Ultime notizie:

Desk Italia

    Pisu: «Ddl bilancio fa poco per la crescita e solo nel breve»

    «La manovra del Governo italiano tende a sostenere la crescita solo nel breve periodo» e in modo limitato, «mentre fa poco, soprattutto a causa della riduzione dell'età pensionabile, per la crescita nel medio-lungo periodo, che è necessaria per la sostenibilità del debito pubblico e per ridurre la

    – di Giuliana Licini

    L'Ocse taglia le stime sull'Italia: nel 2018 Pil +1%, deficit al 2,8% nel 2020

    L'Ocse taglia le stime sul Pil italiano e prevede un crescendo del disavanzo dei conti pubblici. «La ripresa ha perso slancio» e «l'aumento dell'incertezza e dei tassi d'interesse ridurrà la propensione di famiglie e imprese a consumi e investimenti, controbilanciando gli effetti espansivi del

    – di Giuliana Licini

    Monito Ocse all'Italia: alto rischio che stime crescita non siano centrate

    Le previsioni di crescita del Pil italiano formulate dal Governo sono messe in dubbio anche dall'Ocse, dove si sta lavorando in queste settimane all'Outlook Economico semestrale che verrà diffuso il 20 novembre. Gli esperti dell'Organizzazione concordano con altre istituzioni internazionali nel

    – di Giuliana Licini

    Ocse, «incertezza e controriforma pensioni non inducono all'ottimismo»

    Un 2018 a rischio di un'altra frenata e un 2019 con l'incognita delle decisioni che il Governo si appresta a prendere. In una parola: incertezza, con indizi quali la gelata della produzione industriale di luglio o la 'contro-riforma' delle pensioni che non inducono all'ottimismo sul passo della

    – di Giuliana Licini

    Ocse, l'esito del voto non allarma, ma nessun dietrofront su riforme

    «Il nostro messaggio a chiunque formerà il nuovo Governo in Italia sarà quello di non fermare il processo di riforma e soprattutto di non eliminare le riforme che sono state fatte fino ad ora. E' una questione di crescita, di costi e di equità sociale, anche tra generazioni». Mauro Pisu, il capo

    – di Giuliana Licini

    Torna "No Partner, No Party" l'evento di Europa Creativa più atteso dell'anno

    Si è tenuto oggi, 4 dicembre 2017, a Roma "No Partner, No Party" l'evento informativo dedicato alla compilazione della call European Cooperation Projectsin scadenza il 18 gennaio 2018. L'intervento di questo finanziamento promosso da Europea Creativariguarda i Progetti di Cooperazione Europea,

    – di Roberta Capozucca

    Ocse, «Lotta alla povertà e lavoro dei giovani hanno priorità su pensioni»

    «La spesa a favore delle persone in stato di povertà ha un effetto moltiplicativo molto maggiore, ogni euro speso è un euro che va in consumi. Se si spende per aumentare l'occupazione giovanile, si crea lavoro e si aumenta il reddito disponibile e quindi il Pil. Un allentamento dei requisiti per

    – di Gliuliana Licini

    «Forte interesse dei russi a nuovi rapporti commerciali con le aziende italiane»

    Più «made with Italy» (letteralmente: "Produrre con l'Italia") e meno «made in Italy» ("produrre in Italia"). E' questo lo slogan che il ministro degli Esteri Angelino Alfano lancia oggi a Mosca. Il ministro partecipa alla XV sessione del Consiglio italo russo di cooperazione economica, industriale

    – di Andrea Carli

1-10 di 43 risultati