Aziende

De Agostini

De Agostini Spa è un gruppo editoriale italiano. La società è controllata dalle famiglie Drago e Boroli tramite la finanziaria B&D Holding di Marco Drago e C. Sapa, che detiene anche il 2,3% di Generali. De Agostini Spa basa il suo core business nell’editoria (attraverso Utet, De Agostini Edizioni Scolastiche, Editions Atlas, Pianeti De Agostini, Editorial Planeta De Agostini); Media e communication (De Agostini Communication, l’80% di Zodiak Entertainment e il 66,7% di Antena 3); Giochi e servizi (Lottomatica al 59,8%); e Finanza (Dea Capital al 58,3). Il gruppo è attivo sia all’Italia che all’estero.

La società è nata a Roma nel 1901 come Istituto Geografico De Agostini. Nel 1919 è stata rilevata da Marco Adolfo Boroli e Cesare Angelo Rossi, che hanno potenziato l’attività cartografica. Diventata di proprietà esclusivamente della famiglia Borioli, nel 1971 De Agostini ha diversificato l’attività grafica da quella editoriale, dando vita al gruppo internazionale. Nel 1997 la presidenza è passata a Marco Drago, che ha contribuito alla privatizzazione di Seat. Nel 2003 l’azienda ha rilevato Toro Assicurazioni Spa (ceduta poi nel 2006) e una quota della spagnola Antena 3 Television. L’anno successivo è nata la sub-holding De Agostini Editore Spa e nel 2006 DeA Capital Spa. Nel 2007 De Agostini ha acquisito il controllo di Magnolia Spa e il capitale della francese Marathon Group. Successivamente è nato Zodiak Entertainment, che ha comprato Rdf Media Group.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Fusioni e Acquisizioni | Marco Drago | Toro Assicurazioni | Borioli | Cesare Angelo Rossi | Television | Italia | De Agostini Editore Spa | B&D Holding | C. Sapa | Rdf Media Group | Lottomatica | SEAT | Marco Adolfo Boroli | Magnolia Spa | Marathon Group | Zodiak Entertainment | Antena |

Ultime notizie su De Agostini

    Non solo Conte, nella rete di Bochicchio anche l'ambasciatore italiano a Londra e El Shaarawy

    Con Bochicchio, in Ambientina ci sono altri soci di calibro come Pietro Boroli, vicepresidente della De Agostini; Niccolò Cangioli, azionista della Venchi, storica azienda di cioccolato; Marzio Perrelli, ex Ceo di Hsbc Italia e oggi vice presidente esecutivo per lo sport di Sky Italia; la Lumen Spa dei fratelli Luca e Nicolò Marzotto; e la Zuska Consultadoria e Marketing di Madeira (Portogallo), che fino al 2009 è stata gestita da Marcello Comoli, direttore della Venchi Uk insieme a Cangioli.

    – di Roberto Galullo e Angelo Mincuzzi

    Taste of Italy (De Agostini), dopo Roscio punta su caffè Cellini

    Taste of Italy 2, fondo di private equity specializzato nel settore agroalimentare, gestito da Dea Capital Alternative Funds Sgr, ha acquisito la maggioranza in Gastronomica Roscio, attiva nella produzione di piatti pronti freschi e surgelati per catene di distribuzione e marchi internazionali. La quota rilevata si aggira attorno all'80% e tutto il deal vale circa 50 milioni di euro. Il fondo, assistito da Brera Financial Advisor, intende ora supportare la strategia di crescita nel mercato dom...

    – Carlo Festa

    Dea Capital vende The Pantheon a Investire

    In piena emergenza Covid-19 il mondo immobiliare non si ferma. Meno in numero le operazioni rispetto a un anno fa, ma molte di valore.

    – di Paola Dezza

    Salta l'acquisizione di Botter da parte di Clessidra: deal congelato per l'inchiesta leccese sul vino

    Salta l'acquisizione di Botter da parte di Clessidra Sgr. Almeno per il momento il deal sull'azienda di Fossalta di Piave, arrivato a un passo dalla conclusione, non si farà. Resta da capire se ci siano possibilità future di ripresa delle discussioni. Clessidra, Sgr controllata dalla Italmobiliare della famiglia Pesenti, ha infatti congelato il dossier a un passo della meta dopo l'avvio di un'inchiesta giudiziaria su uno dei fornitori di Botter. C'è da dire che Botter ha emesso un comunicato d...

    – Carlo Festa

    Ima guarda il dossier dei robot Cmc

    E' un processo competitivo che sta richiamando sia private equity sia soggetti strategici quello sul gruppo Cmc, azienda umbra di Città di Castello, che produce, all'interno del ventaglio di prodotti, il super-robot per i pacchi del gruppo Amazon. Nel processo, gestito da Alantra, sarebbe alla finestra il gruppo Ima, leader nel settore della produzione di macchine per il confezionamento, con circa 1,6 miliardi di fatturato. In luglio Ima è stata coinvolta in un riassetto: è entrato il fondo B...

    – Carlo Festa

    Idea Taste of Italy (De Agostini) punta al caffè Cellini

    Nuova operazione in vista per Idea Taste of Italy, fondo italiano specializzato nel settore agroalimentare gestito da DeA Capital Alternative Funds Sgr (gruppo Dea Capital-De Agostini). Secondo indiscrezioni finanziarie, la Sgr sarebbe infatti in trattativa per un ingresso nel capitale del gruppo Ekaf Cellini, uno dei principali player nel panorama dei torrefattori italiani nel settore premium, sia nel segmento retail sia nel mondo horeca. Sul tema, contattato dal Sole 24 Ore, il gruppo Idea Tas...

    – Carlo Festa

    MILADY NEL 3000, del Grande Magnus

    MILADY NEL 3000 Questo il mio testo integrale per il quattordicesimo volume della collana Il Grande Magnus attualmente in edicola (e che non ho visto). Ho deciso di pubblicarlo qui su Cartoonist Globale per non privare i lettori che desiderino leggerlo com'era stato concepito. La contessa Paulonia Romana Zumo, detta "Milady", è un'agente imperiale, colonnello dei Servizi Segreti, impiegata nelle lotte contro le congiure. Protagonista di fumetto di science fiction pubblicato su rivista a...

    – Luca Boschi

1-10 di 507 risultati