Le nostre Firme

Enrico Miele

Redattore Radiocor |  @eriquemiele |

Enrico Miele è giornalista professionista dal 2009. Laureato in Scienze della Comunicazione all’Università degli studi di Bologna, ha poi conseguito il praticantato alla Scuola di giornalismo “Ilaria Alpi”. Cresciuto professionalmente nel capoluogo emiliano, ha collaborato con Repubblica, LaPresse e il settimanale Affari & Finanza. Da gennaio 2018 è redattore nella sede milanese dell’agenzia Radiocor – Il Sole 24 Ore, dove si occupa di finanza, politica ed editoria.

  • Luogo: Milano
  • Lingue parlate: Italiano, inglese
  • Argomenti: Finanza, politica, economia e media

Ultimo aggiornamento 30 gennaio 2020

Ultimi articoli di Enrico Miele

    Borse ottimiste sulla "fase 2". A Piazza Affari brillano le banche, spread a 194. Ws +7,6%

    Chiusura positiva per i listini grazie alle aperture di governi e istituzioni sul rallentamento dei contagi. I mercati scommettono sulla "fumata bianca" all'Eurogruppo del 7 aprile, con l'ipotesi eurobond che prende piede, mentre Trump vede «la luce alla fine del tunnel». Lo slittamento dei colloqui tra Russia e Arabia Saudita affossa di nuovo il petrolio. Oro al top da tre settimane

    – di Enrico Miele e Paolo Paronetto

    Il tweet di Trump sostiene le Borse. Milano è la migliore con Saipem ed Eni

    Il presidente Usa lancia l'ipotesi (via Twitter) che Russia e Arabia Saudita possano tagliare la produzione fino a 15 milioni di barili al giorno. Il Wti schizza al rialzo del 30% e i mercati recuperano nonostante il balzo dei sussidi negli Stati Uniti per effetto del lockdown

    – di Chiara Di Cristofaro e Enrico Miele

    Borse, venerdì negativo ma settimana di rimbalzi: Milano +7%, Wall Street +13% (record dal 1938)

    Il Ftse Mib ha chiuso in calo del 3% la seduta di venerdì 27 marzo: vendite su Nexi e il lusso, si salvano solo le utility. In forte calo anche il Wti, ai minimi dal 2002, e il Brent, ai minimi dal 2003. Boom di contagi negli Usa mentre l'atteso vertice Ue per arginare gli effetti economici della pandemia si è chiuso con una fumata grigia. In Europa settimana positiva per gli indici, Londra compresa

    – di Enrico Miele e Andrea Fontana

    Telecom debole dopo la discesa del fondo Elliott sotto il 7%

    Martedì 24 marzo a Borsa chiusa la notizia del calo della partecipazione, legata a più ampie azioni di portafoglio del fondo, nello scenario di crisi di volatilità legata all'emergenza coronavirus. Non sarebbero in programma ulteriori riduzioni

    – di Enrico Miele

    Borse europee chiudono in volata, scommessa su mosse Bce-Ue

    A Milano il Ftse Mib oscilla in area 17mila punti ma poi chiude a +1,7%. Seduta caratterizzata dai dubbi sui tempi di reazione dell'Europa per attivare nuove misure di supporto all'economia, ma accesa nel finale da indiscrezioni sulla volontà della Bce di mettere in campo nuovi strumenti di intervento . Wall Street ancora brillante

    – di Chiara Di Cristofaro ed Enrico Miele

    Le mosse della Fed non fermano le vendite. Per Wall Street peggior seduta dal 1987 (-12%)

    I listini continentali sono crollati dopo il taglio a sorpresa dei tassi da parte della Fed per fronteggiare l'emergenza coronavirus. Seduta choc anche per New York con la caduta del Dj che non si arresta neanche davanti all'annuncio bis della Federal Reserve su una nuova iniezione di liquidità da 500 miliardi di dollari. In Europa sono affondati i titoli delle compagnie aeree e del settore viaggi mentre l'Esma ha annunciato una stretta sulle vendite allo scoperto. Prezzi del petrolio ai minimi...

    – di Paolo Paronetto ed Enrico Miele

    Wall Street affonda (-6%) e inizia la fase «Orso». Fed aumenta la liquidità. Europa in calo, Milano tiene con Diasorin e banche

    Gli indici Usa sono in rosso. L'emergenza coronavirus è sempre più grave e la numero uno della Bce, Christine Lagarde, ha avvertito l'Europa che si corrono forti rischi se non si corre ai ripari. Intanto, la Banca d'Inghilterra taglia i tassi allo 0,25% e la «guerra del greggio» prosegue con Saudi Aramco che aumenta la produzione a 13 milioni di barili al giorno. Sul Ftse Mib bene Terna e Ferrari. In coda Moncler

    – di Enrico Miele e Stefania Arcudi

1-10 di 89 risultati