Ultime notizie:

Erik Lumer

    Con CircleMe le città sono un più social

    CircleMe vuole un po' essere la quadratura del cerchio: un po' Pinterest (il social più di moda del momento), un po' Foursquare (il papà della

    – di Luca Tremolada

    Places dell'innovazione

    Se la pubblicità è l'anima del commercio, la psicologia delle relazioni tra le persone e le aziende è da tempo in analisi sul lettino dei social network online. Schiere di terapeuti dell'epoca digitale raccolgono sogni e incubi, consci e inconsci, di centinaia milioni di persone immerse nella complessità della rete. Le preoccupazioni: information overload, perdita della privacy, strumentalizzazione dell'amicizia. Le speranze, sulla scorta della visione utopica lanciata dal Cluetrain Manifesto, u...

    – Luca De Biase

    L'arte del contesto (il caso Cascaad)

    Un loft spoglio ma solo in apparenza. Pochi tavoli, molti Apple, un calcio balilla e delle opere di artisti russi. Questa è la sede milanese di Cascaad. Qui Erik Lumer ha tutto quello che gli serve per la ricerca e sviluppo del suo nuovo progetto imprenditoriale. L'applicazione Cascaad per smartphone lavora su Twitter, sui social network e vuole scoprire quali sono le informazioni che possono essere interessanti per l'utente. «Siamo filtro e ricerca al tempo stesso. Ogni giorno ci sono 50 milion...

    – Luca Tremolada

    Europa tecnologica senza riflettori

    Mitologia, lavoro ed elettronica, tra il Mediterraneo e l'Etna, nella campagna catanese. Uno dei luoghi dove finisce, o ricomincia, l'Europa della tecnologia. Nel campus della StMicroelectronics, il casermone chiamato M6 doveva essere uno stabilimento per la produzione di memorie flash usate in tutti gli aggeggi elettronici che devono ricordare i dati anche quando sono spenti. Ma non sarebbe probabilmente mai decollato, nonostante la joint venture con l'Intel: per la palla al piede dei costi rel...

    – Luca De Biase

    Lepri e inseguitori

    LA LEADERSHIP Gli innovatori possono lavorare ovunque ma, se cercano uno sviluppo globale, sanno che la strada per trovarlo passa dagli Stati Uniti. Qui sono