Ultime notizie:

Diana de Martino

    Mondo di mezzo/2 Dnaa: Mafia Capitale «non ha costituito un deterrente per la corruzione» - Attualità del caso Anas Dama nera 2

    Amati lettori di questo umile e umido blog, da ieri scrivo di alcune evidenze emerse nella relazione della Dnaa (Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo) a proposito dell'indagine Mondo di mezzo, per la quale si è già espressa chiaramente: quella di Roma è mafia capitale. Quel che segue, però, è la presa di coscienza che - rispetto a quell'indagine, che sia o non sia mafia spetterà ai giudici stabilirlo fino a eventuale sentenza di condanna irrevocabile, anche se il finale appare già scr...

    – Roberto Galullo

    Mondo di mezzo/1 La Dnaa si allinea a Tribunale e Cassazione: quella dell'indagine è mafia capitale

    La Dnaa (Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo) la sua sentenza sull'indagine "Mondo di mezzo" della Procura di Roma l'ha già emessa. Scrive infatti il consigliere Diana De Martino da pagina 908 della relazione 2015 appena diffusa, «che si tratta dunque di un'organizzazione mafiosa, del tutto peculiare». Più chiaro di cosi si muore. Emesso il verdetto, la Dnaa si addentra nelle motivazioni, fino a che non si legge (pagina 909) che quelle motivazioni altro non sono che quelle già ribadi...

    – Roberto Galullo

    Relazione Dna/5 Lo Stato ha perso: il «governo del porto di Gioia Tauro» è nelle mani della 'ndrangheta

    Anna Canepa, Francesco Curcio, Diana De Martino, Antonio Patrono, Roberto Pennisi, Leonida Primicerio, Elisabetta Pugliese, coordinati da Giusto Sciacchitano, sono i sostituti procuratori nazionali antimafia che hanno elaborato la parte relativa alla 'ndrangheta bella relazione della Dna presentata due giorni fa a Roma dal capo della Procura Franco Roberti e dalla presidentessa della Commissione parlamentare antimafia Rosy Bindi. Nelle ultime due settimane, su questo umile e umido blog, avrete ...

    – Roberto Galullo

    Relazione Dna/4 'Ndrangheta degli «invisibili» e potenza del "crimine" Giuseppe De Stefano, «universalmente riconosciuto»

    Anna Canepa, Francesco Curcio, Diana De Martino, Antonio Patrono, Roberto Pennisi, Leonida Primicerio, Elisabetta Pugliese, coordinati da Giusto Sciacchitano, sono i sostituti procuratori nazionali antimafia che hanno elaborato la parte relativa alla 'ndrangheta bella relazione della Dna presentata due giorni fa a Roma dal capo della Procura Franco Roberti e dalla presidentessa della Commissione parlamentare antimafia Rosy Bindi. La scorsa settimana, su questo umile e umido blog, avrete seguito...

    – Roberto Galullo

    Relazione Dna/3 La capacità delle cosche reggine di legarsi alla politica (e condizionarla) - Il caso Matacena

    Anna Canepa, Francesco Curcio, Diana De Martino, Antonio Patrono, Roberto Pennisi, Leonida Primicerio, Elisabetta Pugliese, coordinati da Giusto Sciacchitano, sono i sostituti procuratori nazionali antimafia che hanno elaborato la parte relativa alla 'ndrangheta bella relazione della Dna presentata due giorni fa a Roma dal capo della Procura Franco Roberti e dalla presidentessa della Commissione parlamentare antimafia Rosy Bindi. Mercoledì e ieri, su questo umile e umido blog, avrete seguito la...

    – Roberto Galullo

    Relazione Dna/2 La firma dello Stato: il cervello della 'ndrangheta è a Reggio Calabria, le braccia ovunque

    Anna Canepa, Francesco Curcio, Diana De Martino, Antonio Patrono, Roberto Pennisi, Leonida Primicerio, Elisabetta Pugliese, coordinati da Giusto Sciacchitano, sono i sostituti procuratori nazionali antimafia che hanno elaborato la parte relativa alla 'ndrangheta nella relazione della Dna presentata due giorni fa a Roma dal capo della Procura Franco Roberti (che l'avrà firmata e controfirmata dopo le polemiche dello scorso anno per alcune "fuoriuscite" polemiche di due sostituti procuratori conte...

    – Roberto Galullo

    Relazione Dna/1 La 'ndrangheta borghese di Reggio - Il Comune? «Un unicum, come nemmeno la Palermo ruggente di Cosa nostra»

    Quando sono i giornalisti a scriverlo, sono nemici della città. Quando sono i magistrati della Dna ad affrontare con forza e decisone certi temi (Anna Canepa, Francesco Curcio, Diana De Martino, Antonio Patrono, Roberto Pennisi, Leonida Primicerio, Elisabetta Pugliese, coordinati da Giusto Sciacchitano) i giornalisti si rincuorano. Nella relazione della Dna per il periodo 1� luglio 2013-30 giugno 2014, presentata ieri a Roma dal capo della Procura Franco Roberti e dalla presidentessa della Comm...

    – Roberto Galullo

    Rapporto Dna 2013/La Procura di Roma punta sul contrasto patrimoniale ai mafiosi e porta a casa successi rilevanti

    Cambio di passo della Procura di Roma, guidata dal 15 febbraio 2012 da Giuseppe Pignatone (in precedenza capo della Procura di Reggio Calabria). La nuova gestione della Dda è infatti finalizzata a valorizzare e incrementare la leva del contrasto patrimoniale, che rappresenta lo strumento repressivo più incisivo, in particolare attraverso l'applicazione di misure di prevenzione. Questi strumenti sono di fondamentale importanza nel contrasto alle mafie, in quanto ostacolano l'inserimento nel circu...

    – Roberto Galullo

    Mafie all'assalto del profondo nord

    Sempre più imprese settentrionali oggetto di provvedimenti interdittivi - ALLARGAMENTO DEL RAGGIO D'AZIONE - La capacità operativa dei sodalizi di stampo 'ndranghetista risulta sempre più significativa nelle realtà economico-produttive più floride del Paese

    – di Roberto Galullo

1-10 di 21 risultati