Ultime notizie:

Evelina Scapinelli Morasso

    Che stoffa quel poeta!

    Fuori faceva molto caldo, ma la penombra del Vittoriale garantiva una certa freschezza. Gabriele d'Annunzio stava parlando dei profumi che intendeva distillare, ma aveva notato nel suo visitatore, il dandy francese Marcel Boulenger, una certa perplessitą: i profumi non sarebbero sembrati una

    – di Giuseppe Scaraffia

    D'Annunzio capocomico

    Un Gabriele d'Annunzio vecchio e squarquoio. E al limite della decenza. Un poeta senza denti - in vestaglia o abbigliato da fraticello o da generale - incurante del ridicolo che declama al mondo la propria «cacarella» (parola tanto invisa al regime che usata per descrivere la morte di Giacomo

    – di Gualtiero Gualtieri