Ultime notizie:

Ella Fitzgerald

    Atlante della vita di mio padre

    L'economia, le storie, le esperienze personali e collettive, le nostalgie, le paure, le speranze, i luoghi, le notazioni saggistiche, le fiammate romanzesche, la lingua inconfondibile, le pagine al galoppo, i momenti di commozione. Una pagina tratta da "Economia sentimentale" in libreria per La nave di Teseo

    – di Edoardo Nesi

    Colonna sonora per la mia quarantena

    Diario dall'isolamento, con il latte comprato nel negozietto sotto casa, le app per tenersi in collegamento con tutti, le caviotte Ulisse e Penelope e soprattutto: la musica

    – testo e foto di Franco Sarcina

    Tuck & Patti, la classe si fa jazz

    Niente trucchi: solo una grande voce black e una prodigiosa chitarra semiacustica. Ossia quelli che da buoni 40 anni sono gli ingredienti dell'esplosivo mix Tuck & Patti, duo statunitense che con l'esordio di Tears of Joy (1988) conquistò il rispetto degli appassionati di jazz, lo stupore dei

    – di Francesco Prisco

    Dal James Taylor Quartet alle tre signore del blues: il Blue Note viaggia con le contaminazioni

    Dove eravamo rimasti? Ah, già: classici, celebrazioni e soprattutto contaminazioni dal jazz alla canzone fino ad arrivare al rock. I piatti forti della casa, insomma. Il Blue Note riapre a Milano dopo la pausa estiva e la festa per i 15 anni, proponendo un cartellone fitto e vario. A partire dall'acid jazz del James Taylor Quartet (ieri e stasera), mentre domani il pianista Kenny Werner e l'armonicista Gregoire Maret onoreranno il repertorio di Toots Thielemans. Martedì 17 con le Blue Dolls è in...

    – Francesco Prisco

    Bataclan, Umbria Jazz lancia la campagna #ILoveParis: «Mandaci la tua versine del brano di Cole Porter»

    «I love Paris in the springtime/ I love Paris in the fall/ I love Paris in the winter/ when it drizzles/ I love Paris in the summer/ when it sizzles». Ve la ricordate? E' il celebre standard scritto dal grande Cole Porter per il musical «Can-Can» del 1953, pezzo che ha conosciuto una fortuna formidabile nella storia del jazz, da Frank Sinatra a Peter Cincotti, probabilmente perché collegava su un piano ideale la cosiddetta musica classica nera a Parigi, la città che in Europa ne è stata l'indis...

    – Francesco Prisco

1-10 di 40 risultati