Ultime notizie:

Dg Affari

    Fondi Ue 2021-2027, trattativa al via

    «In Italia c'è un grosso tema di qualità della finanza pubblica e all'interno di esso c'è un problema di qualità degli investimenti. Serve un nuovo approccio al sistema di welfare, oggi troppo familistico, con pesanti ricadute di inefficienza e di iniquità. Purtroppo le riforme che si stanno

    – di Giuseppe Chiellino

    Sui migranti botta e risposta Bruxelles-Italia

    La Commissione europea non ha ancora ricevuto risposte alle richieste di chiarimenti legali ed operativi sugli hotspot contenute tanto nella lettera inviata dal Commissario Dimitris Avramopoulos ai ministri Gentiloni ed Alfano il 13 maggio, quanto in quella di venerdì scorso del direttore generale

    – Vittorio Da Rold

    Per ora conti al riparo

    Non sarà un decimale di crescita (in meno) e di deficit (in più) a modificare la traiettoria della finanza pubblica e a pregiudicare la partita con la flessibilità.

    – di Dino Pesole

    LETTERA DA BRUXELLES Piano Juncker e flessibilità bilanci, troppo poco per ancorare la crescita

    Quando l'economia europea tornerà a essere "normale"? E' questo un interrogativo che circola da tempo anche nelle istituzioni Ue e finora non è mai stato oggetto di un confronto in sedi politiche appropriate, ad esempio all'Ecofin o all'Eurogruppo. Eppure è ormai acquisizione comune che la crescita economica, per quanto in cammino, resta limitata, insufficiente se non fragile. Si sapeva che il recupero dalla crisi finanziarie è più lungo rispetto al ciclo recessivo non originato da crisi finanzi...

    – Antonio Pollio Salimbeni

    LETTERA DA BRUXELLES Dalla Banca Mondiale segnale di speranza per la ripresa

    E' all'insegna dell'equilibrio la valutazione dell'economia della zona euro disegnata nell'ultimo rapporto della Banca Mondiale: i prezzi del petrolio bassi e le favorevoli condizioni monetario stanno sostenendo la spesa per consumi e investimenti e, in assenza di ulteriori 'escalation', le preoccupazioni sulla sicurezza in seguito agli attacchi del terrorismo islamico a Parigi, "non sono attese avere effetti duraturi sulla fiducia e sull'attività economica". Tale lettura è in contrasto con i du...

    – Antonio Pollio Salimbeni

    Flessibilità sul deficit, il Mef alla Ue: «Spesi 3,3 miliardi per i migranti»

    Per rafforzare la crescita potenziale dell'economia «il governo punta a ridurre significativamente il carico fiscale sulle imprese e sulle famiglie e a stimolare gli investimenti. A questo fine desidera fare pieno uso della flessibilità prevista dal patto di stabilità e di crescita». E' una delle

    LETTERA DA BRUXELLES Giudizio Commissione sulla Spagna test politico per tutti

    Con ogni probabilità mercoledì prossimo, se non prima indicano fonti comunitarie, l'esecutivo europeo pubblicherà l'analisi e le relative raccomandazioni alla Spagna sulla legge di bilancio 2016. Ciò che non si sa ancora è se analisi e raccomandazioni saranno corrette rispetto alle anticipazioni. Qualche giorno il responsabile degli affari economici Moscovici aveva annunciato fuoco e fiamme annunciando che il governo spagnolo sta rischiando di non rispettare gli obiettivi di bilancio né quest'an...

    – Antonio Pollio Salimbeni

    LETTERA DA BRUXELLES Confronto su bilanci 2016 complicato da estrema prudenza sulla flessibilità per spesa migranti

    La decisione prudentissima della Commissione europea di procedere caso per caso nella valutazione della spesa degli Stati per i rifugiati dimostra che si è riaperta la battaglia sulle interpretazioni flessibili del patto di stabilità, alla vigilia del confronto politico a livello europeo sui progetti di bilancio 2016. Il fatto che ciò avvenga in un contesto in cui aumentano le incertezze sull'andamento della crescita economica (a causa dei mercati asiatici, del rallentamento del commercio intern...

    – Antonio Pollio Salimbeni

    Juncker trasferisce le competenze di Moscovici sui mercati finanziari all'inglese Hill

    Con una decisione assunta nella prima seduta della nuova commissione il 5 novembre scorso, il presidente Jean Claude Juncker ha svuotato parte delle competenze del commissario agli Affari economici e finanziari, Pierre Moscovici per affidarle in parte alla commissaria belga Marianne Thyssen responsabile di Occupazione e affari sociali, e soprattutto all'inglese Jonathan Hill, commissario alla Stabilità finanziaria, ai servizi finanziari e all'unione dei mercati dei capitali. Dunque, un socialist...

    – Giuseppe Chiellino

1-10 di 33 risultati