Ultime notizie:

Cristina Da Rold

    Poveri collaboratori. E povere collaboratrici. Chi sono e quanto guadagnano

    Collaboratori italiani Infogram I lavoratori cosiddetti "parasubordinati" e i liberi professionisti, specie se giovani, specie se donne, guadagnano troppo poco. Il trend che emerge è netto, sia osservando le statistiche della gestione separata INPS che quelle del rapporto annuale di AdEPP, l'Associazione degli Enti Previdenziali Privati, che comprende anche la sezione dedicata ai liberi professionisti. Mediamente nel 2017 i collaboratori hanno dichiarato alla Gestione Separata di INPS 23.092 eu...

    – Cristina Da Rold

    Mito e realtà dei "green jobs". Chi sono, quanti sono, chi li vorrà

    Copy: Centri antiviolenza - Il Sole 24 Ore - Cristina Da Rold Infogram Il mantra è che le professioni del futuro dovranno essere sempre più green, più "amiche dell'ambiente" e con loro i lavoratori che personificheranno queste posizioni. Secondo l'ultimissimo rapporto GreenItaly di Unioncamere, in Italia nel 2018 il 13% degli occupati, pari a 3,1 milioni di lavoratori, rientrerebbero nell'ambito dei Green jobs (dato proveniente dall'indagine Istat sulle forze di lavoro, sia nel pubblico...

    – Luca Tremolada

    I monumenti italiani sono tutti maschi. Nonostante il dato demografico

    Qualche mese fa, per la festa della donna la città di New York ha annunciato che avrebbe aggiunto le statue di quattro donne negli spazi pubblici nel tentativo di controbilanciare l'apparente mancanza di monumenti che commemorano le donne che hanno fatto la storia: la cantante jazz Billie Holiday, l'attivista per i diritti civili Elizabeth Jennings Graham, la dottoressa Helen Rodríguez Trías e Katherine Walker, guardiana del Faro di Robbins Reef che salvò oltre 50 marinai nel corso della sua v...

    – Cristina Da Rold

    Professioni del futuro: mito e realtà dei "green jobs". Chi sono, quanti sono, chi li vorrà

    Copy: Centri antiviolenza - Il Sole 24 Ore - Cristina Da Rold Infogram Il mantra è che le professioni del futuro dovranno essere sempre più green, più "amiche dell'ambiente" e con loro i lavoratori che personificheranno queste posizioni. Secondo l'ultimissimo rapporto GreenItaly di Unioncamere, in Italia nel 2018 il 13% degli occupati, pari a 3,1 milioni di lavoratori, rientrerebbero nell'ambito dei Green jobs (dato proveniente dall'indagine Istat sulle forze di lavoro, sia nel pubblico...

    – Cristina Da Rold

    Il no profit italiano cresce ed è donna. E anche part time

    No profit 2017 - Il sole 24 ore - Cristina Da Rold Infogram L'ultima nota di Istat, relativa al 2017 e pubblicata a ottobre 2019 mostra che nel complesso nel nostro paese il settore non profit continua a espandersi con tassi di crescita medi annui superiori a quelli che si rilevano per le imprese orientate al mercato, in termini sia di numero di imprese sia di numero di dipendenti, e il 70% di loro è donna. Ma possiamo dire che il no profit sia il paradiso del lavoro per le donne? Non propri...

    – Infodata

    Rifiuti, raccolta differenziata: una famiglia su tre è scettica

    Differenziata - Il Sole 24 Ore - Cristina Da Rold Infogram Si parla di raccolta differenziata da almeno da 40 anni, eppure ancora oggi (dato Istat riferito al 2017) la percentuale di raccolta differenziata rispetto al totale dei rifiuti urbani raggiunge appena il 55,5%, +3% sul 2016, anche se la normativa imporrebbe il raggiungimento del 65% della quota di raccolta differenziata sul totale dei rifiuti urbani prodotti. Si tratta del "testo unico ambientale" in particolare dell'art. 205 de...

    – Infodata

    Una donna su mille si è rivolta a un centro antiviolenza

    Centri antiviolenza - Il Sole 24 Ore - Cristina Da Rold Infogram Nel 2017 una donna su mille si è rivolta a un centro antiviolenza (43.467 donne cioè 15,5 ogni 10 mila) e due su tre di loro - 29 mila - sono state prese in carico, cioè hanno iniziato un percorso di uscita dalla violenza, con percentuali più alte al nord rispetto a sud e isole. Tra le donne che hanno iniziato tale percorso, il 63,7% ha figli e il 27% è straniera. Troppo pochi centri, rispetto a quel che dice la legge In q...

    – Infodata

    Una donna su mille si è rivolta a un centro antiviolenza. Tutto quello che dobbiamo sapere.

    Centri antiviolenza - Il Sole 24 Ore - Cristina Da Rold Infogram Nel 2017 una donna su mille si è rivolta a un centro antiviolenza (43.467 donne cioè 15,5 ogni 10 mila) e due su tre di loro - 29 mila - sono state prese in carico, cioè hanno iniziato un percorso di uscita dalla violenza, con percentuali più alte al nord rispetto a sud e isole. Tra le donne che hanno iniziato tale percorso, il 63,7% ha figli e il 27% è straniera. Troppo pochi centri, rispetto a quel che dice la legge In q...

    – Cristina Da Rold

1-10 di 313 risultati