Ultimo aggiornamento: 09 febbraio 2022
  • 10 agosto 2018
    Nuove carriere e formazione nell’era della tecnologia

    Commenti e Idee

    Nuove carriere e formazione nell’era della tecnologia

    L’avvento delle nuove tecnologie è una minaccia per milioni di lavoratori, nei settori più disparati. Tuttavia, le scarse prospettive occupazionali del futuro avranno poco a che fare con i robot quanto con i nostri limiti cognitivi e le nostre distorsioni psicologiche.

  • 13 giugno 2018
    Così le città italiane possono scommettere sul loro futuro

    Commenti e Idee

    Così le città italiane possono scommettere sul loro futuro

    Oggi le molteplici trasformazioni tecnologiche in atto favoriscono la cross-fertilization e riducono la necessità di spazi fisici, così aumentando le economie di agglomerazione. Allo stesso tempo, l’alta velocità abbatte i costi di trasporto e favorisce il pendolarismo tra aree geograficamente

  • 30 gennaio 2018
    Disugualianze di reddito: la tempesta perfetta

    Commenti e Idee

    Disugualianze di reddito: la tempesta perfetta

    Walter Scheidel, The Great Leveler: Violence and the History of Inequality from the Stone Age to the Twenty-First Century, Princeton University Press, 2017

  • 17 dicembre 2017
    Catalogna al voto, 3mila imprese in fuga

    Mondo

    Catalogna al voto, 3mila imprese in fuga

    La fuga delle imprese dalla Catalogna, le pressioni dei grandi protagonisti dell’economia, i timori per il prolungarsi dell’incertezza politica e istituzionale, hanno spaccato il fronte indipendentista e stanno segnando tutta la campagna per il rinnovo del Parlamento in Catalogna. Si vota giovedì,

    Catalogna, 3mila imprese in fuga

    Mondo

    Catalogna, 3mila imprese in fuga

    La fuga delle imprese dalla Catalogna, le pressioni dei grandi protagonisti dell’economia, i timori per il prolungarsi dell’incertezza politica e istituzionale, hanno spaccato il fronte indipendentista e stanno segnando tutta la campagna per il rinnovo del Parlamento in Catalogna. Si vota giovedì,

  • 23 ottobre 2017
    Comprendere l’ondata secessionista globale

    Commenti e Idee

    Comprendere l’ondata secessionista globale

    Interpretazioni spesso ardite del diritto all'autodeterminazione dei popoli, insieme all'azione di forze politiche ed economiche globali, stanno destabilizzando molte regioni del mondo. Nelle ultime settimane, i governi regionali della Catalogna in Spagna e del Kurdistan in Iraq hanno tenuto

  • 03 ottobre 2017
    Mercati, per ora trema solo Madrid

    Mondo

    Mercati, per ora trema solo Madrid

    Una questione che si apre e si chiude entro i confini della penisola iberica. Questo sembrano per il momento pensare i mercati finanziari delle vicende che riguardano il referendum sull’indipendenza della Catalogna. All’indomani dei disordini che hanno accompagnato la consultazione elettorale, gli

  • 22 aprile 2017
    In Europa attività economica  record

    Mondo

    In Europa attività economica record

    Accelera l’attività economica di Eurolandia. Gli indici Markit-Pmi flash di aprile, annunciati ieri, hanno toccato ieri un altro massimo da sei anni a quota 56,7 da 56,4, segnalando anche un forte aumento delle assunzioni a ritmi non visti da almeno un decennio. Gli indici, realizzati attraverso

  • 09 novembre 2016
    È giunto il momento di abbandonare il Pil?

    Commenti e Idee

    È giunto il momento di abbandonare il Pil?

    In un anno caratterizzato dall’ascesa di movimenti populisti in Occidente e da magre prospettive di crescita economica nelle economie emergenti, gli uffici di statistica potrebbero decidere le sorti del nostro futuro. Tanto tra i cittadini comuni quanto tra economisti e policymaker vi è una

    E se fosse giunto il momento di abbandonare il Pil?

    Commenti e Idee

    E se fosse giunto il momento di abbandonare il Pil?

    In un anno caratterizzato dall’ascesa di movimenti populisti in Occidente e da magre prospettive di crescita economica nelle economie emergenti, gli uffici di statistica potrebbero decidere le sorti del nostro futuro. Tanto tra i cittadini comuni quanto tra economisti e policymakers vi è una