Ultime notizie:

Eugenio Colorni

    Il ritorno di Azione

    La lunga strada e il riapparire sulla scena politico-culturale del termine Azione e con esso del suo derivato azionista

    – di Aldo Berlinguer

    Perché Hirschman può salvare il Mezzogiorno (e il Paese) dal fracaso

    "Lo sviluppo dipende non tanto dal trovare le combinazioni ottimali delle risorse e dei fattori produttivi dati, quanto nel suscitare e nell'utilizzare per lo sviluppo progetti, risorse e capacità nascosti, dispersi o malamente utilizzati." La frase è di Albert O. Hirschman, un economista, scienziato e attivista sociale il cui pensiero andrebbe recuperato come presidio di ottimismo della volontà in questi tempi cupi e incerti. Hirschman, ebreo berlinese transfuga per l'Europa prima e il contine...

    – Paolo Manfredi

    Le madri dell'Europa

    Non vengono subito alla mente, sovrastate dai Padri che indiscutibilmente ebbero un ruolo centrale nella costruzione dell'Europa. Un ruolo centrale ma non esclusivo, a dispetto della foto della firma dei Trattati di Roma, nel '57, dove campeggiano solo uomini. Il saggio di Pia Locatelli,

    – di Eliana Di Caro

    Per la Ue è il momento di affrontare i propri errori

    Sono trascorsi settantacinque anni da quando, nel luglio 1941, tre militanti antifascisti italiani di differenti matrici politiche e culturali, confinati a Ventotene, concepirono un progetto come quello di "un'Europa libera e unita" tanto più ardito e temerario in quanto gran parte del Vecchio

    – di Valerio Castronovo

    Ventotene

    Alla base del "Manifesto per l'Europa" scritto a Ventotene da Altiero Spinelli, Eugenio Colorni ed Ernesto Rossi tra il 1941 e il 1944 era prima di tutto l'idea di abbattere gli Stati nazionali. Vittime del regime fascista, durante gli anni di soggiorno forzato sull'isola pontina cercarono di

1-10 di 21 risultati