Ultime notizie:

European research council

    Etica ed efficienza vanno insieme nell'intelligenza artificiale

    Douglas Adams, lo scrittore di fantascienza autore della "Guida galattica per autostoppisti" (1979), ha descritto il computer più grande e potente che sia mai stato costruito, chiamato «Pensiero Profondo», programmato per rispondere alla domanda più grande che l'umanità si sia mai posta: «la Domanda fondamentale sulla Vita, l'Universo e Tutto quanto». Dopo avere elaborato i dati in suo possesso per sette milioni e mezzo di anni, il computer dichiara «con infinita maestà e calma» che la risposta ...

    – Luca De Biase

    L'Europa diventa venture capitalist

    Proprio in questi giorni di fine settimana, gli stati europei si interrogano intorno al progetto della Commissione europea di cominciare a operare nel venture capital, investendo direttamente in startup e piccole imprese innovative. In vista del prossimo programma quadro, viene lanciato uno schema pilota per testare questa policy. Nel progetto in discussione, chiamato "Enhanced European Innovation Council Pilot", la Commissione si dota tra l'altro di un fondo da 100 milioni di euro da affidare a...

    – Luca De Biase

    Se l'Italia non cerca ricercatori

    L'istruzione e la ricerca universitaria in Italia sono state, con la crisi economica, fra gli ambiti più colpiti dai tagli alla spesa. E' impietosa la fotografia del rapporto 2017 della Commissione europea su ricerca e innovazione: negli ultimi dieci anni gli investimenti pubblici in ricerca e

    – di Elena Cattaneo

    Etica, rancore, progetto, prospettiva... domande e iniziative

    E dopo? Che cosa succederà? Domande ricorrenti in un periodo di trasformazione tecnologica e di incertezza sociale. A maggior ragione in queste settimane, decisive per la definizione del percorso di sviluppo in molte democrazie: in Brasile, negli Stati Uniti e nel Regno Unito, in Italia e nell'insieme dell'Europa. Come sempre, le scelte di policy sono definite dalla prospettiva nella quale viene collocato il rapporto tra le decisioni e le loro conseguenze. Possiamo cambiare il futuro o dobbiamo ...

    – Luca De Biase

    Perché l'università italiana non riesce a essere attrattiva

    Le statistiche sull'impegno dell'Italia in ricerca e formazione ci vedono, in genere, tra gli ultimi in Europa (minori investimenti, minor numero di laureati, soprattutto scientifici, meno fondi per la ricerca di base e applicata ?) e ben lontani dalle altre grandi economie europee.

    – di Dario Braga

    Caccia ai libri, l'italiana di oxford che unisce scienza e umanesimo

    L'appuntamento, purtroppo per me, è rinviato. Spero. Già pregustavo di incontrare Cristina Dondi nelle sale prestigiose, austere e magiche della Bodleian Library di Oxford, dove lei è di casa: oltre al piacere di conoscerla di persona e chiacchierare, infatti, ci sarebbero stati i libri (e che

    – di Stefano Salis

    I cervelli possono anche fuggire ma dobbiamo saperli ri-attrarre

    Ha avuto meritata risonanza la notizia della Medaglia Fields assegnata al matematico italiano, Alessio Figalli. Ogni volta che un nome italiano conquista un riconoscimento internazionale si risveglia un orgoglio nazionale che fa riemergere il tema dei cervelli che lasciano il Paese. E anziché

    – di Francesca Pasinelli

    Il Tigem (Fondazione Telethon) avanguardia nello studio delle malattie genetiche

    «Non lascerei il Tigem anche per istituti disposti a pagarmi meglio»; «Qui si fa la migliore ricerca sui lisosomi»; «Dalla ricerca di base all'applicazione clinica è un lavoro emozionante». Brevi frasi di giovani ricercatori del Tigem, il centro di ricerca di Pozzuoli della Fondazione Telethon,

    – di Vera Viola

1-10 di 60 risultati