Ultime notizie:

Dutch Shell

    Big Oil declassata in blocco da Redburn per il rischio clima

    Nessuna compagnia petrolifera si merita più un «buy» dalla società di ricerca: il settore correrebbe un «rischio esistenziale» a causa delle misure imposte dalla lotta contro il cambamento climatico

    – di S.Bel.

    Eni in pole position per rilevare le attività norvegesi di Exxon

    La compagnia di San Donato è a un passo dal conquistare la Norvegia, diventando - attraverso Vår Energi - la maggiore compagnia straniera nel Paese scandinavo. Exxon invece sta lasciando il Mare del Nord, dove ha operato per oltre cent'anni

    – di Sissi Bellomo

    Fondo pensione danese espelle Big Oil: petrolio e clima non vanno d'accordo

    Per Big Oil c'è del marcio in Danimarca. Mp Pension, un fondo di Copenhagen con 20 miliardi di dollari in gestione, ha deciso di disfarsi delle azioni di dieci major petrolifere, tutte colpevoli - senza eccezioni, anche se in qualche caso con attenuanti - di aver tradito gli Accordi di Parigi sul

    – di S.Bel.

    Il gas russo ora arretra in Europa (ma per gli Usa è una vittoria di Pirro)

    Il gas russo comincia a perdere terreno in Europa, scalzato dalla crescente disponibilità di Gnl: metaniere cariche di gas liquido ceduto a prezzi stracciati, che sempre più spesso sbarcano sulle coste del Vecchio continente anziché in Asia e che ben prima dell'avvio della stagione invernale hanno

    – di Sissi Bellomo

    Trump scatenato contro Cina e Fed affonda le Borse

    Gli indici hanno cambiato più volte direzione strette tra il braccio di ferro sui dazi, le parole di Powell a Jackson Hole e i commenti al vetriolo del presidente americano su dazi e Fed. L'ottava però si è chiusa in rialzo. l differenziale di rendimento BTp-Bund ha chiuso a 199 punti, come giovedì. Euro riaggancia 1,11 dollari, petrolio Wti cede fino al 3%

    – di Paolo Paronetto e Stefania Arcudi

    Le aziende cinesi sorpassano quelle Usa e diventano padrone dell'economia globale

    Gli equilibri globali si stanno spostando. E hanno un nuovo padrone: la Cina. La Fortune Global 500, tradizionale classifica sulle maggiori aziende al mondo per fatturato, certifica che per la prima volta nella storia le aziende cinesi presenti in graduatoria superano quelle americane: 129 contro 121

    – di Biagio Simonetta

    Il clima e l'appello del Papa: «E' a rischio il futuro dei giovani»

    Cambiamento climatico. E' arrivata oggi la dura presa di posizione di Papa Francesco e la richiesta alle aziende di accelerare sulla transizione energetica. Soprattutto per tutelare i giovani. «Le future generazioni sono in procinto di ereditare un mondo molto rovinato. I nostri figli e nipoti non

    – di Vitaliano D'Angerio

    Climate change, come mettere al riparo il portafoglio

    «Per quelle società del settore energetico che mancano della capacità o volontà di evolvere, ci aspettiamo che la transizione energetica avrà effetti darwiniani. Gli investitori le eviteranno, in taluni casi disinvestiranno». Deirdre Cooper si occupa della strategia internazionale in tema ambiente

    – di Vitaliano D'Angerio

    Pompeo vola da Putin, ma tra russi e americani la distensione è lontana

    I riflettori sono puntati su Sochi, la "capitale estiva" del presidente russo sul Mar Nero, e sulle parole scambiate tra Mike Pompeo, il segretario di Stato di Donald Trump, e Serghej Lavrov. Dobbiamo superare i rispettivi pregiudizi, ha detto all'ospite appena atterrato il ministro degli Esteri

    – di Antonella Scott

    Effetto S&P su banche sostiene Piazza Affari, Madrid cauta dopo voto

    Piazza Affari (+0,23%), debole nella prima parte della giornata, ha trovato lo spunto per chiudere in positivo grazie alle banche (+3,6% Banco Bpm, +3,48% Ubi Banca, +2,4% Unicredit, +2,06% Intesa Sanpaolo) e allo spread in calo a 258 punti dai 260 di venerdì, dopo che S&P ha confermato il rating

    – di Andrea Fontana e Stefania Arcudi

1-10 di 335 risultati