Ultime notizie:

Eugenio Aringhieri

    Lost in Translation? Trasferimento Tecnologico e Innovazione nelle Life Science

    Abbiamo già avuto modo di raccontare casi di innovazione aperta nell'ambito delle Scienze della Vita. Elena Zambon ci ha illustrato le radici profonde dell'Open Innovation nella sua azienda. Con Andrea Chiesi abbiamo approfondito ciò che veramente conta nell'identificazione di partnership e sviluppo di eccellenze. Infine, abbiamo avuto il privilegio di raccogliere una delle ultime testimonianze di Eugenio Aringhieri, che con vigore e ottimismo aveva disegnato i confini di un nuovo rinascimento i...

    – Alberto Di Minin

    Via libera al farmaco di Rita Levi Montalcini. Si produrrà all'Aquila

    E' asettico e distaccato il titolo adottato ieri dalla Gazzetta Ufficiale: «Classificazione del medicinale per uso umano "Oxervate", ai sensi dell’articolo 8, comma 10, della legge 24 dicembre 1993, n. 537». Dietro questo titolo c'è il fatto che entra in commercio un medicinale biotecnologico nato

    – di Jacopo Giliberto

    OI in Life Science, Cap. II: intervista a Eugenio Aringhieri (Dompé pharmaceutical S.p.A.)

    Sulla scia della ricerca di "pillole di innovazione" dal mondo Life Science, risponde alle nostre domande Eugenio Aringhieri il quale, in qualità di CEO del Gruppo Dompé, si interfaccia costantemente con le evoluzioni nel mondo della ricerca. In che modo i concetti di innovazione e di "innovazione aperta" vengono concepiti da un'azienda attiva nel mondo biotech? Solo una ricerca che esplora nuovi approcci e che usa una (più) evoluta cassetta degli attrezzi  tecnologica saprà fornire le risposte ...

    – Alberto Di Minin

    Farmaci biotech: made in Italy in crescita del 7%

    Dalle «smart pills» che rilasciano il principio attivo solo in un preciso momento a vettori con funzione di "postini" indirizzati verso tessuti specifici, dall'intelligenza artificiale alle nanotecnologie. Sono le biotecnologie della salute. Un settore con un giro d'affari nazionale di 8,4

    – di Rosanna Magnano

    Terapie avanzate, made in Italy la metà di quelle autorizzate in Europa

    La prima terapia genica per il trattamento dell'Ada Scid, una malattia rara del sistema immunitario che costringeva i "bambini bolla" a vivere isolati dal mondo. Il primo farmaco di ingegneria tissutale a base di cellule staminali per la ricostruzione della cornea dei pazienti con ustioni oculari,

    – di Rosanna Magnano

    Farmaci biotech, in aumento investimenti in ricerca e produzione

    Una giovane donna affetta da sclerosi multipla che può andare a ballare e «mettere i tacchi», un anziano colpito da artrite che migliora e torna alle sue passioni e ai suoi nipotini, una donna affetta da sindrome di Pompe, cui avevano sconsigliato di avere dei figli, che ora lavora con successo, ha

    – di Rosanna Magnano

    Il biotech che corre con le reti

    Trecentottantaquattro aziende totalmente dedicate alle biotecnologie, di cui 225 a capitale italiano, per un fatturato che supera i 7,7 miliardi di euro e investimenti in ricerca & sviluppo superiori al miliardo e mezzo. Bastano queste cifre, tratte dal rapporto 2015 di Assobiotec sulle aziende operanti in Italia nel comparto, a dare l'idea del turbinoso sviluppo di un settore che anche sul fronte delle aziende a capitale italiano al terzo posto in Europa dopo Germania e Regno Unito. Come è ovvi...

    – Federico Mereta

    Il farmaco è sempre più biotech

    Fatturati che galoppano, investimenti in crescita, occupazione che tiene il passo. Anche in Italia sono sempre più biotech il presente e il futuro del farmaco,

    – Roberto Turno

    La farmaceutica Dompè inaugura una nuova sede in Albania

    Dopo New York, la Dompè - una delle principali aziende biofarmaceutiche in Italia focalizzata sullo sviluppo di soluzioni terapeutiche innovative per malattie rare, spesso orfane di cura - apre la sua seconda sede al di fuori dell'Italia. E per farlo ha scelto l'Albania. La nuova sede è stata

    – Laura Cavestri

    Il biotech in crescita chiede meno burocrazia

    TRIESTE Rafforzare la partnership pubblico-privata, tagliare la burocrazia, spingere sulla logica di rete per far decollare il settore dei farmaci

    – Mauro Pizzin

1-10 di 15 risultati