Ultime notizie:

Edward Said

    Questo Medio Oriente

    Il commentatore di un'agenzia di stampa turca avanza all'Occidente una domanda legittima: perché sanzionate noi per l'invasione della Siria settentrionale (lui non la chiama invasione), e non l'Arabia Saudita per la guerra nello Yemen? O per aver ucciso e fatto a pezzi un giornalista che si limitava a criticare l'imbarazzante principe ereditario? O per molte altre ragioni plausibili? Trovo l'obiezione sfortunatamente ineccepibile. Tra il turco Recep Erdogan e il saudita Mohammed bin Salman, d...

    – Ugo Tramballi

    Ecco i comuni che sospendono il decreto sicurezza (contro Salvini)

    E' molto più di una polemica quella sollevata dal primo cittadino di Palermo Leoluca Orlando sul decreto sicurezza. Questione giuridica e ideologica che ha scatenato una fronda di sindaci ribelli, difensori dello Sprar, da Luigi de Magistris (Napoli) a Dario Nardella (Firenze), da Chiara Appendino

    – di Donata Marrazzo

    Brexit, governo e parlamento divisi. L'ora della verità per Theresa May

    Dopo cinque ore di riunione Theresa May ha concluso la riunione del suo governo sui contenuti dell'accordo per Brexit. Anche se ha superato questo ostacolo - tutt'altro che scontato - la premier dovrà trovare in parlamento 320 voti per far passare l'accordo sull'addio del Regno Unito all'Unione

    – a cura di Angela Manganaro

    Il ritorno dei "valori asiatici"

    HONG KONG - Nel 1998, quando l'ascesa economica della Cina era appena ai suoi albori, Kishore Mahbubani scatenò una sorta di tempesta intellettuale globale con il suo libro Can Asians Think? Vent'anni dopo, con l'Asia che forma il cuore dell'economia mondiale, e la Cina che sfida gli Stati Uniti

    – di Andrew Sheng

    Mediterraneo di conflitti e di diaspore

    «(...) Questo nostro Mediterraneo di conflitti, di spoliazioni territoriali, di negazioni d'identità, di migrazioni e di diaspore, di ognuno che, esule per desiderio di conoscenza o per costrizione, ritrova la sua terra, il suo cielo, la sua casa». Con queste parole ancora attuali, lo scrittore

    – di Nicola Villa

    Con Martha il «Primo» concerto

    Ci sono due bambini, nascosti sotto il pianoforte: lei si chiama Martha e lui Daniel. Hanno pochi mesi di differenza; sono entrambi fantastici, quando suonano, già guardati con ammirazione da maestri e genitori. Ma adesso non è il momento di esibirsi: siamo a Buenos Aires, nel 1949, in questo

    – di Carla Moreni

    Caro Enard, hai perso la Bussola

    Il francese Mathias Enard ha scritto una decina di libri, alcuni dei quali già apparsi in italiano, vive a Barcellona, conosce l'arabo e il persiano, ha quarantaquattro anni. Il suo ultimo romanzo, Bussola (ora pubblicato da e/o nella traduzione di Yasmina Mélaouah), ha vinto il premio Goncourt

    – di Nicola Gardini

    Lo scrittore fuori sede

    Leggendo La letteratura nel mondo. Nuove prospettive (a cura di Luigi Bonaffini e Joseph Perricone ho provato un senso di frustrazione. Già mi sento largamente inadempiente - nella mia attività di critico "militante" - verso la narrativa italiana contemporanea, che ha ormai assunto dimensioni

    – Filippo LaPorta

    Lo scrittore fuori sede

    Leggendo La letteratura nel mondo. Nuove prospettive (a cura di Luigi Bonaffini e Joseph Perricone ho provato un senso di frustrazione. Già mi sento largamente inadempiente - nella mia attività di critico "militante" - verso la narrativa italiana contemporanea, che ha ormai assunto dimensioni

    – Filippo La Porta

    «Perché i musulmani sono in ritardo mentre altri sono in anticipo?» Così scriveva l'emiro libanese Shakib Arslan nel 1930. Nel 1978, per contro, Michel Foucault scrisse che la modernizzazione occidentale era un arcaismo, «una cosa del passato», una modalità di trasformazione sociale a cui non si

1-10 di 21 risultati