Aziende

Dmt

Dmt è un’azienda italiana che opera nel settore delle infrastrutture per comunicazioni, offrendo prodotti e servizi, assistiti e integrati, agli operatori di reti radiotelevisive e agli operatori wireless. L’attività di Dmt si articola in due aree: quella Technology, della quale fanno parte la produzione di sistemi di trasmissione televisiva, in tecnica digitale o analogica, e la fornitura di singoli componenti e integrazione di sistemi completi, e quella Towers, che realizza servizi collegati all’esercizio di postazioni di trasmissione broadcasting o wireless, ed eventuale ospitalità sui siti che fanno parte del portafoglio di postazioni gestito.

Fin dalla sua costituzione nel 2000, Dmt ha partecipato allo sviluppo di importanti progetti di reti televisive in tecnica digitale terrestre o analogica, in ambito italiano e internazionale (tra Gran Bretagna, Australia, Francia e Spagna). Dal 2005, Dmt ha inoltre dato un significativo contributo alla realizzazione delle reti per tv mobile sul territorio italiano ed è stata coinvolta in varie sperimentazioni della stessa tecnologia in ambito internazionale. La strategia di espansione di Dmt nel settore Towers si è sviluppata principalmente attraverso acquisizioni di portafogli locali di postazioni e la loro aggregazione in un’infrastruttura di estensione nazionale. Partendo da una base di postazioni localizzate in Lombardia e nel nord-est, il portafoglio di siti di trasmissione gestiti da Dmt si è andato progressivamente allargando a coprire il nord Italia e quindi gran parte del territorio nazionale (sono circa 100 le unità controllate). Nel 2006, Dmt ha proceduto a una riorganizzazione interna con la costituzione di Dmt System, controllata alla quale sono state assegnate le attività del Gruppo Dmt relative al settore Technology, mentre quelle relative al settore Towers sono gestite da Towertel.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Telecomunicazioni | Postazione | Italia del Nord | Gruppo Dmt | Dmt System |

Ultime notizie su Dmt

    Imprenditori, la Cina nella top 10. Chi sono i nuovi miliardari?

    La Cina è tra le 10 economie in cui il contesto imprenditoriale è migliorato maggiormente, ed è nella lista dei primi 10 Paesi in miglioramento per il secondo anno consecutivo. Lo rivela uno studio annuale della Banca Mondiale pubblicato nei giorni scorsi. La Cina è arrivata nella classifica mondiale al 31° posto quest'anno, in crescita rispetto al 46° dello scorso anno. Lo sostiene lo studio Doing Business 2020. Con otto riforme, la Cina ha migliorato la regolamentazione nella maggior parte del...

    – Infodata

    Impresa, la Cina entra nella top 10. Chi sono i nuovi ricchi?

    La Cina è tra le 10 economie in cui il contesto imprenditoriale è migliorato maggiormente, ed è nella lista dei primi 10 Paesi in miglioramento per il secondo anno consecutivo. Lo rivela uno studio annuale della Banca Mondiale pubblicato nei giorni scorsi. La Cina è arrivata nella classifica mondiale al 31° posto quest'anno, in crescita rispetto al 46° dello scorso anno. Lo sostiene lo studio Doing Business 2020. Con otto riforme, la Cina ha migliorato la regolamentazione nella maggior parte del...

    – Fabio Fantoni

    Ritrovato ottimismo su Usa-Cina spinge listini. A Piazza Affari ok risparmio gestito

    I «sostanziali progressi» evidenziati dal vicepremier cinese nel negoziato Usa-Cina hanno favorito il rialzo dei listini azionari, compresa Wall Street. Sotto osservazione le mosse del premier inglese per arrivare a un nuovo voto del Parlamento sull'accordo per l'uscita dall'Ue. A Milano bene industriali, banche e auto. Spread in leggero rialzo a 143 punti. BTp Italia: bene il primo giorno di collocamento, al retail circa 2 miliardi

    – di Andrea Fontana e Stefania Arcudi

    Peperoni che crescono in blockchain come i Bitcoin

    Immaginate di poter mangiare prodotti freschi, a km zero, o di riceverli a casa vostra, direttamente dal campo dove sono stati prodotti. Immaginate di poter risparmiare denaro e mangiare cibi più sani grazie ad un confronto continuo con gli agricoltori-produttori. Immaginate di conoscere

    – Leopoldo Gasbarro

    Futuro verde per la chimica della Sardegna

    L'attenzione è tutta per l'appuntamento, convocato dalla Regione in maniera ufficiale, dell'8 novembre per affrontare la questione chimica verde di Porto Torres. Ossia l'approvazione preliminare (quella definitiva dovrebbe avvenire a palazzo Chigi) dell'accordo modificativo del protocollo per la

    – di Davide Madeddu

    Mps, si chiude un decennio tragico con perdite da 20 miliardi per gli azionisti

    Arriva lo Stato padrone, che consoliderà ulteriormente la sua presa con la quotazione, e si chiude così la parabola tragica di Mps. Un decennio di passione amarissima, avviato con l'acquisto sciagurato di AntonVeneta e proseguito con i cumuli di perdite, mai arginate, dalla pessima gestione del

    – di Fabio Pavesi

    Porto Torres, al via i lavori di bonifica per l'area strategica

    L'attesa ora ha una scadenza: entro quattro mesi partiranno i lavori per la bonifica della falda acquifera Syndial di Porto Torres. Un progetto da 138 milioni di euro che interesserà le aree industriali (per mille ettari) sviluppate negli anni Sessanta dalla Sir e affidate ex lege a Eni, allora

    – di Davide Madeddu

    Siena e quei 18 miliardi di valore bruciato

    Correva l'aprile del 2008, il crac Lehman era di là da venire, e tutto sembrava procedere al meglio. Un mese dopo Mps avrebbe pagato cash la banca AntonVeneta un valore folle di 3 volte il suo capitale. Il passo falso più esiziale che poteva essere compiuto. In quell'aprile di otto anni fa la banca

    – Fabio Pavesi

1-10 di 75 risultati