Ultime notizie:

Cristiano Chiarot

    Maggio di burrasche

    C'era un buco da 75 milioni di debiti (200% del bilancio) e in due anni è stato ridotto di un quarto. C'era una sala dove nessuno voleva mettere piede, ad ogni recita spaventosamente vuota, e sempre in quei due anni lìabbiamo ritrovata come ai tempi d'oro, piena di pubblico arguto e sferzante.

    Decreto Lirica, c'è l'ok del governo: più regole sui contratti a tempo determinato

    Norme più stringenti per l'applicazione dei contratti a tempo determinato per il personale delle Fondazioni lirico sinfoniche, l'introduzione di un termine massimo (48 mesi, anche non continuativi) e maggiori tutele ai lavoratori dello spettacolo. Queste alcune delle misure contenute nel decreto Lirica, approvato mercoledì 26 giugno in Consiglio dei Ministri. Il provvedimento punta a porre un argine ad abusi e discriminazioni adeguando il sistema legislativo nazionale sul ricorso al lavoro a tem...

    – Francesco Prisco

    Agis, Carlo Fontana confermato alla presidenza

    Carlo Fontana è stato confermato alla presidenza dell'Agis, l'Associazione generale dello spettacolo, per il periodo 2019-2022. Per Fontana, eletto mercoledì 5 giugno a Roma, si tratta del terzo mandato consecutivo alla guida dell'ente che presiede dal 2013. Una conferma fortemente voluta dagli associati, che hanno sottolineato «gli importanti risultati ottenuti da Fontana in questi anni unitamente al suo alto profilo professionale, fondamentale nel rapporto con le istituzioni». Nel suo discorso...

    – Francesco Prisco

    Maggio musicale fiorentino: nessun rischio commissariamento

    «Nessun rischio di commissariamento del Maggio musicale fiorentino». Cristiano Chiarot, nuovo sovrintendente dell'ente lirico in arrivo dalla Fenice, si presenta alla città di Firenze escludendo l'ipotesi di una (ennesima) gestione straordinaria dopo la lettera del commissario governativo per il

    – di Silvia Pieraccini

    Sul Maggio spettro commissariamento

    «Ho preso il Maggio Musicale fiorentino come commissario straordinario nel febbraio 2013 con un bilancio che perdeva 10 milioni di euro, lo lascio oggi con un utile di oltre 1,3 milioni: ora il problema non è più dei gestori, ma dei soci fondatori che sono chiamati a ricapitalizzare». Francesco

    – di Silvia Pieraccini

1-10 di 24 risultati