Ultime notizie:

De André

    In gita al cimitero, l'altra faccia di Halloween

    «Il mio sogno sarebbe aprire una sala da tè», dice sorridendo Amanda Thursfield, da dieci anni direttrice del cimitero acattolico di Roma, uno dei luoghi della città più amati dai romantici, che fra camelie, pini e gatti rendono omaggio alle tombe dei poeti Shelley e Keats. Alle centinaia di

    – di Chiara Beghelli

    Una settimana di Econopoly (quella della bocciatura più veloce di tutte)

    La parte più divertente di questa complicata e, in un certo senso, tragica fase della storia italiana è tenere conto di quante volte un politico con incarichi istituzionali possa cambiare opinione e rimodulare le proprie dichiarazioni in funzione della realtà che gli si presenta davanti. Occorrerà tenere bene a mente le frasi sulla manovra che "rimane tale e quale" e che sarà rispedita alla Commissione europea senza cambiamenti al testo. Da qui a dicembre, fino alla definitiva approvazione, ne v...

    – Alberto Annicchiarico

    Il declassamento può essere un'opportunità?

    Ma, tornando al verso di De André con cui abbiamo aperto, ecco che si pone un quesito: acquistare un decennale italiano, cioè di un paese che pur avendo subito un downgrade importante ha comunque ricevuto una conferma di outlook stabile, siamo cosi certi che non sia occasione da cogliere?

    – Econopoly

    Starbucks? No pasarán! Manifesto (fondamentalista) del caffè all'italiana

    E poi la «tazzulella ’e café» dal potere taumaturgico di Pino Daniele e «’a ricetta di Cicerenella» cara a Fabrizio De André, quel No grazie, il caffè mi rende nervoso orgogliosamente interpretato dal napoletano atipico Lello Arena e Roberto Benigni, ambasciatore dell’Italia nel mondo che, per conto di un americano atipico (Jim Jarmusch), tira avanti a Coffe and Cigarettes.

    – di Francesco Prisco

    Le parole e la musica che gira intorno

    Com’è noto, il problema più assillante per il paroliere moderno è trovare delle parole tronche ad usare come rimanti in una lingua che è molto più ricca di parole piane: «Scrivere canzoni in italiano – ha osservato De André – è difficile tecnicamente, perché le esigenze della metrica ti rendono necessaria una gran quantità di parole tronche, che in italiano non ci sono, o comunque non abbondano, a questo punto ti vedi costretto, per garantire la qualità estetica del verso, a...

    – di Claudio Giunta

    Riccardo Muti porta la pace a Kiev

    Sembra intangibile, quell'isola disegnata dal palcoscenico nella grande piazza di Kiev, tra le cupole dorate delle Basiliche di Santa Sofia e di San Michele: nulla di quanto avvenga dall'alto la scalfisce. Né il diluvio di pioggia, con vento e temperature precipitate a dieci gradi, né i cecchini

    – di Carla Moreni

1-10 di 235 risultati