Ultime notizie:

David Foster Wallace

    IL NOME DELLE COSE - 8. Scrivere come leggere, o del debito letterario e prossime parole possibili

    Fernando Pessoa lavorava come corrispondente commerciale estero per alcuni uffici commerciali. Scrive tra gli altri Il poeta è un fingitore e il Libro dell'inquietudine. Cosa significa lavorare e scrivere, dunque. Sono compatibili come mestieri? Scrivere come alternarsi tra verità e fiducia. La verità di scavarsi a fondo. Provocando fratture. Scendere nei meandri delle colpe, ferite aperte da non far rimarginare, pena dimenticare l'errore, la palude dei sentimenti, nume tutelare delle ispirazio...

    – Mauro Garofalo

    IL NOME DELLE COSE - 2. L'ansia della verità subitanea

    Se non so una cosa guardo subito su Internet. Non aspetto. Tanto la Rete sa tutto. Dopo Freud, agita la morte del padre ed estinto il ruolo censorio, "contenitivo" della madre, la società del ventunesimo secolo ha deputato all'algoritmo la qualità più alta: fornire il dna generativo di tutte le idee. Siamo soli. Malati di ansia da risposta immediata. E non è più, o non solo, quanto ci metto a rispondere a una mail, whatsapp, un messaggio. Quanto impiego a usare il pollice opponibile, facoltà ch...

    – Mauro Garofalo

    Capannone n.8, in fuga dal capitalismo intensivo

    L'avidità del capitalismo. Terre distrutte e deforestazione. Vendita di legname prezioso, di boschi primordiali (i fratelli Grimm) a prezzi alti ai migliori offerenti. Villaggi bruciati, contadini e indigeni, fuori dalle palle. Animali allevati al solo scopo della riproduzione merceologica. Polli in batteria, bovini agli anabolizzanti, pulcini gettati vivi dentro macchine tritatutto. No, non è il "worst case scenario" di un libro di Jeff VanderMeer. Non è neppure Kurt Vonnegut nel suo Mattatoi...

    – Mauro Garofalo

    Il mio Paese è un ragazzo ribelle

    Quattro scrittori, un cantautore, un'artista visiva e un politologo, scelti da "IL" tra i più straordinari talenti della nostra epoca, ci raccontano la loro visione (personale e insieme collettiva) degli Stati Uniti. E ci aiutano a capire, alla vigilia di un appuntamento elettorale forse decisivo, che cosa sia oggi, e che cosa potrebbe essere domani, quel loro grande Paese. Questo è il secondo pezzo di una serie

    – di David James Poissant

    Crociere, cosa cambia con la ripartenza: parla l'insider

    Matteo Martinuzzi è salito a bordo di 161 navi da crociera e non ha intenzione di fermarsi qui. In questa intervista lo storico navale, dopo il riavvio dell'attività?crocieristica post pandemia, ci svela tutti i segreti delle città galleggianti che lui conosce meglio di chiunque altro

    – di Antonio Armano

    La verità che ci libera tutti: Gary Younge racconta dieci brevi vite americane

    Dopo le ultime (ennesime) stragi di El Paso e Dayton, riproponiamo dall'archivio di IL il racconto di Gary Younge di dieci brevi vite americane. Ovvero come ogni giorno negli Stati Uniti muoiano 6,75 bambini a causa delle armi da fuoco. Un libro che dimostra anche come sconfiggere la post-verità

    – di Francesco Guglieri

1-10 di 100 risultati