Ultime notizie:

Emily Dickinson

    dal buio (inverno), il bello del lucente divino natale

    Caro Giotto sono giorni prossimi al Natale ed è sera quando arrivo al terzo piano del Palazzo Caracciolo di Avellino percorrendo la via dell'Anticaglia a Napoli e le vie dintorno disposte e addobbate a festa. Negli spazi dove ora è insediata la Fondazione Morra Greco godo del silenzio denso come di un luogo sacro e giungo per necessaria ascesa alle sale, poco barocche rispetto a tutto il resto, destinate ora ai lavori di Luca Gioacchino di Bernardo. Dopo le luci e le festose luminarie della str...

    – Maria D'Ambrosio

    Serena Dandini e Lella Costa insieme per le donne valorose

    Uno spettacolo per ricordare figure femminili che hanno contribuito al progresso della società, ingiustamente dimenticate o poco valorizzate. Saranno coinvolti anche i ragazzi con un progetto didattico sino all'autunno 2021

    – di Eliana Di caro

    Cercate i talenti nella neurodiversità, perché la normalità non rende

    In un mio precedente articolo parlavo dell'importanza della diversità per la società ma soprattutto per le aziende visto il dimostrato ritorno economico di chi la mette in atto: la cultura dell'inclusione, che la diversità pretende, è redditizia anche in termini economici. Avere nel proprio ambiente lavorativo persone di entrambi i sessi, di tutti i gender, di tutte le etnie, di qualsiasi religione, di tutte le età, richiede uno "sforzo" a tutti noi, che ci rende migliori (quindi più performanti...

    – Emiliano Pecis

    Scibona, fenomenologia dell'auto-disintegrazione

    Seguendo attraverso quattro generazioni il percorso di un ragazzo partito volontario per il Vietnam che cerca di trovare se stesso cancellandosi, l'autore ci guida in una poetica e appassionante indagine sull'«io»

    – di Lara Ricci

    Premio Strega 2019, scopri i 5 romanzi finalisti

    Entrano in cinquina M. Il figlio del secolo (Bompiani) di Antonio Scurati con 312 voti, Il rumore del mondo (Mondadori) di Benedetta Cibrario con 203 voti, Fedeltà (Einaudi) di Marco Missiroli con 189 voti, La straniera (La nave di Teseo) di Claudia Durastanti con 162 preferenze e Addio fantasmi (Einaudi) di Nadia Terranova con 159 sì.

    – di Serena Uccello

    Il vizio del miele: chi sono gli eroi che curano le arnie

    C'era una volta il vino senza terroir e senza cru. C'era una volta il caffè senza cultivar e non monorigine. C'era una volta il pane senza grani antichi, senza indice glicemico ridotto. E poi c'è il miele, che per molti oggi è ancora troppo spesso solo... miele. Nasce da questa consapevolezza il

    – di Giambattista Marchetto

    Chi è «La straniera» di Claudia Durastanti? Una lettera d'amore alla vita

    C'è una frase, in particolare, attraverso la quale si coglie il senso dell'ultimo romanzo di Claudia Durastanti La straniera (La nave di Teseo) e forse anche il senso di tutta la sua opera. E' la frase di Emily Dickinson riportata in esergo: «Dopo un grande dolore, viene un sentimento formale». Se

    – di Alessandra Tedesco

    Lo «stravedere» del colorista

    Una celebre poesia di Emily Dickinson dice nei suoi primi versi che «There's a certain Slant of light ? / That oppresses ? / Heavenly Hurt, it gives us - / We can find no scar, / But internal difference, / Where the Meanings, are»; ovvero, più o meno, «Vi è una certa inclinazione della luce ? / che

    – di Paolo Febbraro

    Marchionne, il manager che cambiò Fiat e un po' l'Italia

    Sergio Marchionne se ne è andato. Rimane la sua eredità, consistente e radicale. Una eredità con una doppia, ambivalente, natura: Marchionne è stato sia un uomo di sistema sia un outsider. Negli Stati Uniti e in Italia. Allo stesso tempo un capobranco e un maverick, i capi di bestiame privi di

    – di Paolo Bricco

1-10 di 66 risultati