Aziende

Credem

Credem Spa è un istituto di credito emiliano. La banca conta 541 filiali e 45 centri imprese distribuiti in 16 regioni italiane, uno staff di 5.600 dipendenti e una rete di 600 promotori finanziari con 100 uffici dedicati. All'estero il gruppo è presente in Lussemburgo con Credem International Lux, mentre nel parabancario il gruppo è attivo tramite Credemleasing e Credemfactor. Il business del gruppo comprende anche l'asset management dove operano Euromobiliare Asset Management SGR e Credem Private Equity SGR. Nella bancassicurazione Credem è attivo tramite le società CredemVita e Credem Assicurazioni; mentre nell'attività di amministrazione fiduciaria di patrimoni opera con Euromobiliare Fiduciaria..

Credem Spa è nato nel 1910 con la denominazione di Banca Agricola Commerciale di Reggio Emilia. Nel 1993 è nato il Gruppo Bancario Credito Emiliano - Credem, con a capo Credito Emiliano Holding Spa. La struttura è stata poi completata nel 1994 con l'acquisizione del Gruppo Euromobiliare. Nel 1996 Credem Spa ha inaugurato una filiale nel Granducato di Lussemburgo, confluita nel 2000 nella controllata Credem International (Lux) Sa. Nel 1999 è stata fondata Banca Euromobiliare (Suisse) Sa e nel 2009 è stato perfezionato il trasferimento della capogruppo a Credito Emiliano Spa.

Tra i maggiori azionisti della banca la holding Max Mara Fashion Gropu della famiglia Maramotti.

Ultimo aggiornamento 24 novembre 2016

ARGOMENTI CORRELATI: Fusioni e Acquisizioni | Asset management | Filiale | International Sa | Istituto di credito | Credem Spa | Maramotti | Banca Agricola Commerciale | Gruppo Euromobiliare | Banca Belinzaghi | Mara Fashion Gropu | Max Mara | Lussemburgo | Credito Emiliano Spa | Credito Emiliano Holding Spa | Banca Euromobiliare | International Lux |

Ultime notizie su Credem

    Credem punta sui giovani: 150 assunzioni entro fine 2019

    Credem punta ad assumere 150 giovani entro la fine del 2019. Dall'inizio del 2015 sono state assunte in Credem oltre 1.000 persone di cui 72,5% giovani, raggiungendo ad oggi un organico complessivo a livello di Gruppo di oltre 6.200 dipendenti con una crescita del 5,5% in tre anni e mezzo.

    – Francesca Barbieri

    «Banche, 70mila esuberi per allinearsi all'Europa»

    La ricerca di Oliver Wyman evidenzia come anche tra le banche medie e medio-piccole vi siano casi di successo: Credem, Credit Agricole, Banca Passadore e Popolare Sondrio tra le “generaliste”, Fca Bank, Compass, Findomestic e Ibl Banca tra le specializzate nel credito, Fineco, Fideuram e Banca Generali nelle specializzate nella raccolta.

    – di Alessandro Graziani

    Sicav in rosso? Il giudice condanna il Credem a risarcire

    Nel dettaglio, con sentenza numero 1320/18 del 21 settembre 2018 il Tribunale di Parma ha condannato il Credito Emiliano Spa a restituire ad una consumatrice, anch’essa avvocato, la somma di 7.950,74 euro, oltre agli interessi e alle spese... Sulla vicenda il Credem contattato da «Plus24» fa sapere che «La banca ritiene di aver agito correttamente e ha già provveduto ad impugnare la sentenza in Corte d’Appello, confidando nell’integrale revisione alla luce del reale...

    – di Federica Pezzatti

    Spread, quali rischi corrono davvero le banche se va a 400

    Secondo i calcoli di Deutsche Bank, per scendere sotto questa soglia phase-in (e dunque per rendere obbligatorio un aumento di capitale) lo spread BTp-Bund dovrebbe salire a 2.100 punti base per Intesa Sanpaolo, a 1.341 per UniCredit, a 1.192 per Banco Bpm, a 926 per Mps, a 957 per Ubi, a 1.182 per Credem e a oltre 9mila per Mediobanca.

    – di Morya Longo

    Banche sotto pressione in Borsa dopo Moody's, pesa lo scontro con l'Ue

    Moody's ha adottato misure su 12 istituti finanziari (UniCredit, Intesa Sanpaolo, Banca Imi, Cassa Depositi e Prestiti, Mediobanca, Ca Cariparma, Fca Bank, Bnl, Credito Emiliano, Cassa Centrale Raiffeisen, Invitalia e Banca del Mezzogiorno). ... Nel caso di Credem la decisione riflette invece il trend di riduzione dell'ammontare di bond che possono essere oggetto di bail-in a protezione dei depositanti in caso di risoluzione».

    – di Stefania Arcudi

    La scure di Moody's colpisce la corporate Italia

    Dopo aver declassato il rating dell'Italia, venerdì scorso, Moody's passa ora alle banche, alle istituzioni finanziarie come la Cassa Depositi e Prestiti, Invitalia e Banca del Mezzogiorno e a dieci aziende tra le quali Eni, Poste, Terna, Snam e Italgas. Come di consueto dopo un'azione sulla

    – di Morya Longo

    Piazza Affari, quarta settimana in rosso: perso 10%

    «L'outlook negativo sul rating a lungo termine di Intesa, UniCredit, Credem, Mediobanca e Bnl riflette la nostra analisi che le banche in questione subirebbero con ogni probabilità un downgrade qualora venisse abbassato il rating sovrano dell'Italia».

    – di Stefania Arcudi e Andrea Fontana

    Piazza Affari nervosa. Spread torna in area 330 punti, rendimento al 3,73%

    Seduta volatile per Piazza Affari all'indomani dell'ultimatum dell'Ue al Governo. La Borsa milanese è quasi sempre rimasta in territorio negativo (eccetto uno sporadico +0,3%) e ha ceduto da un minimo di -0,4% a un massimo di -1,7%. Pesa l'allargamento dello spread tra i rendimenti dei BTp

    – di Stefania Arcudi

1-10 di 364 risultati