Aziende

Credit Agricole

Credit Agricole Sa è un istituto di credito francese, attivo in tutti i settori della banca e della finanza. Presente in oltre 70 Paesi, con un organico di 160.000 dipendenti, conta all’attivo 58 milioni di clienti e una rete composta da 11.850 agenzie. Credit Agricole Sa è il primo gruppo in Europa per i ricavi nel settore del retail banking.

Credit Agricole Sa è nato nel 2001 e quattro anni più tardi è stata fondata Caam Sgr (Credit Agricole Asset Management Sgr), attraverso una joint-venture con Banca Intesa. Nel 2007, a seguito della fusione tra Sanpaolo Imi e Banca Intesa, per motivi antitrust Intesa Sanpaolo ha ceduto il controllo delle banche al dettaglio Cariparma e Banca Popolare FriulAdria (654 sportelli in tutto) che sono state cedute al Crédit Agricole, già azionista di Intesa Sanpaolo fin dal 1990 (Banco Ambrosiano Veneto). Sempre a seguito della fusione tra Sanpaolo e Intesa, quest’ultima ha sciolto la joint-venture con Crédit Agricole Caam Sgr riacquistando il 65% di Nextra Investment Management.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Fusioni e Acquisizioni | Retail banking | Intesa Sanpaolo | Joint-venture | Nextra Italia | Istituto mobiliare italiano | Crédit Agricole Caam Sgr |

Ultime notizie su Credit Agricole

    Tod's, fatturato in calo del 4,7%: analisti delusi tagliano le stime

    La società ha chiuso i primi sei mesi con una perdita di 6 milioni e un fatturato in calo del 4,7%. Il direttore finanziario ha indicato che i numeri della seconda parte dell'anno saranno simili. Gli esperti ritengono che le azioni siano 'care' in Borsa

    – di Eleonora Micheli

    FCA e Crédit Agricole estendono la joint venture in FCA Bank

    Crédit Agricole Consumer Finance e Fiat Chrysler Automobiles hanno raggiunto un accordo per prolungare la loro joint venture paritetica in FCA Bank fino al 31 dicembre 2024. Il rinnovo della partnership getta le basi per rafforzare ulteriormente la redditività di FCA Bank, continuando la sua

    Condotte, arrivano 21 manifestazioni di interesse

    Arrivano le manifestazioni d'interesse per il gruppo Condotte e il gruppo di potenziali acquirenti comprende tutti i maggiori player del settore, oltre a qualche sorpresa. Ora la procedura prevede alcuni passaggi intermedi: scaduto lo scorso 15 luglio l'invito a manifestare interesse, adesso

    – di Carlo Festa

    Trimestrali Usa accendono le Borse, spread giù a 187

    Goldman Sachs e JPMorgan hanno battuto le stime, cosa che ha dato sostegno al settore bancario in Europa e a Milano, dove ha svettato Unicredit. Piazza Affari, fanalino di coda, ha risentito della pressione delle vendite su Fca e Pirelli. Fuori dal paniere principale in evidenza Astaldi dopo la nuova offerta presentata da Salini Impregilo

    – di Eleonora Micheli e Stefania Arcudi

    Del Vecchio, utile quadruplicato per la holding in Lussemburgo

    Utile più che quadruplicato per Aterno, la holding lussemburghese a cui fanno capo le partecipazioni nel settore immobiliare della famiglia Del Vecchio. Nel 2018 il risultato netto della società, che è controllata da Delfin, ha sfiorato gli 80 milioni di euro, dai 17,3 milioni del 2017, come emerge

    – di Giuliana Licini

    Banche, la melina sui rendiconti dei costi ai clienti sta per finire

    Passi concreti ancora pochi, ma sui rendiconti dei costi ex-post le banche iniziano a sbilanciarsi sulla tempistica di invio della comunicazione ai clienti. La maggiore visibilità che i risparmiatori avranno sugli oneri sostenuti sul fronte degli investimenti e della consulenza finanziaria è uno

    – di Gianfraco Ursino

    Decolla il salvataggio di Condotte: via libera a un prestito da 60 milioni

    Entra nel vivo il salvataggio delle attività del gruppo Condotte in amministrazione straordinaria. E' stato infatti raggiunto ufficialmente ieri con le banche l'accordo per un prestito ponte di 60 milioni di euro, finanziamento già approvato dalla Ue e che sarà garantito dallo Stato. Al

    – di Carlo Festa

    Musca: «Crédit Agricole has confidence in Italy, Amundi will grow again»

    Crédit Agricole continues to trust Italy and is ready to invest again in our country. The tenth banking group in the world has just presented the new four-year business plan and the Italian activities, led by Giampiero Maioli, are destined to increase the incidence on group profits to 18%. «We

    – di Alessandro Graziani

    Musca: «Crédit Agricole ha fiducia nell'Italia, Amundi pronta a crescere ancora»

    Crédit Agricole continua ad avere fiducia nell'Italia ed è pronto a investire ancora nel nostro Paese. Il decimo gruppo bancario al mondo ha appena presentato il nuovo piano industriale a quattro anni e le attività italiane, guidate da Giampiero Maioli, sono destinate ad aumentare l'incidenza

    – di Alessandro Graziani

1-10 di 763 risultati