Le nostre Firme

Emilia Patta

capo servizio |  @emiliapatta |

Emilia Patta è caposervizio e inviata parlamentare del Sole 24 Ore. Nata a Roma il 9 febbraio 1969, dopo gli studi classici si è laureata in Lettere con indirizzo storico e si è poi specializzata alla Scuola di giornalismo della Luiss di Roma. Alla fine degli anni Novanta ha collaborato con il ministero della Solidarietà sociale sul tema dell'immigrazione e dell'integrazione degli stranieri in Italia. Pubblicista dal 1997 grazie ad un'esperienza di praticantato al settimanale Avvenimenti di Roma, è infine entrata al Sole 24 Ore come giornalista professionista nel gennaio del 2000. Per anni ha coordinato come caposervizio le pagine di politica e di politica economica e dal 2012 è passata a scrivere a tempo pieno di politica, seguendo in particolare i governi Monti, Letta, Renzi e Gentiloni e le vicende del Pd e del centrosinistra. Esperta di legge elettorale e di riforme costituzionali, ha seguito anche l'evoluzione della normativa ordinaria in materia e i vari tentativi di riformare e modernizzare la Costituzione.

  • Luogo: Roma
  • Lingue parlate: inglese, francese
  • Argomenti: storia dei partiti, teoria politica, diritto parlamentare, diritto costituzionale, sistemi elettorali

Ultimo aggiornamento 16 settembre 2019

Ultimi articoli di Emilia Patta

    Referendum al via, la possibile rivolta trasversale contro il taglio dei parlamentari

    La raccolta potrebbe avere successo agendo trasversalmente: ci sono intanto i 14 voti contrari alla Camera, ci sono poi i circa 50 che l'8 ottobre erano assenti, e ci sono molti parlamentari di Fi, Pd e Iv che pur avendo votato a favore pensano che sia giusto che su una riforma così importante si esprimano i cittadini.

    – di Emilia Patta

    La riforma blinda la legislatura ma non è detto che blindi il governo

    Bisognerà attendere i tempi stabiliti dalla Costituzione per l'entrata in vigore della riforma: tre mesi per dare tempo agli aventi diritto di chiedere il referendum confermativo, e almeno altri due mesi per celebrare l'eventuale referendum confermativo. Solo allora sarà possibile mettere mano alla legge elettorale per ridisegnare i collegi uninominali adeguandoli al numero ridotto degli eletti. Il che comporta altri due mesi di tempo. E si arriva così alla legge di bilancio del 2020

    – di Emilia Patta

    Rispuntano voto a data certa e limitazione del ricorso alla fiducia

    Il tema della riforma dei regolamenti fa parte del pacchetto di riforme di "cornice" chiesto dal Pd in cambio del sì - sofferto - al taglio del numero dei parlamentari fortemente voluto dai pentastellati. Pacchetto che è stato messo nero su bianco in un documento condiviso da tutti i capigruppo della maggioranza e che verrà presentato prima del voto finale sul taglio del numero dei parlamentari alla Camera

    – di Emilia Patta

    Non solo taglio dei parlamentari: ecco la mini-riforma di garanzia in 5 punti

    «Occorre ricordare che il programma di Governo prevede che l'approvazione definitiva della riforma sulla riduzione del numero dei parlamentari sia accompagnata contestualmente da un percorso per incrementare le opportune garanzie costituzionali e di rappresentanza democratica, assicurando il

    – di Emilia Patta

    Primo sì alla Camera al taglio dei parlamentari. La mini-riforma in 5 punti

    Il sì alla riforma fortemente voluta dal M5s che taglia di 345 unità il numero dei parlamentari è subordinata, per il Pd e Leu, a una serie di piccole modifiche costituzionali di garanzia, dalla formazione di circoscrizioni pluriregionalie non più solo regionali alla sfiducia costruttiva

    – di Emilia Patta

    Vocazione maggioritaria e riforma Ue: la via stretta dei «liberal» del Pd senza Renzi

    Il Pd deve continuare ad essere - avvertono Morando e Tonini nelle relazioni di apertura e di chiusura della due giorni di Orvieto - la casa comune dei riformisti italiani oppure semplicemente il Pd non ha più ragione di esistere. Riforma della Ue e democrazia decidente: da queste due direttrici passa per i "liberal" dem la sopravvivenza del riformismo

    – di Emilia Patta

    Referendum anti-proporzionale, la politica delega ancora ai giudici

    Il tema della legge elettorale, nell'incapacità delle forze politiche di trovare un accordo di sistema che regga per tutti alle contingenze politiche come avviene in altri Paesi europei, è affidato all'iniziativa referendaria leghista e di conseguenza alla decisione dei giudici costituzionali sull'ammissibilità del quesito

    – di Emilia Patta

1-10 di 1437 risultati