Ultime notizie:

David Sassoli

    Il Governo cerca alleati in Europa in vista della manovra

    Per le prossime tappe che vedranno il nostro paese in prima linea, dalla trattativa sulla manovra economica in via di preparazione (con annessa la richiesta di nuova flessibilità) al percorso che porterà alla rivisitazione delle regole che governano la disciplina di bilancio europea

    – di Dino Pesole

    Economia Ue, Gentiloni in pole per sostituire Moscovici

    Indicato come commissario a Bruxelles, con l'ex premier (nonché ex ministro delle Comunicazioni ed ex titolare della Farnesina) la nuova Italia giallo-rossa punta in alto: al portafoglio degli Affari economici, oggi detenuto dal francese Pierre Moscovici

    – di Manuela Perrone

    Diplomazia e interesse nazionale: i caveat di Mattarella e le rivendicazioni di Conte

    Mentre alla Farnesina il presidente della Repubblica, aprendo i lavori della XIII conferenza degli ambasciatori, elencava le priorità della proiezione internazionale dell'Italia nell'aula del Senato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, chiamato a riferire su Moscopoli e finanziamenti alla Lega, rivendicava al suo esecutivo una linea "coerente" in politica estera escludendo diretti coinvolgimenti del Governo nell'affare Savoini-Metropole

    – di Gerardo Pelosi

    Il baricentro europeo si sposta verso Ovest - Dal risentimento nei confronti dell'Est, un monito all'Italia

    Emerge dalle ultime tornate di nomine comunitarie un segnale non banale: l'emarginazione dei paesi dell'Est e una grave spaccatura culturale tra le due Europe. Non mi riferisco solo al fatto che delle quattro cariche decise dai Ventotto non vi è alcun esponente dell'Europa centro-orientale. Il presidente della Commissione europea è tedesca, Ursula von der Leyen; il presidente del Consiglio europeo è belga, Charles Michel; il presidente della Banca centrale europea è francese, Christine Lagarde; ...

    – Beda Romano

    Von der Leyen, la Commissione nasce fragile. Decisivi i voti dei Cinque stelle

    Solo 383 voti a favore, nove in più del minimo di 374, contro 327 contrari e 22 astenuti. Ursula von der Leyen incassa la "fiducia" dell'Europarlamento e potrà insediarsi come presidente della Commissione europea, confermando la scelta emersa dalle (svariate) maratone negoziali dei leader europei. Eppure, oltre ai complimenti di circostanza, sono in pochi a festeggiare

    – di Alberto Magnani

1-10 di 78 risultati