Ultime notizie:

Darwin Pastorin

    Storia d'Italia in pantaloncini

    Il 15 maggio 1910 la Nazionale di calcio debuttava in maglia bianca per risparmiare: 110 anni di vittorie, guerre e notti magiche

    – di Maria Luisa Colledani

    Oltre mille autori per Più Libri più liberi

    Abraham Yehoshua, Andrea Camilleri, Gianrico Carofiglio, Zerocalcare, Joe R.Lansdale, Patrice Nganang, Pinar Selek, Michael Dobbs, Paolo Giordano, Philippe Forest, Michela Murgia, Fabio Stassi, Luciano Canfora, Giorgio Agamben: ecco alcuni tra gli oltre 1. 200 autori che saranno presenti a Roma a

    – di S.U.

    Pastorin, memoria e poesia di un calcio fatto di passione

    Innamorati del pallone come siamo, vorremmo che la vita scorresse lasciando intatto tempo e poesia, il profumo buono di certe facce non da fotografo e senza tatuaggi social, abbondantemente demodé e forse improponibili ai giorni nostri. Come prenderne atto e non sprofondare nella retorica della

    – di Giulio Peroni

    Nostalgia per i numeri 10, artisti di un calcio in via d'estinzione

    Rivera non c'è da un pezzo, El Pibe Maradona pure. Baggio e Del Piero smarcavano di fino che sembra appena ieri, e ora che anche Francesco Totti smette, che ne sarà dei numeri 10 di professione, gamba e magia? Torneranno mai gli artisti della "trequarti", i poeti (semi) estinti di questo calcio

    – di Giulio Peroni

    Festival Mundial

    Oggi allo Spazio Aperto delle Giornate il doc di Lorenzo Garzella e Filippo Macelloni sul "misterioso" mondiale di calcio del '42. Con esibizioni di free style soccer e partita tra Nazionale Italiana Scrittori e Nazionale Italiana Cineasti

    – La redazione

    Storie e miti dei mondiali da leggere

    Fischietto, giacca e cravatta, pantaloni alla zuava: così gli arbitri diressero tutte le partite dello storico primo mondiale del 1930, nato da un'idea di un

    GlobTalk / "Rifugiati Football Club", la multiculturalità della squadra e l'arte di saper fare i passaggi

    Non è l'Utopia, nota Fabrizio che ha letto per noi questo "Rifugiati football club"di  Warren St. John, è lo schema, sempre difficile da mettere in campo, dell' integrazione. Si parla di calcio, ma si potrebbe parlare di azienda, e senza scomodare guru e consulenti. Al gioco serve chi segna e serve chi fa i passaggi. Una vita da mediano, come direbbe Ligabue, forse non dà la celebrità, ma merita comunque un premiodi Fabrizio Buratto.- Luma Mufleh, una ragazza georgiana di ottima famiglia, va a...

    – Rosanna Santonocito

1-10 di 11 risultati