Ultime notizie:

Enrico Castellani

    Art Basel conquista i collezionisti europei

    Nonostante l'assenza di americani e asiatici, i galleristi in fiera hanno registrato buone vendite e hanno potuto approfondire le conversazioni con i clienti, finalmente in presenza

    – di Silvia Anna Barrilà

    Foto di gruppo del collezionismo italiano

    Il più quotato nella propria raccolta è Lucio Fontana, presente come top in 16 delle 187 collezioni monitorate, seguito da Alighiero Boetti (7), Mario Schifano (5), Carla Accardi (4), Hans Hartung, Maurizio Cattelan, Michelangelo Pistoletto e (3) Arnaldo Pomodoro, Christo, Enrico Castellani, Gerhard Richter, Damien Hirst e Mimmo Rotella.

    – di Marilena Pirrelli

    Le aste italiane chiudono l'anno con un'ampia offerta

    In catalogo anche una ricca raccolta di opere del Gruppo Zero e dell'Arte Concreta in cui risaltano i nomi di importanti esponenti come Agostino Bonalumi, Paolo Scheggi con «Intersuperficie curva» del 1965 (80.000 - 100.000 €) e un iconico Enrico Castellani del 1967 (180.000 - 240.000 €).

    – di Silvia Anna Barrilà*

    Da Dorotheum buoni risultati per l'arte contemporanea

    La «Superficie bianca» del 1963 di Enrico Castellani, tenuto conto del ridimensionamento delle sue quotazioni, è stata battuta per 174.000 € (stima: 100.000- 150.000 €), mentre la seconda tela estroflessa dell'artista in catalogo, eseguita nel 1973 (lotto 207), è rimasta invenduta (stima 130.000 - 180.000 €).

    – di Gabriele Biglia

    Ampia offerta d'arte moderna e contemporanea all'asta in Italia

    Top lot un'opera dello spazialista Castellani l'estroflessione "Superficie bianca n. 1" del 1967 proveniente da una collezione privata e registrata presso l'Archivio della Fondazione Enrico Castellani proposta a 180.000 - 240.000 €.

    – di Silvia Anna Barrilà

1-10 di 150 risultati