Aziende

Credit Agricole

Credit Agricole Sa è un istituto di credito francese, attivo in tutti i settori della banca e della finanza. Presente in oltre 70 Paesi, con un organico di 160.000 dipendenti, conta all’attivo 58 milioni di clienti e una rete composta da 11.850 agenzie. Credit Agricole Sa è il primo gruppo in Europa per i ricavi nel settore del retail banking.

Credit Agricole Sa è nato nel 2001 e quattro anni più tardi è stata fondata Caam Sgr (Credit Agricole Asset Management Sgr), attraverso una joint-venture con Banca Intesa. Nel 2007, a seguito della fusione tra Sanpaolo Imi e Banca Intesa, per motivi antitrust Intesa Sanpaolo ha ceduto il controllo delle banche al dettaglio Cariparma e Banca Popolare FriulAdria (654 sportelli in tutto) che sono state cedute al Crédit Agricole, già azionista di Intesa Sanpaolo fin dal 1990 (Banco Ambrosiano Veneto). Sempre a seguito della fusione tra Sanpaolo e Intesa, quest’ultima ha sciolto la joint-venture con Crédit Agricole Caam Sgr riacquistando il 65% di Nextra Investment Management.

Ultimo aggiornamento 24 febbraio 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Fusioni e Acquisizioni | Retail banking | Intesa Sanpaolo | Joint-venture | Nextra Italia | Istituto mobiliare italiano | Crédit Agricole Caam Sgr |

Ultime notizie su Credit Agricole

    CA Indosuez Wealth: l'arte in una visione olistica del patrimonio

    Lo scorso 30 aprile 2018CA Indosuez Wealth (Europe) S.A. è diventata azionista di maggioranza di Banca Leonardo, ha 7 miliardi di euro in termini di AUM e 230 collaboratori (dati a maggio 2018). Indosuez Wealth Management è il marchio globale della divisione Wealth Management del Gruppo Crédit

    – di Maria Adelaide Marchesoni e Marilena Pirrelli

    Conad, con l'operazione Auchan nasce un colosso da oltre 17 miliardi

    Con l'acquisizione di gran parte delle attività di Auchan Italia la cooperativa Conad (Consorzio Nazionale Dettaglianti Soc. Coop) sale sul trono della più importante catena della Gdo italiana come ricavi aggregrati superando Coop.

    – di Enrico Netti

    Scontro Usa-Cina tiene in scacco le Borse. A Piazza Affari ko Banco Bpm

    Il rinfocolarsi dello scontro Usa-Cina, con Washington che ha accusato Pechino di avere rotto i patti e quest'ultima che ha rispedito le accuse al mittente, ha tenuto in scacco le Borse europee, che hanno accelerato i ribassi con i cali superiori all'1,5% di Wall Street (Parigi -1,93%, Francoforte

    – di Cheo Condina e Stefania Arcudi

    Cosa si nasconde dietro la vendita di Fineco (diventata contendibile) da parte di Unicredit

    Per quale motivo Unicredit vende i gioielli di famiglia? E' la domanda che un po' tutti si pongono in ambito finanziario dopo la mossa (anticipata dal Sole 24 Ore) di uscire da Fineco vendendo con successivi collocamenti il 35% di proprietà fino a qualche giorno fa. UniCredit ha infatti concluso con successo stamattina l'operazione di 'accelerated bookbuilding' pari al 17% di azioni ordinarie Fineco. Il corrispettivo dell'operazione ammonta a circa 1.014 milioni di euro, risultanti dalla vendita...

    – Carlo Festa

    Effetto S&P su banche sostiene Piazza Affari, Madrid cauta dopo voto

    Piazza Affari (+0,23%), debole nella prima parte della giornata, ha trovato lo spunto per chiudere in positivo grazie alle banche (+3,6% Banco Bpm, +3,48% Ubi Banca, +2,4% Unicredit, +2,06% Intesa Sanpaolo) e allo spread in calo a 258 punti dai 260 di venerdì, dopo che S&P ha confermato il rating

    – di Andrea Fontana e Stefania Arcudi

    Banche, tra i top manager vince la «scuola» Intesa Sanpaolo

    Quale scuola manageriale sta guidando le banche italiane? Per decenni, e fino alla metà degli anni '90, le gerarchie erano rigorosamente interne e quasi militarizzate. Poi arrivò la "primavera" della generazione Mc Kinsey, che ha dominato il top management del settore finanziario italiano per quasi

    – di Alessandro Graziani

    Nexi va in Borsa a 9 euro per azione. Fondi Usa e Singapore i compratori

    E' pronta al debutto Nexi, il leader dei pagamenti nato dall'Istituto Centrale delle Banche Popolari (Icbpi) e da CartaSì e posseduto da un consorzio di private equity: Bain Capital, Advent e Clessidra. Sarà una delle maggiori Ipo a Piazza Affari di quest'anno e tra le maggiori realizzate negli

    – di Carlo Festa

    Da Blackrock a Fideuram fino al fondo sovrano Gic: ecco chi ha comprato l'Ipo Nexi

    E' pronta al debutto Nexi, il leader dei pagamenti nato dall'Istituto Centrale delle Banche Popolari (Icbpi) e da CartaSì e posseduto da un consorzio di private equity: Bain Capital, Advent e Clessidra. E' infatti stato fissato a 9 euro il prezzo per azione dell'esordio in Borsa di Nexi previsto per la prossima settimana. Ma chi ha comprato i circa 2 miliardi di azioni? Gli investitori in campo sarebbero in maggioranza grandi fondi esteri, ma ci sarebbe stata anche una forte domanda da parte di a...

    – Carlo Festa

1-10 di 751 risultati