Aziende

Enia

Enìa è la multiutility – ovvero un’azienda che si occupa dell’erogazione di due o più servizi pubblici - nata dalla fusione avvenuta nel marzo 2005 tra Agac, Amps e Tesa, le società municipalizzate operanti nella pubblica utilità per le province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia. Enia rappresenta oggi uno dei principali esempi in Italia di multiutility orientata all'erogazione di servizi e alla creazione di infrastrutture per arricchire e valorizzare il territorio, nel rispetto dell'ambiente e dei cittadini utenti: è strutturata sul modello di una holding con sede direzionale a Parma, che controlla tre società operative territoriali (Sot) che mantengono il radicamento nella realtà di riferimento, fornendo differenti servizi di pubblica utilità (gas, energia elettrica, acqua, rifiuti, teleriscaldamento), a un bacino di oltre un milione di abitanti.

La fornitura di gas garantita da Enia sfrutta 5.621 chilometri di rete per servire più di 426.000 clienti e per gestire l’attività di distribuzione del gas naturale in 71 comuni. Grazie invece a 2.202 chilometri di rete elettrica, Enia distribuisce e vende energia elettrica a circa 127.000 clienti. Sono 11.450 i chilometri di rete di acquedotto, 5.689 i chilometri di rete fognaria e 813 gli impianti di depurazione che permettono a Enia di controllare un ciclo idrico integrato che serve più di 417.000 clienti. Con 122 stazioni ecologiche attrezzate, 2 termovalorizzatori e 2 discariche, Enìa ha organizzato quindi il ciclo rifiuti di 111 comuni per un totale di oltre 1.100.000 abitanti, trattando oltre 979.000 tonnellate di rifiuti. Al teleriscaldamento Enia ha dedicato una rete di 548 chilometri (a doppio tubo), che serve 50.748 unità abitative nelle città di Parma, Piacenza e Reggio Emilia. Enia infine fornisce servizi di telecomunicazione, illuminazione pubblica, semaforici e cimiteriali.

Ultimo aggiornamento 09 gennaio 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Prodotti e servizi | Società operative territoriali | Italia | Tesa | Enìa | Amps |

Ultime notizie su Enia

    Piccola Brooklyn sul Tevere

    A Roma un quartiere che ha ancora un'anima ben salda è il Pigneto, ora cuore del progetto fotografico curato da Matteo Casilli e dal titolo Roma, Pigneto (L'Erudita) . Casilli, che è un ritrattista, sceglie di raccontare attraverso i volti

    – di Serena Uccello

    Articolo di TEST: Piccola Brooklyn sul Tevere

    Qualche anno fa, intervistata per un documentario sulla sua vita, Zaha Hadid spiegava che quello che ancora non è stato creato, innovato, è un nuovo modello di città. Le città che noi abitiamo non sono diverse, per concezione, da quelle dei nostri nonni, o dei nostri antenati. Questo vuol dire che la città si compone, oggi come un tempo, di cellule e queste cellule sono i quartieri. Che si trasformano o restano immutati. Che si degradano o che vengono recuperati. Che mantengono identità ed anima...

    Gas liquefatto, ora anche l'Europa respinge carichi dagli Usa

    L'Europa fino a poco tempo fa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto. Ora non più. Alcune società spagnole - tra cui Endesa, l'unica a confermare le indiscrezioni - hanno respinto metaniere che sarebbero dovute arrivare in primavera dagli Stati Uniti, accettando di perdere

    – di Sissi Bellomo

    Eni lancia Joule per formare i futuri manager dell'energia

    Al via la nuova scuola di management del gruppo guidato da Claudio Descalzi rivolta a laureati, manager e giovani imprenditori e con un'offerta didattica molto ampia: dagli scenari di lungo termine alla globalizzazione, fino all'efficienza energetica

    – di Celestina Dominelli

1-10 di 102 risultati