Ultime notizie:

Dow Chemical

    Usa-Cina: segnali di distensione sui dazi

    Continuano i contatti per mettere a punto la tregua e Pechino concede esenzioni su alcuni prodotti chimici. La Casa Bianca: «Troppo alto il deficit con la Ue»

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    Un'alleanza per la rivoluzione green

    Dow Chemical vanta oltre 200 fabbriche in 36 Paesi.Un'alleanza internazionale per imprimere una svolta green al mondo del packaging. L'idea è della multinazionale statunitense Dow Chemical, gigante della chimica (ha raggiunto i 50 miliardi di dollari di fatturato) con sede a Midland, nel Michigan.

    – di Natascia Ronchetti

    Bayer, cancellato il marchio Monsanto nella fusione da 66 miliardi di dollari

    Bayer sopprimerà il marchio Monsanto dopo l'acquisizione che si concluderà il 7 giugno, per un valore di 66 miliardi di dollari che darà vita al più grande gruppo mondiale nel campo delle sementi e dei fertilizzanti agricoli. Lo comunica Bayer in una nota. Tutte le autorizzazioni necessarie sono

    Quel feeling mai sbocciato tra Trump e la Corporate America

    Lo ha studiato con diffidenza durante la campagna elettorale, preoccupata dalle intemperanze, dal narcisismo e dalle idee oltranziste sul commercio. Si è lasciata tentare dalle promesse di tagli delle tasse, deregolamentazione e infrastrutture. Gli ha concesso il beneficio del dubbio una volta

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    Il lato bio delle plastiche

    Solo i chimici potranno salvarci dalla chimica, inventando nuovi modi di produrre e di riciclare, una nuova gamma di materiali sostenibili e idee nuove per ridurre l'impatto ambientale del settore. E ci provano, di buona lena. Fra i colossi delle provette, non c'è n'è uno che non si occupi sempre più intensamente di "chimica verde". Da Basf a Dow Chemical, da Bayer a Solvay, passando per Versalis, la più grande della italiane, sono tutti impegnati su questo fronte, che sta diventando il princip...

    – Elena Comelli

    Riciclo infinito da design rigenerativo

    Mattoni che si coltivano come piante, materiali isolanti derivati dai funghi, mobili di cartone, detergenti naturali. La nuova rivoluzione industriale del design rigenerativo lascia il petrolio fuori dalla porta delle nostre case, lontano dalla nostra pelle e dai nostri polmoni, con il doppio vantaggio di vivere più sani e di tagliare radicalmente le emissioni nei processi di produzione. Questi prodotti, nati in maniera naturale, si possono eternamente riciclare. «Riciclare sempre gli stessi mat...

    – Elena Comelli

1-10 di 91 risultati