Le nostre Firme

Dario Deotto

    Adesioni e ravvedimenti rallentano il ritmo

    Quando vengono annunciate misure di definizione - che poi le si etichetti «condono», «sanatoria» o «pace fiscale» poco importa - si genera (intanto) una sorta di "rallentamento dell'adempimento" del contribuente fino a che il provvedimento annunciato non diventa definitivo. Nel caso della "pace

    – di Dario Deotto

    Una legge per principi per vincere il caos fiscale

    Può apparire vano invocare la "certezza del diritto" o, addirittura, i precetti costituzionali contro il consolidato (perlomeno da un decennio a questa parte) caos fiscale.

    – di Dario Deotto

    La vicenda degli avvisi bonari e il «nichilismo tributario»

    La vicenda degli avvisi bonari conseguenti al nuovo obbligo di comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche Iva risulta paradigmatica dello stato delle questioni fiscali.Pochi se ne erano accorti, ma la norma (articolo 21-bis del Dl 78/2010) che ha introdotto questo nuovo adempimento

    – di Dario Deotto

    Più certezza del diritto su imposta di registro e cessione di quote

    Il primo pensiero che viene in mente riguardo ad ipotetici interventi da effettuare in materia tributaria, prima dell'epilogo di questa legislatura, è quello di prevedere un paio di misure in termini di adempimenti e di inasprimento di tassazione (tipo qualche nuova limitazione alla deduzione degli

    – di Dario Deotto

    Non si può censurare il risparmio di imposta

    Con una serie di risoluzioni di fine luglio - dalla n. 97/E alla 101/E - l'agenzia delle Entrate ha fornito la propria interpretazione in materia di abuso del diritto. Si tratta, in via di principio, di pronunciamenti in gran parte condivisibili, soprattutto nel riconoscimento del "dogma" del

    – di Dario Deotto

    La «riqualificazione» pesa sul registro

    \Nelle risoluzioni di fine luglio, l'agenzia delle Entrate ha riconosciuto, come si è visto, che se il sistema offre più percorsi alternativi e tutti questi percorsi risultano legittimi, il contribuente può scegliere quello fiscalmente meno oneroso (e questo a prescindere dalla sostanza economica

    – di Dario Deotto

1-10 di 266 risultati