Ultime notizie:

Edward Snowden

    Governi e Big Tech, cosa ci dice il caso Australia

    L'Australia è molto lontana geograficamente, ma è terribilmente vicina digitalmente. Per questo motivo la guerra che sta combattendo da quasi un anno a questa parte ci riguarda più di quanto possiamo immaginare.

    – di Alessandro Curioni

    Orgoglio europeo sulla privacy

    Il Senato americano ha respinto una proposta di riforma delle leggi sul controllo della navigazione in internet che consente all'Fbi di spiare nei computer di tutti per registrare i dati sulla cronologia dei siti visitati e ricercati online. La norma derivata dal Patriot Act, introdotto dopo l'attentato alle Torri Gemelle, ha reso possibile una spaventosa sorveglianza dei cittadini americani da parte delle agenzie di intelligence americane. Quelle norme sono state mitigate nel tempo ma non cance...

    – Luca De Biase

    Il dato è mio ma non lo gestisco io

    Le informazioni che la Rete "ascolta" dicono tutto di noi anche se non sappiamo bene a chi. Eppure in Europa la legislazione sulla privacy è avanzata e spesso siamo noi («Accetto. Accetto. Accetto») a elargire con faciloneria il consenso

    – di Elena Montobbio

    Brasile, ipotesi complotto contro Lula. Corte suprema valuta scarcerazione

    Una richiesta di annullamento del processo che ha portato alla condanna per corruzione dell'ex presidente del Brasile, Luiz Inacio Lula da Silva, è stata inserita oggi all'ordine del giorno della Seconda sezione della Corte suprema (Stf) di Brasilia.L'udienza - sottolineano i media locali -

    Incidente Vodafone-Huawei: spionaggio o problema di comunicazione?

    La notizia la conoscete. Come riportato anche sul Sole 24 Ore, in un report interno di Vodafone del 2012 c'è il riscontro di una serie di vulnerabilità e almeno una backdoor in alcuni prodotti usati nelle reti Vodafone in Italia. Tra questi, un modello di router casalingo venduto ai clienti Adsl e

    – di Giancarlo Calzetta

    Huawei, il furto del robot Tappy e la nuova guerra fredda Usa-Cina sul 5G

    NEW YORK - "La cyberwar è una minaccia per gli Stati Uniti. Da Cina e Russia arrivano i pericoli più grandi. I due paesi sono più allineati di quanto non lo fossero nei decenni passati, nel tentativo di espandere la loro influenza. Per rubare informazioni, influenzare i nostri cittadini,

    – dal nostro corrispondente Riccardo Barlaam

    Non solo FaceTime: dalle intercettazioni ai malware tutte le falle degli smartphone

    Gli smartphone sono i nuovi Pc. Agli esperti di cybersecurity è stato chiaro fin da subito. O almeno da quando i telefonini hanno cominciato a contenere in modo massiccio le nostre vite digitali. L'interesse delle bande di criminali informatici si è spostato con sempre più decisione dal settore dei

    – di Luca Tremolada

1-10 di 263 risultati