Aziende

Credem

Credem Spa è un istituto di credito emiliano. La banca conta 541 filiali e 45 centri imprese distribuiti in 16 regioni italiane, uno staff di 5.600 dipendenti e una rete di 600 promotori finanziari con 100 uffici dedicati. All'estero il gruppo è presente in Lussemburgo con Credem International Lux, mentre nel parabancario il gruppo è attivo tramite Credemleasing e Credemfactor. Il business del gruppo comprende anche l'asset management dove operano Euromobiliare Asset Management SGR e Credem Private Equity SGR. Nella bancassicurazione Credem è attivo tramite le società CredemVita e Credem Assicurazioni; mentre nell'attività di amministrazione fiduciaria di patrimoni opera con Euromobiliare Fiduciaria..

Credem Spa è nato nel 1910 con la denominazione di Banca Agricola Commerciale di Reggio Emilia. Nel 1993 è nato il Gruppo Bancario Credito Emiliano - Credem, con a capo Credito Emiliano Holding Spa. La struttura è stata poi completata nel 1994 con l'acquisizione del Gruppo Euromobiliare. Nel 1996 Credem Spa ha inaugurato una filiale nel Granducato di Lussemburgo, confluita nel 2000 nella controllata Credem International (Lux) Sa. Nel 1999 è stata fondata Banca Euromobiliare (Suisse) Sa e nel 2009 è stato perfezionato il trasferimento della capogruppo a Credito Emiliano Spa.

Tra i maggiori azionisti della banca la holding Max Mara Fashion Gropu della famiglia Maramotti.

Ultimo aggiornamento 24 novembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Fusioni e Acquisizioni | Asset management | Filiale | International Sa | Istituto di credito | Credem Spa | Maramotti | Banca Agricola Commerciale | Gruppo Euromobiliare | Banca Belinzaghi | Mara Fashion Gropu | Max Mara | Lussemburgo | Credito Emiliano Spa | Credito Emiliano Holding Spa | Banca Euromobiliare | International Lux |

Ultime notizie su Credem

    Tassi negativi sui conti, nelle banche il dibattito è aperto

    Formalmente sono tutti contrari, ma tra i banchieri c'è chi sta vagliando la possibilità di tassare i conti correnti lanciata dal ceo di UniCredit, Mustier. L'alternativa è cercare forme di compensazione per gli extra costi legati ai depositi

    – di Luca Davi

    Le imprese nell'era dei tassi a zero

    Tra gli effetti delle scelte espansive della Bce ci sono una lieve limatura dei tassi e una liquidità abbondante. Per approfittare della congiuntura attuale, bond e prestiti a medio termine sono tra le opportunità migliori

    – di Luca Orlando

    I tassi zero zavorrano le banche: i margini giù di mezzo miliardo in sei mesi

    Quasi mezzo miliardo di euro in meno in sei mesi, questo il «dazio» che le maggiori banche italiane hanno pagato nelle prima parte del 2019 all'improvvisa inversione di tendenza delle Banche centrali e al ritorno a politiche monetarie ultra-accomodanti. La cifra emerge confrontando il margine di

    – di Maximilian Cellino

    Mutui, le banche che finanziano casa fino al 100% del valore

    Comprare una casa senza avere la base iniziale oppure solo un piccolo gruzzolo dal quale partire. Questa opzione offerta da diversi istituti di credito fino a qualche anno fa poi "ritirata" con la contrazione del mercato immobiliare ora torna a farsi largo. Apripista è stata Banca Intesa dal 2016

    – di Lucilla Incorvati

    Credem, grazie al private banking entro l'anno 20 miliardi di masse

    20 miliardi di masse entro l'anno. E' questo l'obiettivo a cui punta Credem con la gestione di grandi patrimoni. La via non è facile ma la strada da percorrere passa dall'acquisire 1.800 nuovi clienti, reclutare almeno 15 nuovi private banker per raggiungere così 293 professionisti complessivi e

    – di Lucilla Incorvati

    Banche, la melina sui rendiconti dei costi ai clienti sta per finire

    Passi concreti ancora pochi, ma sui rendiconti dei costi ex-post le banche iniziano a sbilanciarsi sulla tempistica di invio della comunicazione ai clienti. La maggiore visibilità che i risparmiatori avranno sugli oneri sostenuti sul fronte degli investimenti e della consulenza finanziaria è uno

    – di Gianfraco Ursino

1-10 di 391 risultati