Ultime notizie:

Ermanno Cavazzoni

    Il naso di Pinocchio

    In Pinocchio sono state trovate tante simbologie; ci si è messo anche il cardinale Biffi, che ci ha visto una metafora della Redenzione, ma ha sorvolato sul naso, che in un progetto divino non si sa dove e come infilare. Il naso di Pinocchio è un straordinaria invenzione originale di Collodi, che

    – di Ermanno Cavazzoni

    Dieci voci di oggi per dieci classici: riparte Scrittori raccontano Scrittori

    La voce dei narratori di oggi per raccontare e far rivivere quelli del passato. Giunta alla terza edizione, riparte sabato 12 gennaio "Scrittori raccontano Scrittori", la rassegna ideata dal Gabinetto Vieusseux come percorso di avvicinamento ai 200 anni dell'istituzione fiorentina. Anche quest'anno

    – di Serena Uccello

    Ecco i «magnifici cinque» del Campiello 2018

    Helena Janeczek, Ermanno Cavazzoni, Davide Orecchio, Francesco Targhetta e Rosella Postorino: questi i "magnifici cinque" del Campiello 2018. E' stata votata questa mattina a Padova, nell'aula magna dell'Università, la cinquina del premio organizzato e finanziato dagli industriali del Veneto, giunto

    – di Roberto Carnero

    Le (dis)grazie di Foscolo

    Poveretto, Ugo Foscolo, viene da dire leggendo questo interessantissimo libro di Luigi Guarnieri sugli ultimi anni di Foscolo a Londra in esilio, dal 1816 al 1827. E' un poeta che nella memoria non resta simpatico, un po' perché molto scolasticizzato, I sepolcri a quanto ricordo erano un sistema di

    – di Ermanno Cavazzoni

    Droidi teologi e innamorati

    Ermanno Cavazzoni è un geniale scrittore manierista alle prese con un particolare manierismo della nostra tradizione. I poeti che risuonano nelle sue pagine - Ariosto, Boiardo, Pulci - hanno obbligato l'epica a una leggerezza e a una stilizzazione che arriverà al Calvino degli Antenati e del

    – di Giorgio Ficara

    Droidi teologi e innamorati

    Ermanno Cavazzoni è un geniale scrittore manierista alle prese con un particolare manierismo della nostra tradizione. I poeti che risuonano nelle sue pagine - Ariosto, Boiardo, Pulci - hanno obbligato l'epica a una leggerezza e a una stilizzazione che arriverà al Calvino degli Antenati e del

    – di Giorgio Ficara

    Risorgere, che fatica

    Nei cortei si gridava: «Il Tal dei Tali è vivo, e lotta insieme a noi», e il tal dei tali invece, poveretto, era morto; era impossibile che qualcuno l'avesse fatto resuscitare come aveva fatto Gesù con Lazzaro, quando gli aveva detto: «Alzati!» e Lazzaro s'era alzato; poi non si sa cosa Lazzaro

    – di Ermanno Cavazzoni

    Speranza negli alieni

    Siamo soli nell'universo? Sì, di sicuro, visto che siamo soli anche su questa Terra. Gli animali liberi, allo stato selvatico, sono dei misteri, chiuso ognuno nel proprio mondo. Imbattersi in una volpe camminando per la campagna è come imbattersi in un'apparizione irreale da favola, ci si guarda

    – di Ermanno Cavazzoni

1-10 di 51 risultati