Ultime notizie:

Erkki Liikanen

    Partenariati internazionali - Jutta Urpilainen

    Ai Partenariati internazionali va la finlandese Jutta Urpilainen, 44 anni, già ministro delle Finanze a Helsinki dal 2011 al 2014. E' un esponente dei Socialdemocratici e la prima donna a essere designata dalla Finlandia come commissario europeo, succedendo all'ex governatore della Banca di

    Dopo-Draghi, la Bce alla (difficile) ricerca del candidato perfetto

    Le qualità attribuite all'attuale presidente, i giochi di potere tra i governi e la partita in contemporanea per le più alte cariche dell'Unione Europea complicano l'individuazione del prossio governatore: la rosa dei candidati è ristrettissima

    – di Isabella Bufacchi

    Commissione Ue, braccio di ferro Merkel-Macron sulla presidenza

    DAL NOSTRO CORRISPONDENTEBRUXELLES - Terminata la tornata elettorale, sono iniziate le difficili trattative tra i Ventotto in vista della nomina di una nuova dirigenza comunitaria. A ridosso di una cena martedì sera qui a Bruxelles durante la quale i capi di Stato e di governo faranno un primo giro

    – di Beda Romano

    Una "colomba" capo economista della Bce, l'irlandese Lane candidato unico

    Il governatore della Banca centrale irlandese Philip Lane è l'unico candidato alla posizione di capo economista della Bce. Salvo sorprese dell'ultim'ora sarà dunque lui, considerato vicino alla linea di Mario Draghi, a sostituire il belga Peter Praet, il cui mandato di otto anni scadrà il 31 maggio.

    – di Michele Pignatelli

    Bce, tre francesi e un finlandese in corsa per il dopo Draghi

    Il 2019 è un anno sovraccarico di incognite con ricadute di portata storica: una di queste è la successione a Mario Draghi. La nomina del prossimo presidente della Bce è tuttora apertissima, e non solo perchè la scelta di chi si siederà su una delle poltrone più potenti al mondo non lascia margini

    – di Isabella Bufacchi

    Il dopo-Draghi e i dubbi su Weidmann

    Avranno iniziato con il ministro europeo delle Finanze, prendendola alla larga. Poi Merkel e Macron saranno arrivati al dunque, le "poltrone finanziarie" in scadenza o in ballo, otto solo in Bce compresa quella di Draghi. Un gioco che rischia di lasciar un Paese senza: l'Italia.

    – di Isabella Bufacchi

    Quel mezzo sorriso di Draghi sui tassi

    All'ultima conferenza stampa del 2017, il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi, ha risposto con un mezzo sorriso alla domanda se pensi di alzare i tassi d'interesse prima di andarsene dall'incarico nel novembre del 2019, come ha fatto nelle scorse settimane il presidente della

    – di Alessandro Merli

    La commedia degli equivoci

    La Commissione europea ha deciso di stringere i tempi sull'unione bancaria con una comunicazione che indica con chiarezza la necessità di affrontare con decisione due temi cruciali: i crediti a rischio e l'assicurazione dei depositi. La notizia è sicuramente positiva, sia perché il verbo accelerare

    – di Marco Onado

1-10 di 39 risultati