Ultimo aggiornamento: 09 febbraio 2022
  • 06 febbraio 2019
    Staviski, il grande truffatore: e la Francia scese in strada

    Cultura

    Staviski, il grande truffatore: e la Francia scese in strada

    Gli scandali giudiziari, il fallimento finanziario di Serge Stavisky, come di altri speculatori con appoggi politici all'interno del governo di centro, il prolungarsi della crisi economica che in Francia significa non solo recessione, ma anche stagnazione, e che tocca il suo punto più basso tra

  • 16 gennaio 2019
    Jan Palach,  un corpo per svelare la «fragilità» del totalitarismo

    Cultura

    Jan Palach, un corpo per svelare la «fragilità» del totalitarismo

    Nel tardo pomeriggio del 16 gennaio 1969 Jan Palach (21 anni, era nato nell’agosto 1948) si reca in Piazza San Venceslao, al centro di Praga, si ferma ai piedi della scalinata del Museo Nazionale, si cosparge il corpo di benzina e si appicca il fuoco con un accendino. Rimane lucido per tre giorni

  • 09 novembre 2018
    Ci sono muri che indicano una coabitazione guardinga più che una distanza

    Cultura

    Ci sono muri che indicano una coabitazione guardinga più che una distanza

    Le frontiere, scrive lo storico Lucien Febvre a metà degli anni '20, segnano luoghi di passaggio, più che linee di interdizione. L'idea di Febvre è che i luoghi di confine sono punti di sutura più che di frattura. Fine della politica è nel proporli appunto come luoghi di sutura per fare in modo che

  • 02 aprile 2018
    La forza di un carisma diffuso

    Cultura

    La forza di un carisma diffuso

    Ero seduto al caffè Mediterraneum di Berkeley il 4 aprile 1968 quando alle 6 del pomeriggio Martin Luther King, non ancora quarantenne, fu assassinato a Memphis, Tennessee. Frequentavo abitualmente quel caffè, punto d’incontro del “Movimento” in California, nel periodo in cui preparavo The New