando Forza Italia è confluita nel Pdl, è diventato capogruppo del partito alla Camera.

Dal 7 maggio 2013 è Presidente della III Commissione (Affari Esteri e Comunitari) della Camera dei deputati.

Nel novembre del 2013, contestualmente alla sospensione delle attività del Popolo della Libertà ed al rilancio di Forza Italia, ha aderito al Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano e Renato Schifani.

E' sposato ed ha una figlia, avuta da una precedente convivenza con la giornalista e scrittrice Marta Ajò.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Partiti politici | Fabrizio Cicchitto | FI | Camera dei deputati | PDL | Capogruppo | Commissione Bilancio | Federazione Giovanile Socialista Italiana | PSI | Commissione Industria | Fondazione Riformismo | Marta Ajò | G8 di Genova | Angelino Alfano | Renato Schifani | Senato |

Ultime notizie su Fabrizio Cicchitto

    Civica popolare: Lorenzin, il simbolo è una peonia gialla

    Se il programma di Civica popolare sarà presentato in più tappe, il simbolo della lista centrista che affiancherà il Pd nelle politiche del 4 marzo sarà una peonia. Lo ha presentato questa mattina la ministra della Salute Betrice Lorenzin. Un fiore «petaloso, una peonia disegnata da un bimbo che me

    Traffico in centro, la zona politica che non conosce semplificazione

    Per una volta sembrava possibile raccapezzarsi nell'arcipelago delle sigle di centro. La nascita, ieri, di "Noi con l'Italia", il partito-contenitore del le sigle di questa area che alle elezioni saranno schierate con Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia, ha portato un po' di ordine in una realtà

    – di Riccardo Ferrazza

    Centrosinistra, decolla la coalizione con quattro simboli

    L'ultimo tassello è stato messo a posto ieri con l'intesa sancita fra Matteo Renzi e i Verdi. A questo punto il leader Pd potrà contare anche sull'appoggio della quarta "gamba" della coalizione di centrosinistra. Che affiancherà i centristi provenienti da Ap, la lista di Emma Bonino "Più Europa" e

    – di Mariolina Sesto

    Da Casini a Matteoli, chi sono i veterani che «resistono»

    Francesco Colucci ha deciso di smettere. Esponente di Ap, 86 anni, origini pugliesi, è in Parlamento da 38 anni e 145 giorni (esordio: 1972 con il Psi). E' il «senatore dei senatori», per anni questore della Camera, da poco eletto segretario d'aula a Palazzo Madama: nessuno tra i parlamentari

    – di Riccardo Ferrazza

    Regeni, i servizi ora unica pista anche per i pm egiziani

    Per conoscere la posizione ufficiale di palazzo Chigi sul "caso Regeni" dopo le ultime rivelazioni del New York Times bisognerà attendere i primi settembre. I presidenti delle commissioni Esteri di Camera e Senato Pier Ferdinando Casini e Fabrizio Cicchitto hanno annunciato oggi un'informativa del

    – di I.Cimm. e M.Lud.

    Fallisce la mediazione di Berlusconi: da Fdi-Lega nuovo no ad Alfano

    Cade nel vuoto l'appello all'unità del centrodestra in Sicilia che Silvio Berlusconi, dalle colonne del Mattino ha rivolto ai suoi due principali alleati: Matteo Salvini e Giorgia Meloni, ma anche ad Angelino Alfano. In un'intervista al quotidiano di Napoli, l'ex premier invita i tre leader a

    – di Redazione Online

    In Sicilia il quasi-accordo tra Ap e Pd tra veti e malumori

    Si dice che l'accordo tra Ap e Pd sulla Sicilia sia praticamente già fatto. Manca però l'atto finale: l'ufficializzazione. Così come manca ancora il nome del candidato prescelto. Ci sono infatti due ostacoli da superare per poter suggellare l'intesa: i forti dissensi tra i centristi del Nord,

    – di Mariolina Sesto

    Libia, Camera dà il via libera a missione: partita la prima nave

    Camera e Senato hanno approvato la risoluzione di maggioranza sulla missione navale di supporto alla Guardia costiera libica, deliberata dal Consiglio dei ministri il 28 luglio scorso. A Montecitorio i voti a favore sono stati 328. I voti contrari 113. Nella risoluzione approvata, che ha come primo

    – di Andrea Gagliardi

1-10 di 1121 risultati