Aziende

Enel

Enel S.p.A. è una società per azioni, in parte privatizzata dal 1992. Fino al 1999 Enel era monopolista statale del settore e tuttora il Ministero dell'Economia e delle Finanze italiano è l'azionista di riferimento, con una quota diretta ed indiretta del 31%. L' Enel è la maggiore azienda fornitrice di energia elettrica in Italia e la seconda utility quotata in Europa per capacità installata.

Nel 2007 Enel procede all’acquisizione di Endesa, società elettrica spagnola. Grazie a questa manovra Enel è ora presente in 23 paesi con 60,5 milioni di clienti nell’elettricità e nel gas.

Enel è quotata dal 1999 alla Borsa di Milano ed è a marzo 2010 la società italiana con il più alto numero di azionisti, circa 1,2 milioni tra retail e istituzionali nel 2008. Oltre all’energia elettrica, Enel è anche il secondo operatore nel mercato del gas naturale in Italia.

Gli sviluppi societari messi in atto dopo la parziale privatizzazione hanno reso una delle società più attive nel campo delle innovazioni per la clientela: per prima al mondo ha iniziato il processo di sostituzione presso tutti i suoi clienti dei tradizionali contatori elettromeccanici con i contatori elettronici, dispositivi che consentono una lettura la lettura a distanza e in tempo reale dei consumi. Sempre in ottica consumer, Enel è stata una delle prime compagnie fornitrici di energia a offrire tariffe differenziate a seconda delle fasce orarie, in modo da sensibilizzare il pubblico al risparmio energetico, sia da un punto di vista economico che ecologico.

In quest’ottica di rinnovamento di immagine e sulla scia delle nuove sfide alle quali sono state chiamate le società produttrici di energia, Enel si impegna da anni nella ricerca e sviluppo di nuove tecnologie amiche dell'ambiente con molti progetti in Italia e all'estero, utilizzando anche fonti di energia rinnovabili.

A questo scopo il 17 settembre 2008 Enel ha costituito Enel Green Power, la società del Gruppo dedicata allo sviluppo e alla gestione della produzione elettrica da fonti rinnovabili, con impianti idrici, eolici, geotermici, fotovoltaici e a biomasse dislocati in varie parti del mondo.

Il gruppo Enel opera in 30 Paesi di 4 continenti, la sua forza lavoro è di 67mila unità, Nel 2015 Enel ha conseguito ricavi per 75,7 miliardi di euro e il margine operativo lordo si è attestato a 15,3 miliardi di euro. L'amminstratore delegato da maggio 2014 è Francesco Starace.

Ultimo aggiornamento 22 novembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Dati di bilancio annuali | Fusioni e Acquisizioni | Enel | Italia | Società per Azioni | Ministero dell'economia e delle finanze | Borsa di Milano | Francesco Starace | Green Power | Endesa |

Ultime notizie su Enel

    Borse appese ai dazi. Piazza Affari chiude in rosso, tonfo di Prysmian (-7%)

    Il discorso del presidente Usa, Donald Trump, sul commercio internazionale ieri ha incoraggiato un atteggiamento prudente sui mercati finanziari. Milano cede lo 0,86%. Apre negativa Wall Street, poi recupera. Per Powell crescita sostenibile e mercato del lavoro forte: per il momento pausa sui tassi. Lo spread risale a 163 punti base

    – di Eleonora Micheli e Cheo Condina

    Gas, l'Algeria con i nuovi contratti dimezza le forniture all'Italia

    Anche Edison ha rinnovato gli accordi per l'acquisto di gas dall'Algeria, come avevano già fatto Eni ed Enel. Il contratto esistente è stato esteso al 2027 e garantisce forniture di 1 miliardo di metri cubi l'anno per 8 anni: la metà rispetto al passato, come negli altri casi

    – di Sissi Bellomo

    Enel, l'utile scende a 813 milioni con la svalutazione degli impianti a carbone

    Enel chiude i primi nove mesi dell'anno con ricavi in crescita del 3,4% a 57,124 miliardi di euro - principalmente per le attività di Infrastrutture e Reti, in particolare in America Latina - con un utile netto ordinario del gruppo che sale del... Enel ha rivisto al rialzo il target di ebitda ordinario 2019 a 17,8 miliardi. Il cda dell'Enel ha deliberato un acconto sul dividendo 2019 pari a 0,16 euro per azione, in pagamento dal 22 gennaio 2020, in crescita del 14,3% rispetto all'acconto...

    – di Laura Serafini

    Le grandi banche e gli studi legali al lavoro sull'unione della rete Telecom-Open Fiber

    In questa occasione è stato strutturato un processo ufficiale in quanto è necessaria una cordata di fondi per monetizzare (in tutto o in parte) la quota di Enel in Open Fiber. ... La folta pattuglia degli advisor sta lavorando sull'operazione ormai da diversi mesi: Vitale e Rotschild per conto di Tim, Credit Suisse per Cdp, Mediobanca per Enel e, infine, UniCredit e Jp Morgan per conto della stessa Open Fiber. ... Enel invece uscirebbe (in tutto o in parte) dalla partita con una congrua...

    – Carlo Festa

    Dws e Macquarie, testa a testa per le attività di Enel Romania

    Nello scorso giugno Il Sole 24 Ore aveva riportato che Enel stava studiando una riorganizzazione complessiva delle sue attività internazionali: operazioni che rientrano nella politica del gruppo italiano di rotazione delle attività, sempre tenute... Tra i nodi da sciogliere c'è comunque anche quello delle partecipazioni di minoranza possedute negli asset di Enel dallo Stato rumeno, deciso a dire la sua sulla scelta dei compratori. C'è da dire infatti che tra il 2014 e il 2015 Enel (con...

    – di Carlo Festa

    Ex Ilva, Conte tra gli operai a Taranto: se azienda va via dura battaglia legale

    Il presidente del Consiglio ha partecipato al Consiglio di Fabbrica indetto dagli operai dello stabilimento siderurgico ex Ilva. La giornata è stata segnata dallo sciopero di 24 ore indetto dai sindacati, da Jindal, a capo della vecchia cordata concorrente, che si è definitivamente sfilata e da Moody's che ha avvisato Mittal del rating a rischio se non si perseguirà, velocemente, la strada dell'addio all'acciaieria italiana

    Borse raffreddate da Trump su dazi Cina. Piazza Affari si salva

    Prevalgono le vendite in Europa: per il presidente Trump l'accordo da firmare negli Usa non prevede l'eliminazione di tutte le tariffe . A Milano il risveglio delle utility prima delle trimestrali e l'accordo Tim-Google compensa i cali delle banche e fa chiudere il listino in lieve incremento. Nella prossima settimana focus soprattutto sui dati macroeconomici statunitensi e sul settore auto

    – di Eleonora Micheli e Andrea Fontana

1-10 di 5794 risultati