Persone

Emmanuel Macron

Emmanuel Macron è un politico francese nato ad Amiens il 21 dicembre 1977. E’ stato eletto presidente della Repubblica francese il 7 maggio 2017. E’ il più giovane della storia del Paese.

Al ballottaggio ha ottenuto il 66,06% dei voti , mentre la sua avversaria Marine Le Pen il 33,94%.

Dal 26 agosto del 2014 al 30 agosto 2016 ha ricoperto il ruolo di Ministro dell'Economia, dell'Industria e del Digitale nel Governo Valls. Figlio di medici, il padre neurologo e la madre pediatra, ha studiato dai gesuiti, e frequentato le migliori scuole di Parigi: il liceo Henri IV, il Sciences Po (Istituto di studi politici) e l'Ena (Ecole Nationale de l'Administration). Oltre alla laurea ha ottenuto anche un master e un Dea (Diplôme d'études approfondies) in filosofia all'università di Parigi-X Nanterre.

Ha iniziato la carriera presso l'Ispettorato delle Finanze e a 30 anni è entrato nella banca d'affari Rothschild dove dopo soli due anni ha assunto il ruolo di managing partner occupandosi di fusioni e acquisizioni. Nel maggio 2012 è diventato vice segretario generale della presidenza su incarico di François Hollande dopo essere stato suo consigliere. Ha posizioni liberali, vuole riformare e rottamare i vecchi gruppi di interesse ed è stato definito dal quotidiano Le Figaro: "l'emisfero destro dell'Eliseo".

E' membro del partito socialista francese ma nel 2016 ha fondato il suo movimento politico "En marche" che lui definisce né di destra, né di sinistra. A otto mesi dalle elezioni presidenziali del 2017 Macron ha lasciato l'incarico nel dicastero dell'Economia e si è candidato per la conquista dell'Eliseo. Il 7 maggio 2017 è stato eletto presidente. Il 18 giugno il suo partito La République en marche” (Lrem) alle elezioni legislative ha conquistato la maggioranaza al Parlamento.

Macron, suona il pianoforte (lo chiamano il Mozart della finanza), ama la boxe, parla tedesco, ed è sposato dal 2007 con l'insegnante di francese Brigitte Trogneux che ha ventiquattro anni più di lui e tre figli da un precedente matrimonio.

Ultimo aggiornamento 07 maggio 2017

ARGOMENTI CORRELATI: Politica | Formazione | Emmanuel Macron | Brigitte Trogneux | François Hollande | Henri IV | Partito Socialista | Digitale | Parigi | En marche | Governo Valls | Eliseo | Ena | Sciences Po |

Ultime notizie su Emmanuel Macron

    Il Tour de France della manifattura in cerca di giovani

    ...di Emmanuel Macron). ... Emmanuel Macron, fin dai primi passi del suo mandato, ha dedicato molta attenzione a questo tema, al punto sbagliare la sequenza delle riforme e meritarsi la fama di "presidente dei ricchi". ...sui quali Macron aveva molto...

    – di Riccardo Sorrentino

    Ue, perché il governo Lega-5 Stelle ha perso la partita delle nomine

    Il vicepremier Matteo Salvini aveva annunciato un terremoto nelle istituzioni Ue. Il risultato, per ora, non gli ha dato ragione: l'Italia è fuori da quasi tutti i ruoli di peso, con l'eccezione del (socialista) David Sassoli alla guida del Parlamento europeo. Male anche le nomine dei vicepresidenti: la spunta solo il grillino Cataldo, a spese della leghista Bizzotto

    – di Alberto Magnani

    4 luglio, il mezzo flop della parata con storica gaffe di Trump

    DAL NOSTRO CORRISPONDENTENEW YORK - Al tramonto Donald Trump parla alla nazione per il 4 luglio, festa dell'indipendenza americana, dal Lincoln Memorial, con alle spalle l'enorme statua del 16esimo presidente americano, padre della nazione, il primo presidente repubblicano che aveva traghettato

    – di Riccardo Barlaam

    Banche centrali, non solo Lagarde: è il momento dei giuristi

    Il primo è stato Haruhiko Kuroda, nel 2013. Poi è arrivato Jerome Powell nel 2018. Ora è Christine Lagarde a aggiungersi al numero dei grandi banchieri centrali con una formazione prevalentemente giuridica. Una scelta sorprendente, in un momento in cui il ciclo economico ha cambiato natura - come

    – di Riccardo Sorrentino

    Nomine Ue, il vero vincitore è Macron. L'asse franco-tedesco esce rafforzato

    Germania e Francia avranno nei prossimi cinque anni particolari responsabilità nel gestire l'Unione europea. Non capitava da decenni. La decisione del Consiglio europeo di affidare la guida della Commissione a Ursula von der Leyen e la presidenza della Banca centrale europea a Christine Lagarde potrà non piacere a chi è convinto che l'Europa sia dominata dai due grandi paesi del continente. In realtà agli onori corrispondono anche oneri.

    – di Beda Romano

    Il governo "subisce" Sassoli, vittoria del Pd post Renzi

    Un italiano, il democratico David Sassoli, dopo un altro italiano, il forzista Antonio Tajani, potrà dettare i tempi e i contenuti dell'Europarlamento, esercitare funzioni di controllo e ispezione sull'esecutivo, co-decidere il bilancio Ue, in definitiva indirizzare una nuova Europa

    – di Emilia Patta

    Christine Lagarde, l'avvocato d'affari dal Fmi alla Bce

    Il direttore dell'Fmi non è un'esperta di politica monetaria, ma ha saputo gestire crisi economiche importanti, da quella greca a quella Argentina, e vanta un'importante rete di conoscenze e rapporti internazionali

    Due donne alla guida dell'Europa: Lagarde alla Bce e von der Leyen alla Commissione

    Il quartetto prevede la Commissione europea alla popolare tedesca Ursula von der Leyen e il Consiglio europeo al liberale belga Charles Michel. Alto Rappresentante dovrebbe diventare il socialista spagnolo Josep Borrell, mentre alla Banca centrale europea andrebbe la francese Christine Lagarde. La parola ora passa al Parlamento europeo

    – di Beda Romano

1-10 di 1276 risultati