Ultime notizie:

Fabio Severo

    Al Maxxi «Extraordinary Visions», bellezze e contraddizioni dell'Italia

    Quaranta maestri della fotografia, italiani e internazionali, 150 immagini che raccontano l'Italia nelle sue molteplici sfaccettature. Sono gli ingredienti della mostra «Extraordinary visions. L'Italia ci guarda», aperta al pubblico al Maxxi dal 2 giugno, in occasione dei 70 anni della nascita

    Star Wars torna indietro e siamo tutti più contenti

    Sono passati dieci anni dall'uscita della Vendetta dei Sith, l'ultimo dei tre prequel di Guerre stellari con cui George Lucas ha raccontato la vita di Anakin Skywalker, padre del Luke protagonista del primo ciclo, e la sua traformazione nel malvagio Darth Vader. Ma il trauma collettivo causato da

    – Fabio Severo

    C'è un'Italia, dopo Garrone e Sorrentino

    Spesso i film italiani che contano sono accompagnati da un'aura di importanza, da un senso di gravità del cimento affrontato dal regista: grandi temi per grandi narrazioni, con la condanna a essere grandi opere. Il paradigma del calvario del grande regista negli ultimi anni è stato ovviamente

    – Fabio Severo

    Stroncatura preventiva di questo numero

    Altre 140 pagine di fuochi d'artificio grafici e verbali per dire, in sostanza: «Non hanno il pane? Dategli la banda larga! E poi, già che ci siete, sostituiteli anche con dei robot».Ma no, sto esagerando. Perché il numero di novembre è sportivo nel doppio senso della parola. Cioè non solo nel

    – Arianna Giorgia Bonazzi

    La fatica della narrazione pedagogica

    David Simon è incatenato a The Wire: non esiste articolo a lui dedicato che non citi il suo racconto capolavoro dei dolori della città di Baltimora oppressa dalla criminalità e dalla corruzione, andato in onda su Hbo dal 2002 al 2008. Il racconto di una metropoli come non era mai stato fatto prima

    – Fabio Severo

    Un horror che fa paura? C'è: The Babadook

    Il cinema dell'orrore viene spesso valutato più per le sue colpe che per i suoi meriti, relegato a genere di consumo, entertainment di basso livello. Raramente un horror viene accettato nei circoli del cinema alto, e quando accade si grida al miracolo. E' successo allo scorso Sundance con The

    – Fabio Severo

    A VALANGA SULLA BORGHESIA

    Che cosa succede a un perfetto quadro familiare quando viene messo di fronte a circostanze estreme e inaspettate? Se lo chiede FORZA MAGGIORE, quarto lungometraggio del regista svedese Ruben Östlund, che dopo aver vinto il Premio della giuria della sezione Un Certain Regard allo scorso Festival di

    – Fabio Severo

    1995 - Quella meravigliosa annata di cinema

    Nel 1995 il festival di Cannes presentava tre film che, a distanza di vent'anni, sono ancora ritenuti paradigma di eccellenza cinematografica: fuori concorso esordiva I soliti sospetti, secondo film di Bryan Singer, appena trentenne; in competizione c'erano L'odio, manifesto del ventottenne Mathieu

    – Fabio Severo

    Da vedere ma non sentire

    BLACKHAT è l'ultimo film di Michael Mann, un cyber-thriller in cui servizi segreti cinesi e americani collaborano per catturare il misterioso hacker responsabile di un incidente a una centrale nucleare, sabotaggi di indici di borsa e altri crimini di origine immateriale con conseguenze molto

    – di Fabio Severo

    Esce Tim Burton, quello vero

    Dopo cinque film consecutivi con Johnny Depp e dopo aver incassato un miliardo di dollari con ALICE IN WONDERLAND , Tim Burton torna a raccontare una piccola

    – di Fabio Severo

1-10 di 16 risultati