Ultime notizie:

Daniel Kahneman

    Una discriminazione che ci rende inefficienti

    «Differenza di genere» e «discriminazione di genere» sono concetti diversi, riferiti ad aggregati diversi, e non possono essere usati come sinonimi. E' importante fare questa distinzione quando si parla di gap salariale. La discriminazione si produce solo in caso di disparità di trattamento a parità

    – di Luisa Rosti

    La sfera di cristallo è digitale

    Per secoli ci siamo affidati ai maghi, ancora lo facciamo, ma non ci fidiamo completamente, perché non sappiamo con quale metodo raggiungono le loro previsioni. Siccome ci riguardano, non possiamo darle per assodate e, per avere una parvenza di scientificità, i risultati devono essere sottoposti alla peer review. E' il metodo -scientifico- che ci garantisce l'affidabilità di previsioni che avranno immense conseguenze personali, sociali ed economiche. In questo contesto non è possibile immaginare...

    – Massimo Chiriatti

    Psicologia del voto: perché crediamo (o non crediamo) ai politici

    I fatti contano in politica. Punto uno. Una buona argomentazione dovrebbe essere in grado di farti cambiare punto di vista. Punto due. Le elezioni dovrebbero riguardare questioni concrete. Punto tre. Alzi la mano chi è d'accordo. «Immagino che la tua mano si sia alzata. Ora che hai preso il massimo

    – di Nicola Barone

    Perché le promesse elettorali ci piacciono così tanto

    Cosa accadrebbe se applicassimo gli studi che poche settimane fa hanno valso il premio Nobel per l'Economia a Richard Thaler alla campagna elettorale italiana? Il tema non è peregrino: Thaler, così come prima di lui altri esperti di economia comportamentale insigniti del prestigioso riconoscimento

    – di Marco lo Conte

    Chi pensa di essersi liberato dalla matematica in economia... è irrazionale

    Il Nobel dell'Economia a Richard H. Thaler è stato un evento di portata dirompente. Anche per noi matematici applicati. Gli assiomi neoclassici sono da troppo tempo alla base di tutti i modelli utilizzati dai principali policy makers e negli ultimi anni, per usare un eufemismo, non hanno dato

    – di Fabio Tramontana

    Perché studiare gli errori serve

    Verso la fine del 2007, la Federal Reserve, analisti finanziari e altri osservatori prevedevano una crescita economica positiva per l'anno successivo. Queste stime, più basse che in passato, erano comunque soddisfacenti, dopo che il crollo dei subprime nel luglio 2007 aveva fatto temere il peggio.

    – di Nicola Gennaioli

    «Decision-Making»: ok gli algoritmi, ma se usassimo anche il buon senso?

    Prendere una decisione non è soltanto un atto o un processo, ma rappresenta, ai nostri occhi e a quelli degli altri, uno status. Spendiamo parte della nostra vita bramando il momento in cui potremo «fare quello che sentiamo giusto, per noi» (il passaggio dalla dipendenza familiare all'autonomia

    – di Eva Campi *

    Another Nobel Surprise for Economics

    Richard Thaler has shown in his research how to focus economic inquiry more decisively on real and important problems. His research program has been both compassionate and grounded, and he has established a research trajectory for young scholars and social engineers that marks the beginning of a

    – by Robert j. Shiller

1-10 di 77 risultati