Ultime notizie:

Edpb

    Perché sul privacy shield serve una soluzione urgente

    L'invalidazione del Privacy Shield da parte della Corte di Giustizia (CJEU) (vd. Sole24Ore di Venerdì 17 luglio) cancella uno dei principali strumenti che legittimavano il trasferimento di dati personali verso gli Usa e mette a rischio i flussi tra l'Unione e il resto del mondo. Ai giudici

    – di Andrea Fedi e Lucio Scudiero

    Rimozione dei contenuti da internet: le regole del Garante Europeo.

    Rimozione dei contenuti da internet: le regole del Garante Europeo. Il Garante  europeo per la protezione dei dati (EDPS)  ha pubblicato  la versione finale delle sue linee guida sui  criteri di adozione del diritto all'oblio nei motori di ricerca, ai sensi dell'articolo 17 del regolamento generale sulla protezione dei dati dell'UE. Il documento è apparso sul sito dell'istituzione comunitaria il 7 luglio. Il garante europeo della protezione dei dati (EDPS) è l'autorità indipend...

    – Fulvio Sarzana

    Cosa si potrebbe fare quando il contagio si sarà fermato

    L'autore di questo post è l'avvocato Matteo Bonelli. Si occupa di societario e contrattualistica commerciale - Da quasi un mese ho scritto della curiosa sindrome di negazione italiana (e non solo) di una delle poche certezze del nostro futuro incerto: la dinamica dei contagi. Tant'è vero che, nonostante il Coronavirus sia stato descritto come un "cigno nero", l'autore del suo libro si dissocia da questa narrazione. Mi ero ripromesso di non scriverne più, per due ragioni. La prima è che non reg...

    – Econopoly

    Nasce Gaia-X. L'Europa del cloud sfida Amazon, Microsoft e Alibaba

    Il governo tedesco svela il 29 ottobre «Gaia X», una infrastruttura cloud europea pensata per competere con lo strapotere dei colossi tech statunitensi e cinesi. Ma anche la Francia si prepara a lanciare un suo modello in Europa

    – di Alberto Magnani e Luca Tremolada

    Privacy, società sanzionata per telefonate indesiderate, ma il Garante scopre una seconda violazione e la multa raddoppia

    Mano pesante del Garante per la privacy greco che ha sanzionato per 400 mila euro la OTE per violazione dei princìpi di accuratezza e di "privacy by design", nonchè del diritto di opposizione previsto dal Gdpr. L'autorità ellenica è intervenuta a seguito di denunce da parte degli abbonati a servizi di telefonia che lamentavano di aver ricevuto chiamate indesiderate da parte di aziende terze che proponevano loro prodotti e servizi, nonostante questi si fossero iscritti in un apposito "registro...

    – Nicola Bernardi

1-10 di 19 risultati