Ultime notizie:

Cyril Ramaphosa

    Il mio regno per un vaccino

    Gli esperti ci dicono che per trovare l'antidoto al Covid-19 e vaccinare l'intera umanità, bastano 20 miliardi di dollari: più o meno il costo di due ore di produzione mondiale. Praticamente un affare, considerando anche le sue ricadute di ottimismo globale: toccasana per uscire dalla depressione psicologica, civile, sociale ed economica della pandemia, nella quale siamo caduti tutti, dall'Alpe alle piramidi, dal Manzanarre al Reno. Fiducia e ottimismo: sono questi i fluidi vitali che l'antidot...

    – Ugo Tramballi

    Sudafrica, dopo la sbornia mondiale arriva la bomba del deficit

    Il paese è nel mirino di Fmi e agenzie di rating per il deterioramento della sua situazione economica e fiscale. Lo scorso ottobre il governo ha rivelato i numeri da allarme, con deficit in esplosione al 5,9% del Pil e stime di crescita tagliate allo 0,5% . Ma sul riscatto pesano gli anni di Zuma e il fardello delle compagnie pubbliche

    – di Alberto Magnani

    Nkosi Sikelel I'South Afrika

    Sono passate già alcune settimane dalle elezioni sudafricane e dalla riconferma di Cyril Ramaphosa alla presidenza. La notizia non è fresca. Tuttavia ci ritorno, non tanto perché il nome di questo blog presuppone che prima di analizzarle, le notizie siano assimilate con una certa lentezza: in antitesi alla più diffusa fretta di masticarle senza digerire e poi buttarle nella discarica degli avvenimenti internazionali. Riguardo al Sudafrica, tuttavia, c'è una ragione per me più importante della v...

    – Ugo Tramballi

    Un nuovo sudafrica per trainare il continente

    C'è stato un tempo, 25 anni fa, dopo le prime elezioni libere e la fine dell'apartheid, che il Paese di Nelson Mandela sembrava dovesse diventare stella polare per l'intero Continente africano. E questo per diversi motivi: sia per essere stato capace di affrancarsi, senza conflittualità violenta,

    – di Valerio Castronovo

    Nel fortino di Davos, assediato da populismi e sovranisti, la globalizzazione fa i conti con le sue mancate promesse

    Chi c'è e chi si defila al Wef di Davos 2019? Mai come quest'anno la lista degli assenti e presenti è sintomatico di una linea politica verso il multilateralismo. La partecipazione a Davos, club per eccellenza della globalizzazione dei commerci e dell'economia, è stata cancellata dalla Casa Bianca per tutta la delegazione Usa, anche per il segretario di stato Mike Pompeo e per il segretario al Tesoro Steven Mnuchin. Lo ha detto la portavoce presidenziale Sarah Sanders, spiegando il forfait con l...

    – Vittorio Da Rold

1-10 di 39 risultati