Persone

Dalai Lama

Tenzin Gyatso, 14esimo Dalai Lama, è il capo temporale e spirituale del popolo tibetano. Capo di Stato e del Governo del Tibet in esilio, dal 1960 ha asilo politico in India dove si è stabilita anche la sua delegazione. Tenzin Gyatso ha ricevuto il Premio Nobel per la pace nel 1989 per la resistenza pacifica contro la Cina. É inoltre il capo della scuola Gelupa, cioè dei Virtuosi, una delle scuole del Buddhismo.

Nato con il nome di Lhamo Dhondrub in un villaggio del Tibet, il Dalai Lama, ha preso il Dottorato in Filosofia Buddista. Nel 1950, dopo l'invasione da parte dell'Esercito di Liberazione Popolare, Tenzin Gyatso ha preso i poteri di Capo di Stato e di Governo. Nonostante i tentativi di soluzione pacifica del conflitto e la sollevazione del popolo tibetano che voleva l’indipendenza, il Dalai Lama è stato costretto all’esilio e ha trovato asilo politico in India. Nel 1963 ha promulgato la Costituzione democratica per un futuro Tibet libero. Da allora ha intrapreso 46 viaggi diplomatici per parlare del problema con capi di Stato e leader del mondo, tra cui anche Papa Giovanni Paolo II. Ha redatto il Piano di Pace per il Tibet e dopo dieci anni di assenza di contatto tra Cina e Governo in Esilio, tra il 2002 e il 2003 due delegazioni di Lhasa hanno visitato Cina e Tibet.

Tra i vari riconoscimenti, il Dalai Lama ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace per la lotta pacifica di liberazione del Tibet.

Ultimo aggiornamento 28 luglio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Politica | Capo di Stato | Dalai Lama | Tibet | Tenzin Gyatso | Premio Nobel | Capo del Governo | Papa Giovanni | Nato | India | Lhamo Dhondrub | Giovanni Paolo II |